Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Gods Of The Earth - The Sword (Kemado)

Ultime recensioni

Irreversible Entanglements - Who Sent You?Irreversible Entanglements
Who Sent You?
Jeff Parker - Suite For Max BrownJeff Parker
Suite For Max Brown
En Minor - When The Cold Truth Has Worn Its Miserable WelcomeEn Minor
When The Cold Truth Has Worn Its Miserable Welcome
L.A.Witch - Play With FireL.A.Witch
Play With Fire
Couch Slut - Take A Chance On Rock Couch Slut
Take A Chance On Rock 'n' Roll
Kall - BrandKall
Brand
Boris - NOBoris
NO
Phoebe Bridgers - PunisherPhoebe Bridgers
Punisher
Ils - CurseIls
Curse
Motorpsycho - The All Is OneMotorpsycho
The All Is One
Bully - SugareggBully
Sugaregg
Lina Rodrigues Refree - Lina_Raül RefreeLina Rodrigues Refree
Lina_Raül Refree
King Krule - Man Alive!King Krule
Man Alive!
Thou - A Primer of Holy WordsThou
A Primer of Holy Words
Household God - Palace IntrigueHousehold God
Palace Intrigue
A.A. Williams - Forever BlueA.A. Williams
Forever Blue
Billy Nomates - Billy NomatesBilly Nomates
Billy Nomates
Fontaines D.C. - A HeroFontaines D.C.
A Hero's Death
Zombi - 2020Zombi
2020
Protomartyr - Ultimate Success TodayProtomartyr
Ultimate Success Today

The Sword - Gods Of The Earth
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Anno: 2008
Produzione: John Cronise
Genere: metal / hard rock / heavy


Compra The Sword su Taxi Driver Store


Avevo una certa curiosità nell'ascoltare questi The Sword, capaci di far parlare di sè per avere il merito di rivitalizzare il metal. Curiosità accentuata dal fatto che quest'estate la band texana aprirà il tour europeo dei Metallica assieme ai Down.

Curiosità che scemava nel sentire riferimenti lirici di draghi ed elfi e nel pronunciare le due parole "Iron" e "Maiden" come ispirazione.

Infatti il disco si rivela veramente poca cosa, i metallari troveranno negli Sword la classica band di heavy metal anni 80, quelli più esigenti pure. Per la gioia dei primi e la noia dei secondi.

Di moderno i The Sword non hanno niente, nè vogliono esserlo. Quelli che sbagliano sono coloro che cercano di spacciare i texani come degli innovatori (o anche solo dei rivitalizzatori) quando sono la band più conservatrice che abbia ascoltato ad anni. Heavy Metal alla Iron Maiden con voce alla Black Sabbath.

Riff suonati con impeto e suonati non proprio eccellentemente come tradizione vuole (ecco forse è questo che li rende più "alternativi"?), brani che non rimangono in testa e che si confondono tra le miriadi di produzioni analoghe da rockfm qualunque.

Ascoltatevi Baroness, Mastodon, High On Fire, Electric Wizard, Gallhammer.

[Dale P.]

Canzoni significative: The Sundering, The White Sea.


Questa recensione é stata letta 2542 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

The Sword - Warp RidersThe Sword
Warp Riders

NEWS


25/09/2012 Veil of Isis In Streaming

tAXI dRIVER consiglia

Tony Iommi - The 1996 Dep SessionsTony Iommi
The 1996 Dep Sessions
Black Sabbath - Past LivesBlack Sabbath
Past Lives
Idle Hands - ManaIdle Hands
Mana
Black Sabbath - ParanoidBlack Sabbath
Paranoid
Ghost - Opus EponymousGhost
Opus Eponymous
Black Sabbath - We Sold Our Soul For RockBlack Sabbath
We Sold Our Soul For Rock'n'Roll
Black Label Society - 1919 EternalBlack Label Society
1919 Eternal