Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Liturgy - Origin of the Alimonies (YLYLCYN)

Ultime recensioni

Galg - TeloorgangGalg
Teloorgang
Haunted Plasma - IHaunted Plasma
I
Louvado Abismo - Louvado AbismoLouvado Abismo
Louvado Abismo
Ulcerate - Cutting The Throat Of GodUlcerate
Cutting The Throat Of God
Sumac - The HealerSumac
The Healer
Uboa - Impossible LightUboa
Impossible Light
The Obsessed - Gilded SorrowThe Obsessed
Gilded Sorrow
The Crypt - The CryptThe Crypt
The Crypt
Gnod - Spot LandGnod
Spot Land
Greenleaf - The Head And The HabitGreenleaf
The Head And The Habit
Robot God - Portal WithinRobot God
Portal Within
Earth Tongue - Great HauntingEarth Tongue
Great Haunting
Darkthrone - It Beckons Us AllDarkthrone
It Beckons Us All
Shellac - To All TrainsShellac
To All Trains
Julie Christmas - Ridiculous And Full Of BloodJulie Christmas
Ridiculous And Full Of Blood
Dodsrit - Nocturnal WillDodsrit
Nocturnal Will
Black Pyramid - The Paths Of Time Are VastBlack Pyramid
The Paths Of Time Are Vast
Fu Manchu - The Return Of TomorrowFu Manchu
The Return Of Tomorrow
Insect Ark - Raw Blood SingingInsect Ark
Raw Blood Singing
Big Special - Postindustrial Hometown BluesBig Special
Postindustrial Hometown Blues

Liturgy - Origin of the Alimonies
Autore: Liturgy
Titolo: Origin of the Alimonies
Anno: 2020
Produzione: Hunter Hunt-Hendrix
Genere: metal / black metal / avantgarde

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:




12 Maggio 2020 Hunter Hunt-Hendrix annuncia al proprio pubblico di essere una donna. Non è un scelta facile per nessuno quella di fare coming out ma potete immaginare farla all'interno della comunità black metal. Che poi i Liturgy non sono mai stati il classico gruppo alla Darkthrone o alla Mayhem e il pubblico "trve" li ha sempre disprezzati.

In ogni caso Hunter da quando ha iniziato la transizione non è certo stata con le mani in mano.

"Origin Of The Alimonies" segue lo sconvolgente "H.A.Q.Q.", uno dei dischi più bizzarri mai creati e definito da più parti come uno dei lavori più importanti degli ultimi anni, non solo in ambito metal. "Origin" non è da meno, anzi. Il primo ascolto è realmente eccitante: non si ha consapevolezza di ciò che verrà ad ogni istante e, credetemi, non è una cosa che succede spesso. Si può riassumere il disco mettendo sul piatto tre macro-generi: il black metal, la musica contemporanea e l'elettronica. Ma vorrebbe dire ignorare le svisate free, la rumoristica, i glitch e tutta la poesia che gravita tra le note. Ma attenzione: non è un minestrone indigesto. O meglio, per molti lo sarà, ma poco importa. E' un'esperienza alla quale l'ascoltatore può solo scegliere se accettare o meno. Con o senza pregiudizi.

Hunter ha trovato la sua pace e questo disco testimonia una nuova partenza e una lucidità compositiva che ha superato il livello convenzionale. L'ascolto di "Origin Of The Alimonies" è qualcosa di extra corporeo. Sarà banale dirlo ma è transizione in musica. Benvenuta Hunter-Hunt Hendrix.

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte.

Questa recensione é stata letta 930 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Liturgy - AesthethicaLiturgy
Aesthethica
Liturgy - H.A.Q.Q.Liturgy
H.A.Q.Q.

Live Reports

24/09/2010LubianaChannel Zero

NEWS


06/10/2022 EP a Sorpresa e Nuovo Album a Marzo
06/06/2011 Video di Generation
16/02/2011 Secondo Brano In Streaming
09/02/2011 Nuovo Brano In Streaming

tAXI dRIVER consiglia

Crawl - DamnedCrawl
Damned
Wiegedood - ThereWiegedood
There's Always Blood At The End Of The Road
Darkthrone - Old StarDarkthrone
Old Star
Hasard - MalivoreHasard
Malivore
Shining - Black JazzShining
Black Jazz
Scarcity - AveilutScarcity
Aveilut
Aeviterne - The Ailing FacadeAeviterne
The Ailing Facade
Ulver - Shadows Of The SunUlver
Shadows Of The Sun
Zeal & Ardor - Zeal & ArdorZeal & Ardor
Zeal & Ardor
Bríi - Corpos TransparentesBríi
Corpos Transparentes