Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

The Thousandfold Epicentre - The Devil's Blood (Van)

Ultime recensioni

Slowshine - Living LightSlowshine
Living Light
Unto Others - StrenghtUnto Others
Strenght
Space Afrika - Honest LabourSpace Afrika
Honest Labour
Dead Sara - It AinDead Sara
It Ain't Tragic
Big Brave - & The Body - Leaving None But Small BirdsBig Brave
& The Body - Leaving None But Small Birds
XX'ed Out
We All Do Wrong
Damon Locks Black Monument Ensemble - NowDamon Locks Black Monument Ensemble
Now
Angel Bat Dawid - Hush Harbor Mixtape Vol. 1 DoxologyAngel Bat Dawid
Hush Harbor Mixtape Vol. 1 Doxology
Andrew W.K. - God Is PartyingAndrew W.K.
God Is Partying
Hildur Guðnadóttir - Battlefield 2042 SoundtrackHildur Guðnadóttir
Battlefield 2042 Soundtrack
Chubby And The Gang - The MuttChubby And The Gang
The Mutt's Nuts
Amyl And The Sniffers - Comfort To MeAmyl And The Sniffers
Comfort To Me
Low - Hey WhatLow
Hey What
Hooded Menace - The Tritonus BellHooded Menace
The Tritonus Bell
Tropical Fuck Storm - Deep StatesTropical Fuck Storm
Deep States
Halsey - If I Can’t Have Love, I Want PowerHalsey
If I Can’t Have Love, I Want Power
Comet Control - Inside The SunComet Control
Inside The Sun
Dana Dentata - PantychristDana Dentata
Pantychrist
Turnstile - Glow OnTurnstile
Glow On
Jadsa - Olho de VidroJadsa
Olho de Vidro

The Devil's Blood - The Thousandfold Epicentre
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Etichetta: Van
Anno: 2011
Produzione:
Genere: metal / doom / psych
Scheda autore: The Devil's Blood



Dopo un interessante esordio intitolato "The Time Of No Time Evermore" nel 2009, la band olandese formalizza le intenzioni con questo riuscitissimo "The Thousandfold Epicentre", senza dubbio uno dei dischi piu' interessanti di questo 2011.

Pur portandosi appresso sia seguaci satanisti che fanatici del doom metal, The Devil's Blood confezionano un disco di grande valenza rock universale. Ovvero al di la' dei generi. Perche' sotto la coltre vagamente epica (sia della voce che dei riff di chitarra) troviamo una moltitudine di ispirazioni. Dal classico dark sound alla Black Sabbath/Black Widow/Coven alla psichedelia dei tardo sixties (Roky Erickson e' citato un po' ovunque), uniti in composizioni lunghe ma dall'andamento curioso e decisamente stimolante per l'ascoltatore.

La bella voce di Farida Lemouchi (di cui non trascuriamo l'importante presenza scenica) riesce ad assecondare riff dal sapore NWOBHM, come a lasciare il posto a svarioni psichedelici, sia a donare quel sapore occulto per chi ama band retro-moderne con voce femminile come Jex Thoth, Sabbath Assembly, Blood Ceremony.

Un disco molto lungo (siamo a minutaggi anni 90: 73 minuti) che pero' non contiene sbrodolamenti o giri a vuoto: ogni cosa e' funzionale al proseguo dell'ascolto. Ecco perche' e' un disco che non va ascoltato diviso in brani ma lasciato fluire per intero come un rituale.

[Dale P.]

Canzoni significative: Cruel Lover, The Madness Of Serpents.

Questa recensione é stata letta 2193 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Bloody Panda - SummonBloody Panda
Summon
Domkraft - SeedsDomkraft
Seeds
Middian - Age EternalMiddian
Age Eternal
The DevilThe Devil's Blood
The Thousandfold Epicentre
MSW - ObliviosusMSW
Obliviosus
Cough - Ritual AbuseCough
Ritual Abuse
Devil - Time To RepentDevil
Time To Repent
Bell Witch - & Aerial Ruin - Stygian Bough Volume IBell Witch
& Aerial Ruin - Stygian Bough Volume I
Sleep - JerusalemSleep
Jerusalem