´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The Carnage (Thrill Jockey)

Ultime recensioni

Menace Ruine - NekyiaMenace Ruine
Nekyia
Aeviterne - The Ailing FacadeAeviterne
The Ailing Facade
Elder - Innate PassageElder
Innate Passage
Abhorrent Expanse - Gateways to ResplendenceAbhorrent Expanse
Gateways to Resplendence
Scarcity - AveilutScarcity
Aveilut
Dry Cleaning - StumpworkDry Cleaning
Stumpwork
Mamaleek - Diner CoffeeMamaleek
Diner Coffee
The Lord - & Petra Haden - DevotionalThe Lord
& Petra Haden - Devotional
The Pretty Reckless - Other WorldsThe Pretty Reckless
Other Worlds
Brutus - Unison LifeBrutus
Unison Life
Darkthrone - Astral FortressDarkthrone
Astral Fortress
Oxbow - Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not TodayOxbow
Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not Today
Gilla Band - Most NormalGilla Band
Most Normal
Red Rot - Mal De VivreRed Rot
Mal De Vivre
Colour Haze - SacredColour Haze
Sacred
Sonic Flower - Me And My Bellbottom BluesSonic Flower
Me And My Bellbottom Blues
The Bobby Lees - BellevueThe Bobby Lees
Bellevue
Off! - Free LSDOff!
Free LSD
Melvins - Bad Moon RisingMelvins
Bad Moon Rising
Ken Mode - NullKen Mode
Null

Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The Carnage
Autore: Wrekmeister Harmonies
Titolo: We Love To Look At The Carnage
Etichetta: Thrill Jockey
Anno: 2020
Produzione: Martin Bisi
Genere: rock / experimental / noise

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:




Wrekmeister Harmonies Ŕ un progetto aperto che ruota intorno alle figure di Esther Shaw e J.R. Robinson che di volta in volta si circondano di figure particolari, un po' come gli Swans di Michael Gira. E proprio dagli Swans recuperano Thor Harris, che fu anche collaboratore di Xiu Xiu di Jamie Stewart che non a caso completa il quadretto dei musicisti ospiti. Al banco di regia torna Martin Bisi. La label Ŕ sempre la Thrill Jockey.

Gli elementi per capire il disco li abbiamo tutti: folk oscuro (diremmo quasi apocalittico) che flirta con il post rock (i 10 minuti in crescendo di "The Rat Catcher") elettronica dark e tanta enfasi.

Suoni strazianti, incedere pachidermico, brani che girano senza un centro nevralgico e un diffuso pessimismo fanno di "We Love To Look At The Carnage" un disco che definiremmo di "genere". Ovvero che pu˛ piacere solo ad un certo tipo di pubblico in grado di ascoltarlo con il giusto approccio.

Adoratori di Nick Cave, Swans e XiuXiu non dovrebbero perderlo per nulla al mondo.

[Dale P.]

Canzoni significative: Still Life With Prick Cancer, The Rat Catcher.


Questa recensione Ú stata letta 321 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Helium Horse Fly - HollowedHelium Horse Fly
Hollowed
Lingua Ignota - The Caligula DemosLingua Ignota
The Caligula Demos
Lingua Ignota - Sinner Get ReadyLingua Ignota
Sinner Get Ready
Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The CarnageWrekmeister Harmonies
We Love To Look At The Carnage
Alexis Marshall - House Of Lull. House Of WhenAlexis Marshall
House Of Lull. House Of When
Lingua Ignota - CaligulaLingua Ignota
Caligula
Keeley Forsyth - LimbsKeeley Forsyth
Limbs
Swans - Leaving MeaningSwans
Leaving Meaning