Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Shadows Of The Sun - Ulver (Jester Records)

Ultime recensioni

Sons - Family DinnerSons
Family Dinner
Shock Narcotic - I Have Seen The Future And It DoesnShock Narcotic
I Have Seen The Future And It Doesn't Work
Eye Flys - ContextEye Flys
Context
Show Me The Body - Dog WhistleShow Me The Body
Dog Whistle
Algiers - There Is No YearAlgiers
There Is No Year
The Night Watch - An Embarrassment of RichesThe Night Watch
An Embarrassment of Riches
Low Dose - Low DoseLow Dose
Low Dose
Salvation - Year Of The FlySalvation
Year Of The Fly
Lungbutter - HoneyLungbutter
Honey
Matana Roberts - Coin Coin Chapter Four MemphisMatana Roberts
Coin Coin Chapter Four Memphis
Cloud Rat - PollinatorCloud Rat
Pollinator
Cryptae - VestigialCryptae
Vestigial
Hissing Tiles - BoychoirHissing Tiles
Boychoir
Vanishing Twin - The Age Of ImmunologyVanishing Twin
The Age Of Immunology
Buildings - Negative SoundBuildings
Negative Sound
Alpha Hopper - Aloha HopperAlpha Hopper
Aloha Hopper
Rustin Man - Drift CodeRustin Man
Drift Code
Poppy - I DisagreePoppy
I Disagree
Body Hound - No MoonBody Hound
No Moon
Girl Band - The TalkiesGirl Band
The Talkies

Ulver - Shadows Of The Sun
Voto:
Anno: 2007
Produzione:
Genere: metal / black metal / elettronica



“Shadows Of The Sun” è un mare di tristezza infinito, un'enorme distesa di lacrime che ondeggiano lente, accarezzate da una gelida brezza che trafigge il cuore e lo cristallizza. Gli archi in ingente quantità sospingono le melodie sussurrate e si aprono verso dolenti tramonti, come simboleggia la mestizia di “Eos”, con uno struggente Garm a salmodiare negli ultimi istanti. Si viaggia nel buio e la quasi assenza di appigli percussivi (presenti solo nella meravigliosa title-track in “Let The Children Go” - immersa in una fumosa atmosfera noir - ed in “Al The Love”) ci induce a sondare con mano l'ambiente circostante alla ricerca del sentiero giusto. La tinta di “Shadows Of The Sun” è ovviamente nera e fortemente unitaria e alla resa dei conti tale compattezza potrebbe farlo intendere come un'unica sinfonia di circa quaranta minuti. L'elettronica è stata letteralmente accantonata e solo qualche eco nell'incipit di “Vigil” ci rammenta i grigiori sintetici del masterpiece “Perdition City”, donando così maggior vigore alla costa più cinematografica e descrittiva della concezione musicale ulveriana, e vessillo di ciò è la finale “What Happened Here?”, che stilla lacrime direttamente dal cuore. La voce di Garm delinea temi melodici di non facile presa che accrescono il proprio valore solo dopo reiterate osservazioni, segno che la ricercatezza è rimasta uno dei punti di forza del trio norvegese. Perfettamente equiparata al resto è l'interpretazione di “Solitude”, piccolo gioiello di intimità sabbathiana che il tempo non ha affatto intaccato nella sua geniale attualità formale. Gli Ulver, pur spiazzando con un album come questo, tutt'altro che facile e prevedibile nelle coordinate stilistiche, continuano a non sbagliare un colpo. Proprio per questo sono già un classico.

[Marco Giarratana]

Canzoni Significative: Eos; Solitude; Vigil; Like Music.

Questa recensione é stata letta 3890 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Ulver - Wars Of The RosesUlver
Wars Of The Roses

Live Reports

12/11/2011ParmaTeatro Regio
12/04/2012TilburgRoadburn 2012 Day 1

NEWS


02/10/2014 I Dettagli del Cofanetto Retrospettivo
12/02/2011 Ascolta February MMX
30/11/2010 Nuovo Album nel 2011

tAXI dRIVER consiglia

Blut Aus Nord - HallucinogenBlut Aus Nord
Hallucinogen
Mgla - Age Of ExcuseMgla
Age Of Excuse
Werian - AnimistWerian
Animist
White Ward - Love Exchange FailureWhite Ward
Love Exchange Failure
Gallhammer - Ill InnocenceGallhammer
Ill Innocence
Altar Of Plagues - MammalAltar Of Plagues
Mammal
Shining - Black JazzShining
Black Jazz
Menace Ruine - Union Of IrreconcilablesMenace Ruine
Union Of Irreconcilables
Liturgy - H.A.Q.Q.Liturgy
H.A.Q.Q.
Deathspell Omega - The Furnaces Of PalingenesiaDeathspell Omega
The Furnaces Of Palingenesia