Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

From Bliss To Devastation - Vision Of Disorder (TVT)

Ultime recensioni

Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Stone Temple Pilots - PerdidaStone Temple Pilots
Perdida
Burzum - Thulean MysteriesBurzum
Thulean Mysteries
Slift - UmmonSlift
Ummon
Major Kong - Off the ScaleMajor Kong
Off the Scale
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore
Sightless Pit - Grave Of A DogSightless Pit
Grave Of A Dog
Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Mondo Generator - Fuck ItMondo Generator
Fuck It
Insect Ark - The VanishingInsect Ark
The Vanishing
Neil Young - ColoradoNeil Young
Colorado
Shitkid - Duo LimboShitkid
Duo Limbo
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Ovo - MiasmaOvo
Miasma
Greg Dulli - Random DesireGreg Dulli
Random Desire
Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson

Vision Of Disorder - From Bliss To Devastation
Voto:
Anno: 2001
Produzione:
Genere: metal / nu-metal / post-grunge
Scheda autore: Vision Of Disorder



Poco fa ho recensito il nuovo fantastico disco dei Motorpsycho. Un disco splendido anche se per niente originale. E accade quasi lo stesso con questo dei Vision Of Disorder. L'originalità anche qua non è di casa. I riferimenti sono gli Alice in Chains e, di conseguenza, i Black Sabbath e i Metallica. Le canzoni hanno lo stesso mood malato della band di Layne Staley, la stessa voce psicotica e angosciante, gli stessi ritmi lenti e sabbatici (presi a forza da Facelift), la stessa rabbia e confusione. E' questo però un grossissimo limite del disco. Gli AIC, infatti, già al terzo disco mostravano la corda, in qualche modo nascosta dalla grande classe della band. I Vision Of Disorder (così come i ben più famosi e calligrafici Godsmack) rifacendosi ad un modello ormai classico non vanno molto oltre a quello già affrontato in passato e confezionano, quindi, un disco che ameranno in pochi. Ovvero gli orfani disperati di Alice e i fan dei VOD. Per tutti gli altri è meglio che lascino stare.

[Dale P.]

Canzoni significative: From Bliss To Devastation, Regurgitate, Southbound

Questa recensione é stata letta 2806 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Mudvayne - L.D.50Mudvayne
L.D.50
AA.VV. - Babylon Magazine CompilationAA.VV.
Babylon Magazine Compilation
Puya - FundamentalPuya
Fundamental
Incubus - Enjoy Incubus EPIncubus
Enjoy Incubus EP
Miocene - A Pefect Life With A View Of The SwampMiocene
A Pefect Life With A View Of The Swamp
Guilty Method - TouchGuilty Method
Touch
Korn - KornKorn
Korn
S.N.P. - ScarfaceS.N.P.
Scarface
System Of A Down - System Of A DownSystem Of A Down
System Of A Down
Boyhitscar - BoyhitscarBoyhitscar
Boyhitscar