Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal punk indie experimental pop [ elettronica ]

Hector Zazou - L'Absence (Santeria)

Ultime recensioni

Julie Christmas - Ridiculous And Full Of BloodJulie Christmas
Ridiculous And Full Of Blood
Dodsrit - Nocturnal WillDodsrit
Nocturnal Will
Black Pyramid - The Paths Of Time Are VastBlack Pyramid
The Paths Of Time Are Vast
Fu Manchu - The Return Of TomorrowFu Manchu
The Return Of Tomorrow
Insect Ark - Raw Blood SingingInsect Ark
Raw Blood Singing
Big Special - Postindustrial Hometown BluesBig Special
Postindustrial Hometown Blues
Thou - UmbilicalThou
Umbilical
Porcelain - PorcelainPorcelain
Porcelain
Eye - Dark LightEye
Dark Light
Bala - BestaBala
Besta
Henrik Palm - Nerd IconHenrik Palm
Nerd Icon
Pallbearer - Mind Burns AlivePallbearer
Mind Burns Alive
Castle Rat - Into The RealmCastle Rat
Into The Realm
Uncle Acid And The Deadbeats - NellUncle Acid And The Deadbeats
Nell'Ora Blu
Harvestman - Triptych Part OneHarvestman
Triptych Part One
Big Brave - A Chaos Of FlowersBig Brave
A Chaos Of Flowers
English Teacher - This Could Be TexasEnglish Teacher
This Could Be Texas
Iron Monkey - Spleen & GoadIron Monkey
Spleen & Goad
Maruja - ConnlaMaruja
Connla's Well
Bongripper - EmptyBongripper
Empty

Hector Zazou - L'Absence
Autore: Hector Zazou
Titolo: L'Absence
Etichetta: Santeria
Anno: 2004
Produzione:
Genere: elettronica / pop /

Voto:



La carriera di Hector Zazou lunga e variegata. L'esordio nel 1976 e quasi 20 dischi in quasi 20 anni con varie sigle, formazioni o collaborazioni. Questo nuovo album vorrebbe essere, secondo l'autore, un disco pi "facile" rispetto ai precedenti. Elettronica adulta, quasi trip-hop. Come una sorta di Craig Armstrong meno patinato. Ma con ospiti di lusso anche qua. A partire da Asia Argento (ormai lanciatissima nel mondo musicale), passando per Nicola Hitchcock, Caroline Lavelle, Emma Stow, Laurence Revey, Edo, Lucrezia Von Berger e Katrina Beckford. Nomi noti nel giro Mandalay, Peter Gabriel, William Orbit, Salt.

La musica del disco un'elettronica fredda, statica, parecchio coinvolgente, in cui bello perdersi nel mare dei particolari. Alla maniera degli ultimi Massive Attack, ma un pelo pi sperimentale.

Inutile parlare troppo di questo disco: da comprare assolutamente per tutti quelli che sono nostalgici del trip-hop e aspettano con ansia ogni nuova uscita. A tutti gli altri potrebbe comunque piacere. Dategli un'ascoltata.

[Dale P.]

Canzoni Significative: Lies Will Follow, Surrender.


Questa recensione stata letta 3259 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Dontcareful - LiningsDontcareful
Linings
Motel Connection - A/R Andata + RitornoMotel Connection
A/R Andata + Ritorno
Fiamma Fumana - HomeFiamma Fumana
Home