Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Gods Of The Earth - The Sword (Kemado)

Ultime recensioni

Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II
Fiona Apple - Fetch The Bolt CuttersFiona Apple
Fetch The Bolt Cutters
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The CarnageWrekmeister Harmonies
We Love To Look At The Carnage
Tricot - ???Tricot
???
Bada - BadaBada
Bada
Kidbug - KidbugKidbug
Kidbug
Louise Lemon - DevilLouise Lemon
Devil
Mrs Piss - Self-SurgeryMrs Piss
Self-Surgery
Vega Lee & John Nova - iSpace DramasVega Lee & John Nova
iSpace Dramas
Myrkur - FolkesangeMyrkur
Folkesange
BlackLab - AbyssBlackLab
Abyss
Witchcraft - Black MetalWitchcraft
Black Metal
Brant Bjork - Brant BjorkBrant Bjork
Brant Bjork
1000mods - Youth Of Dissent1000mods
Youth Of Dissent
Jazz Sabbath - Jazz SabbathJazz Sabbath
Jazz Sabbath
Oranssi Pazuzu - Mestarin KynsiOranssi Pazuzu
Mestarin Kynsi
Elder - OmensElder
Omens
Shaam Larein - SculptureShaam Larein
Sculpture
Shabaka And The Ancestors - We Are Sent Here By HistoryShabaka And The Ancestors
We Are Sent Here By History

The Sword - Gods Of The Earth
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Anno: 2008
Produzione: John Cronise
Genere: metal / hard rock / heavy


Compra The Sword su Taxi Driver Store


Avevo una certa curiosità nell'ascoltare questi The Sword, capaci di far parlare di sè per avere il merito di rivitalizzare il metal. Curiosità accentuata dal fatto che quest'estate la band texana aprirà il tour europeo dei Metallica assieme ai Down.

Curiosità che scemava nel sentire riferimenti lirici di draghi ed elfi e nel pronunciare le due parole "Iron" e "Maiden" come ispirazione.

Infatti il disco si rivela veramente poca cosa, i metallari troveranno negli Sword la classica band di heavy metal anni 80, quelli più esigenti pure. Per la gioia dei primi e la noia dei secondi.

Di moderno i The Sword non hanno niente, nè vogliono esserlo. Quelli che sbagliano sono coloro che cercano di spacciare i texani come degli innovatori (o anche solo dei rivitalizzatori) quando sono la band più conservatrice che abbia ascoltato ad anni. Heavy Metal alla Iron Maiden con voce alla Black Sabbath.

Riff suonati con impeto e suonati non proprio eccellentemente come tradizione vuole (ecco forse è questo che li rende più "alternativi"?), brani che non rimangono in testa e che si confondono tra le miriadi di produzioni analoghe da rockfm qualunque.

Ascoltatevi Baroness, Mastodon, High On Fire, Electric Wizard, Gallhammer.

[Dale P.]

Canzoni significative: The Sundering, The White Sea.


Questa recensione é stata letta 2524 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

The Sword - Warp RidersThe Sword
Warp Riders

NEWS


25/09/2012 Veil of Isis In Streaming

tAXI dRIVER consiglia

Black Sabbath - Past LivesBlack Sabbath
Past Lives
Black Label Society - 1919 EternalBlack Label Society
1919 Eternal
Idle Hands - ManaIdle Hands
Mana
Tony Iommi - The 1996 Dep SessionsTony Iommi
The 1996 Dep Sessions
Black Sabbath - ParanoidBlack Sabbath
Paranoid
Black Sabbath - We Sold Our Soul For RockBlack Sabbath
We Sold Our Soul For Rock'n'Roll
Ghost - Opus EponymousGhost
Opus Eponymous