ļ»æ

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal punk indie experimental pop [ elettronica ]

Team Sleep - Team Sleep (Maverick)

Ultime recensioni

Kowloon Walled City - PieceworkKowloon Walled City
Piecework
Slowshine - Living LightSlowshine
Living Light
Unto Others - StrenghtUnto Others
Strenght
Space Afrika - Honest LabourSpace Afrika
Honest Labour
Dead Sara - It AinDead Sara
It Ain't Tragic
Big Brave - & The Body - Leaving None But Small BirdsBig Brave
& The Body - Leaving None But Small Birds
XX'ed Out
We All Do Wrong
Damon Locks Black Monument Ensemble - NowDamon Locks Black Monument Ensemble
Now
Angel Bat Dawid - Hush Harbor Mixtape Vol. 1 DoxologyAngel Bat Dawid
Hush Harbor Mixtape Vol. 1 Doxology
Andrew W.K. - God Is PartyingAndrew W.K.
God Is Partying
Hildur Gušnadóttir - Battlefield 2042 SoundtrackHildur Gušnadóttir
Battlefield 2042 Soundtrack
Chubby And The Gang - The MuttChubby And The Gang
The Mutt's Nuts
Amyl And The Sniffers - Comfort To MeAmyl And The Sniffers
Comfort To Me
Low - Hey WhatLow
Hey What
Hooded Menace - The Tritonus BellHooded Menace
The Tritonus Bell
Tropical Fuck Storm - Deep StatesTropical Fuck Storm
Deep States
Halsey - If I Can’t Have Love, I Want PowerHalsey
If I Can’t Have Love, I Want Power
Comet Control - Inside The SunComet Control
Inside The Sun
Dana Dentata - PantychristDana Dentata
Pantychrist
Turnstile - Glow OnTurnstile
Glow On

Team Sleep - Team Sleep
Voto:
Anno: 2005
Produzione:
Genere: elettronica / rock /
Scheda autore: Team Sleep



E finalmente arriva in tutti i negozi di dischi l'esordio dei Team Sleep. E' dai tempi di "White Pony" che si parla di questo progetto di Chino Moreno dato che alcuni brani scritti per i TS finirono ai Deftones.

Della band, da anni, girano in rete concerti, demos e bootleg di qualsiasi genere; addirittura l'album in questione molti mesi prima della sua uscita ufficiale. Sembra quasi una mossa pubblicitaria della nuova generazione discografica.

Ma, purtroppo, cosģ non č. Anche perchč il disco in questione non č cosģ bello da garantirsi una promozione da solo. Anzi.

Sarą proprio perchč sapevo gią cosa aspettarmi ma non avevo nessuna voglia di ascoltarmi l'album. Per dovere di cronaca l'ho fatto e... effettivamente suona esattamente come credevo. Ovvero una versione senza chitarre di White Pony. Ed č proprio come sembra: noioso. Riff parecchio semplici (scritti probabilmente da Chino a casa credendosi un grande songwriter), ritmi blandi (anche se alla batteria c'č sua maestą Zach Hill degli Hella), dinamicitą praticamente nulla. L'atmosfera c'č ma, per dire, non siamo certo ai livelli dei Massive Attack (a cui si ispirano palesemente).

Tutto il disco si basa sulla voce di Chino (e la cosa mi sembra normale dato che č il suo progetto solista), sempre splendida e magnetica. Ascoltandola capisci al volo che i tanti imitatori non toccheranno mai le sue vette. Ma, purtroppo, mancano le belle canzoni; cosa che rende il disco consigliabile solo ai fan dei Deftones.

Il voto comunque sufficiente č solo per quella voce. Ma se volete un consiglio risparmiate i soldi e mettete sullo stereo "White Pony".

[Dale P.]

Canzoni significative: Ataraxia, Our Ride To The Reactory.

Questa recensione é stata letta 4180 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Low - Hey WhatLow
Hey What