´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Naked City - Leng Tch'e (Toys Factory)

Ultime recensioni

Shooting Daggers - Love & RageShooting Daggers
Love & Rage
Galg - TeloorgangGalg
Teloorgang
Haunted Plasma - IHaunted Plasma
I
Louvado Abismo - Louvado AbismoLouvado Abismo
Louvado Abismo
Ulcerate - Cutting The Throat Of GodUlcerate
Cutting The Throat Of God
Sumac - The HealerSumac
The Healer
Uboa - Impossible LightUboa
Impossible Light
The Obsessed - Gilded SorrowThe Obsessed
Gilded Sorrow
The Crypt - The CryptThe Crypt
The Crypt
Gnod - Spot LandGnod
Spot Land
Greenleaf - The Head And The HabitGreenleaf
The Head And The Habit
Robot God - Portal WithinRobot God
Portal Within
Earth Tongue - Great HauntingEarth Tongue
Great Haunting
Darkthrone - It Beckons Us AllDarkthrone
It Beckons Us All
Shellac - To All TrainsShellac
To All Trains
Julie Christmas - Ridiculous And Full Of BloodJulie Christmas
Ridiculous And Full Of Blood
Dodsrit - Nocturnal WillDodsrit
Nocturnal Will
Black Pyramid - The Paths Of Time Are VastBlack Pyramid
The Paths Of Time Are Vast
Fu Manchu - The Return Of TomorrowFu Manchu
The Return Of Tomorrow
Insect Ark - Raw Blood SingingInsect Ark
Raw Blood Singing

Naked City - Leng Tch'e
Titolo: Leng Tch'e
Anno: 1992
Produzione: John Zorn
Genere: metal / drone / doom

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:




Grazie Patton, The Melvins. Questa Ŕ l'unica nota che troverete all'interno di Leng Tch'e, quarto (?) disco dei Naked City di John Zorn, straordinario combo formato con Bill Frisell (chitarra), Wayne Horvitz (tastiera), Fred Firth (basso), Joey Baron (batteria) e Yamatsuka Eye (voce). Questi due ringraziamenti possono sembra pleonastici al giorno d'oggi ma torniamo indietro al 1992, ovvero un anno prima dell'uscita di Earth 2 degli Earth e un anno dopo Bullhead dei Melvins. E' esattamente dove si posiziona Leng Tch'e (nome che deriva da una famosa tortura cinese), un unico pezzo di 31 minuti in cui i Naked City provano a fare i Melvins. Quelli doom e asfissianti di brani come Boris o Charmicarmicat, privi di melodia e devastanti nel loro incedere apparentemente infinito con l'unico scopo di tormentare l'ascoltatore. Una vera e propria tortura cinese. Che infatti uscý solo per il mercato giapponese e ancora oggi Ŕ molto difficile da trovare (tip: Ŕ nel Black Box assieme a Torture Garden). Un lavoro talmente avanti che solo oggi possiamo realmente comprendere ascoltandolo con godimento e non come uno strano supplizio sado masochista.

Avete presente i Khanate? Ecco, il loro suono era giÓ tutto qui. Ma proprio TUTTO.

[Dale P.]

Canzoni significative: Leng Tch'e.


Questa recensione Ú stata letta 402 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Earth - The Bees Made Honey in the LionEarth
The Bees Made Honey in the Lion's Skull
Naked City - Leng TchNaked City
Leng Tch'e
Harvestman - TrinityHarvestman
Trinity
Khlyst - Chaos Is My NameKhlyst
Chaos Is My Name
Imbogodom - The Metallic YearImbogodom
The Metallic Year
Alexander Tucker - DorwytchAlexander Tucker
Dorwytch
Sunn O))) - & Boris - AltarSunn O)))
& Boris - Altar
Boris - AbsolutegoBoris
Absolutego
Earth - Hex Or Printing In The Infernal MethodEarth
Hex Or Printing In The Infernal Method
Sumac - The HealerSumac
The Healer