´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Opus Alter - Ufomammut (Neurot)

Ultime recensioni

Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Stone Temple Pilots - PerdidaStone Temple Pilots
Perdida
Burzum - Thulean MysteriesBurzum
Thulean Mysteries
Slift - UmmonSlift
Ummon
Major Kong - Off the ScaleMajor Kong
Off the Scale
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore
Sightless Pit - Grave Of A DogSightless Pit
Grave Of A Dog
Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Mondo Generator - Fuck ItMondo Generator
Fuck It
Insect Ark - The VanishingInsect Ark
The Vanishing
Neil Young - ColoradoNeil Young
Colorado
Shitkid - Duo LimboShitkid
Duo Limbo
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Ovo - MiasmaOvo
Miasma
Greg Dulli - Random DesireGreg Dulli
Random Desire
Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson

Ufomammut - Opus Alter
Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:

Etichetta: Neurot
Anno: 2012
Produzione: Lorenzo Stecconi
Genere: metal / sludge / doom
Scheda autore: Ufomammut


Compra Ufomammut su Taxi Driver Store


Dopo la prima uscita che ha visto la luce la scorsa primavera ecco puntuale arrivare la seconda parte di "Oro" dei piemontesi Ufomammut, diventati ormai da tempo un'icona del doom europeo e recentemente passati sotto l'egida della Neurot di Steve Von Till.

Se "Opus Primum" ci aveva colpito per la complessita' dei brani, "Opus Alter" dimostra invece di badare al risultato finale. E' l'involucro nel suo complesso che viene ricercato evitando cosi' ad una canzone di prendere il sopravvento sull'altra. Unica eccezione per il brano d'apertura "Oroborus", un incubo post "sleepiano", candidato seriamente a pezzo stoner dell'anno.

Sia chiaro, le sottigliezze vanno individuate strada facendo e dopo accurati ascolti, perche' poi in definitiva i due lavori sono comunque collegati da un cordone ombelicale che li tiene in contatto fra loro.

Cinque brani che, mediante traiettorie astrali, raggiungono orbite celesti dove psichedelic sludge, post metal, post rock e doom si intersecano creando un tappeto sonoro compatto, greve e granitico seguendo un copione ben definito. Probabilmente in questa occasione non si sono neppure sforzati troppo nel creare qualcosa di particolarmente rilevante, ma quello che riescono a fare e' superlativo.

Quindi poco altro da aggiungere se non che il disco e' piuttosto breve (tenuto conto del loro consueto minutaggio), diretto, essenziale. Se avete gradito il precedente non vi resta che fare l'accoppiata.

[Cristiano Roversi]

Canzoni significative: tutte.

Questa recensione Ú stata letta 2656 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Ufomammut - EveUfomammut
Eve

Live Reports

25/02/2006GenovaMadeleine
20/07/2011TorinoSpaziale Festival

NEWS


03/09/2014 DVD per i Quindici Anni di Attivita'
01/02/2012 Copertina e Tracklist di Opus Primum
07/12/2011 Nuovo Disco Pronto
08/09/2011 Firmano Per Neurot
10/02/2011 Su Neurot?

tAXI dRIVER consiglia

High On Fire - Snakes For The DivineHigh On Fire
Snakes For The Divine
Down - III - Over The UnderDown
III - Over The Under
AA.VV. - Neurot Recordings IAA.VV.
Neurot Recordings I
Rainbow Grave - No YouRainbow Grave
No You
Eye Flys - ContextEye Flys
Context
Keelhaul - Triumphant Return To ObscurityKeelhaul
Triumphant Return To Obscurity
Fight Amp - Hungry For NothingFight Amp
Hungry For Nothing
Lair Of The Minotaur - War Metal Battle MasterLair Of The Minotaur
War Metal Battle Master
Ufomammut - Opus AlterUfomammut
Opus Alter
Kylesa - To Walk A Middle CourseKylesa
To Walk A Middle Course