Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

From Bliss To Devastation - Vision Of Disorder (TVT)

Ultime recensioni

Dark Buddha Rising - MathreyataDark Buddha Rising
Mathreyata
Liturgy - Origin of the AlimoniesLiturgy
Origin of the Alimonies
Eternal Champion - Ravening IronEternal Champion
Ravening Iron
Thou - Emma Ruth Rundle - May Our Chambers Be FullThou
Emma Ruth Rundle - May Our Chambers Be Full
Golem Mecanique - Nona, Decima Et MortaGolem Mecanique
Nona, Decima Et Morta
Mr Bungle - The Raging Wrath Of The Easter Bunny DemoMr Bungle
The Raging Wrath Of The Easter Bunny Demo
Stabbing Westward - Hallowed HymnsStabbing Westward
Hallowed Hymns
AA.VV. - Dirt ReduxAA.VV.
Dirt Redux
Fuzz - IIIFuzz
III
Porridge Radio - Every BadPorridge Radio
Every Bad
Deftones - OhmsDeftones
Ohms
Tallah - MatriphagyTallah
Matriphagy
Exhalants - AtonementsExhalants
Atonements
Lump Hammer - BeastLump Hammer
Beast
Obsidian Kingdom - Meat MachineObsidian Kingdom
Meat Machine
Gargoyl - GargoylGargoyl
Gargoyl
Anna Von Hausswolff - All Thoughts FlyAnna Von Hausswolff
All Thoughts Fly
Blues Pills - Holy Moly!Blues Pills
Holy Moly!
Sprain - As Lost Through CollisionSprain
As Lost Through Collision
Thurston Moore - By The FireThurston Moore
By The Fire

Vision Of Disorder - From Bliss To Devastation
Voto:
Anno: 2001
Produzione:
Genere: metal / nu-metal / post-grunge
Scheda autore: Vision Of Disorder



Poco fa ho recensito il nuovo fantastico disco dei Motorpsycho. Un disco splendido anche se per niente originale. E accade quasi lo stesso con questo dei Vision Of Disorder. L'originalità anche qua non è di casa. I riferimenti sono gli Alice in Chains e, di conseguenza, i Black Sabbath e i Metallica. Le canzoni hanno lo stesso mood malato della band di Layne Staley, la stessa voce psicotica e angosciante, gli stessi ritmi lenti e sabbatici (presi a forza da Facelift), la stessa rabbia e confusione. E' questo però un grossissimo limite del disco. Gli AIC, infatti, già al terzo disco mostravano la corda, in qualche modo nascosta dalla grande classe della band. I Vision Of Disorder (così come i ben più famosi e calligrafici Godsmack) rifacendosi ad un modello ormai classico non vanno molto oltre a quello già affrontato in passato e confezionano, quindi, un disco che ameranno in pochi. Ovvero gli orfani disperati di Alice e i fan dei VOD. Per tutti gli altri è meglio che lascino stare.

[Dale P.]

Canzoni significative: From Bliss To Devastation, Regurgitate, Southbound

Questa recensione é stata letta 2854 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Mudvayne - L.D.50Mudvayne
L.D.50
Korn - KornKorn
Korn
Korn - Life Is PeachyKorn
Life Is Peachy
Puya - UnionPuya
Union
AA.VV. - Spawn - The AlbumAA.VV.
Spawn - The Album
Deftones - Around The FurDeftones
Around The Fur
Amen - WeAmen
We've Come For Your Parents
Dog Fashion Disco - Anarchist Of Good TasteDog Fashion Disco
Anarchist Of Good Taste
Ninefold - MotelNinefold
Motel
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore