Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Opus Alter - Ufomammut (Neurot)

Ultime recensioni

Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II
Fiona Apple - Fetch The Bolt CuttersFiona Apple
Fetch The Bolt Cutters
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The CarnageWrekmeister Harmonies
We Love To Look At The Carnage
Tricot - ???Tricot
???
Bada - BadaBada
Bada
Kidbug - KidbugKidbug
Kidbug
Louise Lemon - DevilLouise Lemon
Devil
Mrs Piss - Self-SurgeryMrs Piss
Self-Surgery
Vega Lee & John Nova - iSpace DramasVega Lee & John Nova
iSpace Dramas
Myrkur - FolkesangeMyrkur
Folkesange
BlackLab - AbyssBlackLab
Abyss
Witchcraft - Black MetalWitchcraft
Black Metal
Brant Bjork - Brant BjorkBrant Bjork
Brant Bjork
1000mods - Youth Of Dissent1000mods
Youth Of Dissent
Jazz Sabbath - Jazz SabbathJazz Sabbath
Jazz Sabbath
Oranssi Pazuzu - Mestarin KynsiOranssi Pazuzu
Mestarin Kynsi
Elder - OmensElder
Omens
Shaam Larein - SculptureShaam Larein
Sculpture
Shabaka And The Ancestors - We Are Sent Here By HistoryShabaka And The Ancestors
We Are Sent Here By History

Ufomammut - Opus Alter
Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:

Etichetta: Neurot
Anno: 2012
Produzione: Lorenzo Stecconi
Genere: metal / sludge / doom
Scheda autore: Ufomammut


Compra Ufomammut su Taxi Driver Store


Dopo la prima uscita che ha visto la luce la scorsa primavera ecco puntuale arrivare la seconda parte di "Oro" dei piemontesi Ufomammut, diventati ormai da tempo un'icona del doom europeo e recentemente passati sotto l'egida della Neurot di Steve Von Till.

Se "Opus Primum" ci aveva colpito per la complessita' dei brani, "Opus Alter" dimostra invece di badare al risultato finale. E' l'involucro nel suo complesso che viene ricercato evitando cosi' ad una canzone di prendere il sopravvento sull'altra. Unica eccezione per il brano d'apertura "Oroborus", un incubo post "sleepiano", candidato seriamente a pezzo stoner dell'anno.

Sia chiaro, le sottigliezze vanno individuate strada facendo e dopo accurati ascolti, perche' poi in definitiva i due lavori sono comunque collegati da un cordone ombelicale che li tiene in contatto fra loro.

Cinque brani che, mediante traiettorie astrali, raggiungono orbite celesti dove psichedelic sludge, post metal, post rock e doom si intersecano creando un tappeto sonoro compatto, greve e granitico seguendo un copione ben definito. Probabilmente in questa occasione non si sono neppure sforzati troppo nel creare qualcosa di particolarmente rilevante, ma quello che riescono a fare e' superlativo.

Quindi poco altro da aggiungere se non che il disco e' piuttosto breve (tenuto conto del loro consueto minutaggio), diretto, essenziale. Se avete gradito il precedente non vi resta che fare l'accoppiata.

[Cristiano Roversi]

Canzoni significative: tutte.

Questa recensione Ú stata letta 2682 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Ufomammut - EveUfomammut
Eve

Live Reports

25/02/2006GenovaMadeleine
20/07/2011TorinoSpaziale Festival

NEWS


03/09/2014 DVD per i Quindici Anni di Attivita'
01/02/2012 Copertina e Tracklist di Opus Primum
07/12/2011 Nuovo Disco Pronto
08/09/2011 Firmano Per Neurot
10/02/2011 Su Neurot?

tAXI dRIVER consiglia

Down - III - Over The UnderDown
III - Over The Under
Black Cobra - ChronomegaBlack Cobra
Chronomega
Unearthly Trance - The TridentUnearthly Trance
The Trident
Overmars - Affliction, Endocrine...VertigoOvermars
Affliction, Endocrine...Vertigo
Baroness - Blue RecordBaroness
Blue Record
Mastodon - Call Of The MastodonMastodon
Call Of The Mastodon
High On Fire - Snakes For The DivineHigh On Fire
Snakes For The Divine
Fight Amp - Hungry For NothingFight Amp
Hungry For Nothing
Kylesa - Spiral ShadowKylesa
Spiral Shadow
Ufomammut - Opus AlterUfomammut
Opus Alter