Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Metz - Atlas Vending (Sub Pop)

Ultime recensioni

Crypt Sermon - The Stygian RoseCrypt Sermon
The Stygian Rose
Shooting Daggers - Love & RageShooting Daggers
Love & Rage
Galg - TeloorgangGalg
Teloorgang
Haunted Plasma - IHaunted Plasma
I
Louvado Abismo - Louvado AbismoLouvado Abismo
Louvado Abismo
Ulcerate - Cutting The Throat Of GodUlcerate
Cutting The Throat Of God
Sumac - The HealerSumac
The Healer
Uboa - Impossible LightUboa
Impossible Light
The Obsessed - Gilded SorrowThe Obsessed
Gilded Sorrow
The Crypt - The CryptThe Crypt
The Crypt
Gnod - Spot LandGnod
Spot Land
Greenleaf - The Head And The HabitGreenleaf
The Head And The Habit
Robot God - Portal WithinRobot God
Portal Within
Earth Tongue - Great HauntingEarth Tongue
Great Haunting
Darkthrone - It Beckons Us AllDarkthrone
It Beckons Us All
Shellac - To All TrainsShellac
To All Trains
Julie Christmas - Ridiculous And Full Of BloodJulie Christmas
Ridiculous And Full Of Blood
Dodsrit - Nocturnal WillDodsrit
Nocturnal Will
Black Pyramid - The Paths Of Time Are VastBlack Pyramid
The Paths Of Time Are Vast
Fu Manchu - The Return Of TomorrowFu Manchu
The Return Of Tomorrow

Metz - Atlas Vending
Autore: Metz
Titolo: Atlas Vending
Etichetta: Sub Pop
Anno: 2020
Produzione: Ben Greenberg
Genere: rock / noise / alternative

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:




Ricordo quando nel 2012 Sub Pop pubblicò l'album di debutto dei canadesi Metz. Il mio commento fu "finalmente la label di Seattle torna a pubblicare dischi grunge!" Assieme ai compari Pissed Jeans, i Metz riprendevano le melodie semplici ma efficaci dei Nirvana, le chitarre rumorose, gli assoli fatti di feedback. Sembrava di essere tornati ai tempi di "Bleach" e "8 Way Santa".

Nel mentre il noise-rock è tornato prepotentemente in auge e i Metz si sono ritrovati in poco tempo circondati da spiriti affini. Uno di questi è quello degli Uniform, band industrial-noise, in cui milita Ben Greenberg, qui alla produzione.

Per fortuna, anzichè flirtare con il post-punk come stanno facendo molti colleghi, i Metz schiacciano sull'acceleratore e sfornamo uno dei migliori dischi del 2020. "Atlas Vending", frulla l'immediatezza dei Nirvana più duri, l'attitudine degli Shellac, le chitarre dei Sonic Youth, l'impeto di certo post-hardcore anni 90 (Unwound, Drive Like Jehu, Jawbreaker) al servizio di ottime canzoni.

Per chi segue i Metz dagli esordi "Atlas Vending" è una splendida conferma, chi non li conosce è meglio che gli rivolga un po' di attenzione: se lo meritano.

[Dale P.]

Canzoni significative: Blind Youth Industrial Park, Hail Taxi.


Questa recensione é stata letta 686 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Oxbow - Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not TodayOxbow
Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not Today
Made Out Of Babies - The RuinerMade Out Of Babies
The Ruiner
Exhalants - AtonementsExhalants
Atonements
Oginoknaus - OginoknausOginoknaus
Oginoknaus
Mamaleek - Diner CoffeeMamaleek
Diner Coffee
Psychic Paramount - IIPsychic Paramount
II
Arabrot - Solar AnusArabrot
Solar Anus
Thank - Thoughtless CrueltyThank
Thoughtless Cruelty
(P)neumatica - Pneumatica(P)neumatica
Pneumatica
Pissed Jeans - Half DivorcedPissed Jeans
Half Divorced