Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Toxic Holocaust - Primal Future 2019 (eOne)

Ultime recensioni

Boris - Heavy Rocks 2022Boris
Heavy Rocks 2022
Body Void - Burn The Homes Of Those Who Seek To ControlBody Void
Burn The Homes Of Those Who Seek To Control
Ashenspire - Hostile ArchitectureAshenspire
Hostile Architecture
Mantar - Pain Is Forever and This Is the EndMantar
Pain Is Forever and This Is the End
Chat Pile - GodChat Pile
God's Country
Imperial Triumphant - Spirit Of EcstasyImperial Triumphant
Spirit Of Ecstasy
Nebula - Transmission From Mothership EarthNebula
Transmission From Mothership Earth
Viagra Boys - Cave WorldViagra Boys
Cave World
Wormrot - HissWormrot
Hiss
London Odense Ensemble - Jaiyede Sessions Vol. 1London Odense Ensemble
Jaiyede Sessions Vol. 1
Greg Puciato - MirrorcellGreg Puciato
Mirrorcell
Devil Master - Ecstasies of Never Ending NightDevil Master
Ecstasies of Never Ending Night
Sasquatch - Fever FantasySasquatch
Fever Fantasy
Candy - Heaven Is HereCandy
Heaven Is Here
Nova Twins - SupernovaNova Twins
Supernova
Sinead OSinead O'Brien
Time Bend and Break The Bower
White Ward - False LightWhite Ward
False Light
Terzij de Horde - In One Of These, I Am Your EnemyTerzij de Horde
In One Of These, I Am Your Enemy
Besvärjelsen - AtlasBesvärjelsen
Atlas
The Smile - A Light For Attracting AttentionThe Smile
A Light For Attracting Attention

Toxic Holocaust - Primal Future 2019
Autore: Toxic Holocaust
Titolo: Primal Future 2019
Etichetta: eOne
Anno: 2019
Produzione: Joel Grind
Genere: metal / thrash / punk

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:




Inevitabilmente, il mondo metal attuale è molto diverso rispetto a quello primordiale. Nei primi anni 80 a causa delle tematiche oscure e sataniste le band venivano messe al bando, mentre quelle che parlavano di apocalisse nucleare e politica corrotta non venivano prese sul serio. Il metallaro era ai margini, visto come uno strampalato disadattato funereo.

Al giorno d'oggi, invece, è un prodotto da spolpare: vestiti, festival e birre sono venduti a caro prezzo, i dischi vengono suonati da cosplayer e il messaggio iniziale ormai è una burla.

Questo discorso non vale per Joel Grind, da Portland, che dal 1999 porta avanti da solo la sigla Toxic Holocaust, autoproducendosi e suonando ogni strumento. Joel vive il thrash metal sulla sua pelle, come fosse il 1986. Per il suo sesto disco "Primal Future: 2019" passa da Relapse a eOne (che pur essendo una label pop ha anche materiale più pesante come High On Fire, Creeping Death, Black Label Society, Lord Dying) mantenendo l'attitudine senza compromessi figlia di Venom, primissimi Metallica, Slayer, Exodus ma con uno stile rimembrante i Discharge che punk, anarco punk, crust punk, hardcore punk non potranno fare a meno di adorare.

"Primal Future: 2019" è un ottimo disco, corposo e grintoso. Non è ironico e spensierato come i colleghi neo-thrash Municipal Waste e Iron Reagan e per questo suona molto più vero e urgente: più che un disco da headbanging e mosh è da pugni nel muro.

[Dale P.]

Canzoni significative: Time's Edge, Chemical Warlords.


Questa recensione é stata letta 383 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Nevermore - Enemies Of RealityNevermore
Enemies Of Reality
Grip Inc. - IncorporatedGrip Inc.
Incorporated
Slayer - Show No MercySlayer
Show No Mercy
 No Reason
Demo 2003
Pantera - Vulgar Display Of PowerPantera
Vulgar Display Of Power
Carlos Dunga - Oltre Quella LineaCarlos Dunga
Oltre Quella Linea
Gojira - The Way Of All The FleshGojira
The Way Of All The Flesh
Pantera - Reinventing HellPantera
Reinventing Hell
Toxic Holocaust - Primal Future 2019Toxic Holocaust
Primal Future 2019