Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Vision Of Disorder - From Bliss To Devastation (TVT)

Ultime recensioni

Elder - Innate PassageElder
Innate Passage
Gateways to Resplendence - Abhorrent ExpanseGateways to Resplendence
Abhorrent Expanse
Scarcity - AveilutScarcity
Aveilut
Dry Cleaning - StumpworkDry Cleaning
Stumpwork
Mamaleek - Diner CoffeeMamaleek
Diner Coffee
The Lord - & Petra Haden - DevotionalThe Lord
& Petra Haden - Devotional
The Pretty Reckless - Other WorldsThe Pretty Reckless
Other Worlds
Brutus - Unison LifeBrutus
Unison Life
Darkthrone - Astral FortressDarkthrone
Astral Fortress
Oxbow - Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not TodayOxbow
Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not Today
Gilla Band - Most NormalGilla Band
Most Normal
Red Rot - Mal De VivreRed Rot
Mal De Vivre
Colour Haze - SacredColour Haze
Sacred
Sonic Flower - Me And My Bellbottom BluesSonic Flower
Me And My Bellbottom Blues
The Bobby Lees - BellevueThe Bobby Lees
Bellevue
Off! - Free LSDOff!
Free LSD
Melvins - Bad Moon RisingMelvins
Bad Moon Rising
Ken Mode - NullKen Mode
Null
Gloria de Oliveira -  & Dean Hurley - Oceans Of TimeGloria de Oliveira
& Dean Hurley - Oceans Of Time
Vorlust - Lick The FleshVorlust
Lick The Flesh

Vision Of Disorder - From Bliss To Devastation
Autore: Vision Of Disorder
Titolo: From Bliss To Devastation
Anno: 2001
Produzione:
Genere: metal / nu-metal / post-grunge

Voto:



Poco fa ho recensito il nuovo fantastico disco dei Motorpsycho. Un disco splendido anche se per niente originale. E accade quasi lo stesso con questo dei Vision Of Disorder. L'originalità anche qua non è di casa. I riferimenti sono gli Alice in Chains e, di conseguenza, i Black Sabbath e i Metallica. Le canzoni hanno lo stesso mood malato della band di Layne Staley, la stessa voce psicotica e angosciante, gli stessi ritmi lenti e sabbatici (presi a forza da Facelift), la stessa rabbia e confusione. E' questo però un grossissimo limite del disco. Gli AIC, infatti, già al terzo disco mostravano la corda, in qualche modo nascosta dalla grande classe della band. I Vision Of Disorder (così come i ben più famosi e calligrafici Godsmack) rifacendosi ad un modello ormai classico non vanno molto oltre a quello già affrontato in passato e confezionano, quindi, un disco che ameranno in pochi. Ovvero gli orfani disperati di Alice e i fan dei VOD. Per tutti gli altri è meglio che lascino stare.

[Dale P.]

Canzoni significative: From Bliss To Devastation, Regurgitate, Southbound

Questa recensione é stata letta 3072 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

 Unsifted
Unsifted
Mudvayne - The End Of All Things To ComeMudvayne
The End Of All Things To Come
Deftones - DeftonesDeftones
Deftones
Dog Fashion Disco - Anarchist Of Good TasteDog Fashion Disco
Anarchist Of Good Taste
Ninefold - MotelNinefold
Motel
Deftones - AdrenalineDeftones
Adrenaline
Flaw - Through The EyesFlaw
Through The Eyes
Reflections - Free ViolenceReflections
Free Violence
Thisgust - ThisgustThisgust
Thisgust
Incubus - Enjoy Incubus EPIncubus
Enjoy Incubus EP