Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Iceburn - Asclepius (Southern Lord)

Ultime recensioni

Julie Christmas - Ridiculous And Full Of BloodJulie Christmas
Ridiculous And Full Of Blood
Dodsrit - Nocturnal WillDodsrit
Nocturnal Will
Black Pyramid - The Paths Of Time Are VastBlack Pyramid
The Paths Of Time Are Vast
Fu Manchu - The Return Of TomorrowFu Manchu
The Return Of Tomorrow
Insect Ark - Raw Blood SingingInsect Ark
Raw Blood Singing
Big Special - Postindustrial Hometown BluesBig Special
Postindustrial Hometown Blues
Thou - UmbilicalThou
Umbilical
Porcelain - PorcelainPorcelain
Porcelain
Eye - Dark LightEye
Dark Light
Bala - BestaBala
Besta
Henrik Palm - Nerd IconHenrik Palm
Nerd Icon
Pallbearer - Mind Burns AlivePallbearer
Mind Burns Alive
Castle Rat - Into The RealmCastle Rat
Into The Realm
Uncle Acid And The Deadbeats - NellUncle Acid And The Deadbeats
Nell'Ora Blu
Harvestman - Triptych Part OneHarvestman
Triptych Part One
Big Brave - A Chaos Of FlowersBig Brave
A Chaos Of Flowers
English Teacher - This Could Be TexasEnglish Teacher
This Could Be Texas
Iron Monkey - Spleen & GoadIron Monkey
Spleen & Goad
Maruja - ConnlaMaruja
Connla's Well
Bongripper - EmptyBongripper
Empty

Iceburn - Asclepius
Autore: Iceburn
Titolo: Asclepius
Etichetta: Southern Lord
Anno: 2021
Produzione:
Genere: metal / sludge / progressive

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:



Ascolta Asclepius





L'ultima volta che vedemmo il nome Iceburn in un disco fu nel 2006 nella serie PhonoMetak di Wallace Records assieme a Zu e Xabier Iriondo. Per trovare un album a loro nome bisogna andare indietro nel 2001 con "Land Of Wind And Ghosts" chiusura finale di un ciclo di eccellenti dischi pubblicati nel corso degli anni 90. Gentry Densley dopo aver sciolto la sigla Iceburn si è reinventato ottimamente con gli Eagle Twin, una delle migliori band del roster Southern Lord.

Proprio Southern Lord pubblica oggi "Asclepius" due lunghi brani pubblicati solo in vinile che vede Gentry Densley, Joseph “Chubba” Smith, James Holder e Cache Tolman riuniti sotto lo storico marchio. Come potremmo definire la musica suonata oggi dagli Iceburn? Progressive sludge? Jazz drone metal? Se vi vengono in mente Mastodon o Bohren & Der Club Of Gore la risposta è no. Se i King Crimson decidessero di suonare come i primi Melvins il risultato non sarebbe molto lontano da "Asclepius". Definiamolo sludge fusion.

Un disco forse non necessario ma decisamente bello da suonare subito dopo (o prima) a "Vital" dei Big Brave.

[Dale P.]

Canzoni significative: Dahlia Rides the Firebird.

Questa recensione é stata letta 794 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Fight Amp - Hungry For NothingFight Amp
Hungry For Nothing
Time To Burn - Starting PointTime To Burn
Starting Point
Lair Of The Minotaur - War Metal Battle MasterLair Of The Minotaur
War Metal Battle Master
Superjoint Ritual - Use Once & DestroySuperjoint Ritual
Use Once & Destroy
Firebreather - Under A Blood MoonFirebreather
Under A Blood Moon
Down - IIDown
II
Possessor - Damn The LightPossessor
Damn The Light
Might - MightMight
Might
Keelhaul - Triumphant Return To ObscurityKeelhaul
Triumphant Return To Obscurity
Baroness - Blue RecordBaroness
Blue Record