Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Matriphagy - Tallah (Earache)

Ultime recensioni

AA.VV. - Dirt ReduxAA.VV.
Dirt Redux
Fuzz - IIIFuzz
III
Porridge Radio - Every BadPorridge Radio
Every Bad
Deftones - OhmsDeftones
Ohms
Tallah - MatriphagyTallah
Matriphagy
Exhalants - AtonementsExhalants
Atonements
Lump Hammer - BeastLump Hammer
Beast
Obsidian Kingdom - Meat MachineObsidian Kingdom
Meat Machine
Gargoyl - GargoylGargoyl
Gargoyl
Anna Von Hausswolff - All Thoughts FlyAnna Von Hausswolff
All Thoughts Fly
Blues Pills - Holy Moly!Blues Pills
Holy Moly!
Sprain - As Lost Through CollisionSprain
As Lost Through Collision
Thurston Moore - By The FireThurston Moore
By The Fire
Idles - Ultra MonoIdles
Ultra Mono
Sarah Davachi - Cantus, DescantSarah Davachi
Cantus, Descant
AA.VV. - What Is This That Stands Before Me?AA.VV.
What Is This That Stands Before Me?
Deafbrick - DeafbrickDeafbrick
Deafbrick
Irreversible Entanglements - Who Sent You?Irreversible Entanglements
Who Sent You?
Jeff Parker - Suite For Max BrownJeff Parker
Suite For Max Brown
En Minor - When The Cold Truth Has Worn Its Miserable WelcomeEn Minor
When The Cold Truth Has Worn Its Miserable Welcome

Tallah - Matriphagy
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Etichetta: Earache
Anno: 2020
Produzione: Josh Schroeder
Genere: metal / nu-metal / nucore
Scheda autore: Tallah



Nel 2000, quando nacque questa webzine, era normale parlare di nu-metal. Anzi, prima crossover, poi new metal e infine nu-metal. Assieme al rock alternativo era il pane dei miei ascolti e non me ne vergogno più di tanto: molte cose sono rimaste nel cuore, meno nello stereo.

Tallah mi erano stati pubblicizzati come il gruppo del figlio di Mike Portnoy, batterista dei Dream Theater. Il che poteva bastare per evitarli ma certi tarli è difficile soffocarli e un ascolto non lo si nega quasi a nessuno. Ed ecco che scopro un, ebbene si, validissimo gruppo numetal (o nucore come lo chiamano ora, ma la sostanza non cambia) che si rifà alla stagione pre Linkin Park. Quindi riffoni ribassati groovosi, voce schizzata un po' rappata un po' sofferente, basso sferragliante e tanta, ma proprio tanta, tamarraggine. E sapete chi li ha messi sotto contratto? La Earache, che certe sonorità le sdoganò in tempi non sospetti.

Tanta energia e la giusta attitudine fanno di "Matriphagy" un esordio assolutamente imperdibile per nostalgici e giovani ribelli frustrati. Benvenuti nel 1998.

[Dale P.]

Canzoni significative: Overconfidence, No One Should Read This.


Questa recensione é stata letta 44 volte!
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

System Of A Down - Steal This Album!System Of A Down
Steal This Album!
Boyhitscar - The PassageBoyhitscar
The Passage
Disturbed - BelieveDisturbed
Believe
Korn - KornKorn
Korn
AA.VV. - Spawn - The AlbumAA.VV.
Spawn - The Album
Mad Capsule Markets - 010Mad Capsule Markets
010
 Madhouse
Pig!
Amen - WeAmen
We've Come For Your Parents
Deftones - White PonyDeftones
White Pony
AA.VV. - Babylon Magazine CompilationAA.VV.
Babylon Magazine Compilation