Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Reflections - Free Violence (Temple Of Noise)

Ultime recensioni

Galg - TeloorgangGalg
Teloorgang
Haunted Plasma - IHaunted Plasma
I
Louvado Abismo - Louvado AbismoLouvado Abismo
Louvado Abismo
Ulcerate - Cutting The Throat Of GodUlcerate
Cutting The Throat Of God
Sumac - The HealerSumac
The Healer
Uboa - Impossible LightUboa
Impossible Light
The Obsessed - Gilded SorrowThe Obsessed
Gilded Sorrow
The Crypt - The CryptThe Crypt
The Crypt
Gnod - Spot LandGnod
Spot Land
Greenleaf - The Head And The HabitGreenleaf
The Head And The Habit
Robot God - Portal WithinRobot God
Portal Within
Earth Tongue - Great HauntingEarth Tongue
Great Haunting
Darkthrone - It Beckons Us AllDarkthrone
It Beckons Us All
Shellac - To All TrainsShellac
To All Trains
Julie Christmas - Ridiculous And Full Of BloodJulie Christmas
Ridiculous And Full Of Blood
Dodsrit - Nocturnal WillDodsrit
Nocturnal Will
Black Pyramid - The Paths Of Time Are VastBlack Pyramid
The Paths Of Time Are Vast
Fu Manchu - The Return Of TomorrowFu Manchu
The Return Of Tomorrow
Insect Ark - Raw Blood SingingInsect Ark
Raw Blood Singing
Big Special - Postindustrial Hometown BluesBig Special
Postindustrial Hometown Blues

Reflections - Free Violence
Titolo: Free Violence
Etichetta: Temple Of Noise
Anno: 2006
Produzione:
Genere: metal / nu-metal / thrash

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:




Fra le tonnellate di materiale che arriva da recensire può capitare di perdere dei CD in qualche buco spazio temporale. E' quello che ho pensato quando, cercando nella scrivania dei promo da recensire, è spuntato questo disco dei Reflections. Guardo la splendida copertina e mi vergogno pensando che "Free Violence" potesse essere lì da almeno 15 anni. Poi, in un attimo di lucidità, mi ricordo che invece è arrivato in redazione recentemente da parte della "Temple Of Noise".

Passano tre secondi e il CD è nel mio lettore, sapendo che una cover del genere poteva significare solo una cosa: crossover/hardcore. E così fu. Suicidal Tendencies e Faith No More sono i due nomi tutelari della band ma la personalità dei Reflections sono tali da scartare con grande furbizia i mostri sacri.

Un cantato psicotico (pattoniano senza esserne clone), un bassista virtuoso (viene in mente Trujillo), un batterista instancabile e due chitarroni belli spessi formano i Reflections (anche se la formazione è in perenne mutamento), band palermitana ma con la testa orientata alle metropoli degli States (o molto più probabilmente la violenza è sempre presente sia a New York che a Palermo che in qualsiasi città medio grande).

"Free Violence" è quello che il titolo promette. Mosh, headbanging ed air guitar, inframezzata raramente da break introspettivi (molto Faith No More) e un attitudine metal vecchio stampo (Suicidal Tendencies, Anthrax, Pantera).

Unico difetto dell'album è un songwriting non molto immediato, addirittura contorto, ma certamente riflette la personalità della band che non ricerca la fruibilità per piacere a tutti i costi.

Per il sottoscritto "Free Violence" si è rivelato una splendida sorpresa, lo stesso accadrà a voi se deciderete di dargli una possibilità. Ovviamente un acquisto obbligatorio per i nostalgici di certo metal/hardcore che tanto era in voga tra la fine degli anni 80 e l'inizio dei 90.

[Dale P.]

Canzoni significative: Shit Attitude, One Minute.


Questa recensione é stata letta 3577 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Papa Roach - InfestPapa Roach
Infest
System Of A Down - Steal This Album!System Of A Down
Steal This Album!
Incubus - S.C.I.E.N.C.E.Incubus
S.C.I.E.N.C.E.
Amen - WeAmen
We've Come For Your Parents
 Unsifted
Unsifted
Snot - Strait UpSnot
Strait Up
 None Of Us
Twice Again
Marigold - DivisionalMarigold
Divisional
Mad Capsule Markets - Osc DisMad Capsule Markets
Osc Dis
Deftones - White PonyDeftones
White Pony