ļ»æ

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal punk indie experimental pop elettronica

Wyatt E. - Al Beluti Daru (Stolen Body)

Ultime recensioni

Show Me The Body - Trouble The WaterShow Me The Body
Trouble The Water
Upchuck - Sense YourselfUpchuck
Sense Yourself
Brķi - Corpos TransparentesBrķi
Corpos Transparentes
Thank - Thoughtless CrueltyThank
Thoughtless Cruelty
Petbrick - LiminalPetbrick
Liminal
Rigorous Institution - CainsmarshRigorous Institution
Cainsmarsh
Misžyrming - Meš HamriMisžyrming
Meš Hamri
Ultha - All That Has Never Been TrueUltha
All That Has Never Been True
Boris - FadeBoris
Fade
Dead Cross - IIDead Cross
II
Just Mustard - Heart UnderJust Mustard
Heart Under
Otoboke Beaver - Super ChamponOtoboke Beaver
Super Champon
Caustic Casanova - Glass Enclosed Nerve CenterCaustic Casanova
Glass Enclosed Nerve Center
The Lovecraft Sextet - MiserereThe Lovecraft Sextet
Miserere
Gaerea - MirageGaerea
Mirage
Menace Ruine - NekyiaMenace Ruine
Nekyia
Aeviterne - The Ailing FacadeAeviterne
The Ailing Facade
Elder - Innate PassageElder
Innate Passage
Abhorrent Expanse - Gateways to ResplendenceAbhorrent Expanse
Gateways to Resplendence
Scarcity - AveilutScarcity
Aveilut

Wyatt E. - Al Beluti Daru
Autore: Wyatt E.
Titolo: Al Beluti Daru
Anno: 2022
Produzione: Billy Anderson
Genere: jazz / dark / doom

Voto:
Produzione:
Originalitą:
Tecnica:



Ascolta Al Beluti Daru





Il cosidetto "doom-jazz" č un genere piccolo ma ricco di ottime band. Ovviamente non parliamo nč di puro doom, nč di puro jazz ma uno strano ibrido che da vita a questo pseudo genere. Solitamente č una musica oscura, lenta e suonata con potenza che usa i fiati come linea melodica e non disdegna influenze folk esotiche.

Alcuni nomi? Bohren And Der Club Of Gore, Kilimanjaro DarkJazz Ensemble, Dale Cooper Quartet, Five The Hierophant e persino formazioni nostrane come Macelleria Mobile di Mezzanotte e Mope. Spesso vengono inseriti anche i Messa, che sono stati compagni di tour europeo con i Wyatt E. e che tra riff doom e hard rock sposano volentieri questo tipo di influenza.

Wyatt E. sono un trio belga ma che sembra provenire dalla mesopotamia (un po' come facevano gli americani Master Musicians Of Bukkake con il Nord Africa) totalmente impallato con le tematiche assiro-babilonesi. In "Al Beluti Daru" costruiscono un lungo trip lisergico formato da due brani da quasi 20 minuti ciascuno in cui i tre musicisti, aiutati da strumenti tradizionali, mescolano il drone e la dark ambient con elementi folk. Il "doom-jazz" č quindi una suggestione, un modo per incasellare una band che prova a sfuggire a qualsiasi clichč. E' un modo breve per dire che suonano lenti, dilatati e non troppo lontani da certi dischi di jazz spirituale.

Se siete amanti delle cose curiosi cercateli senza indugio.

[Dale P.]

Canzoni significative: Mushussu, Sarru Rabu.

Questa recensione é stata letta 228 volte!
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Wyatt E. - Al Beluti DaruWyatt E.
Al Beluti Daru
Mount Fuji Doomjazz Corporation - AnthropomorphicMount Fuji Doomjazz Corporation
Anthropomorphic
Bohren & Der Club Of Gore - Patchouli BlueBohren & Der Club Of Gore
Patchouli Blue