Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Zach Hill - Astrological Straits (Ipecac)

Ultime recensioni

Galg - TeloorgangGalg
Teloorgang
Haunted Plasma - IHaunted Plasma
I
Louvado Abismo - Louvado AbismoLouvado Abismo
Louvado Abismo
Ulcerate - Cutting The Throat Of GodUlcerate
Cutting The Throat Of God
Sumac - The HealerSumac
The Healer
Uboa - Impossible LightUboa
Impossible Light
The Obsessed - Gilded SorrowThe Obsessed
Gilded Sorrow
The Crypt - The CryptThe Crypt
The Crypt
Gnod - Spot LandGnod
Spot Land
Greenleaf - The Head And The HabitGreenleaf
The Head And The Habit
Robot God - Portal WithinRobot God
Portal Within
Earth Tongue - Great HauntingEarth Tongue
Great Haunting
Darkthrone - It Beckons Us AllDarkthrone
It Beckons Us All
Shellac - To All TrainsShellac
To All Trains
Julie Christmas - Ridiculous And Full Of BloodJulie Christmas
Ridiculous And Full Of Blood
Dodsrit - Nocturnal WillDodsrit
Nocturnal Will
Black Pyramid - The Paths Of Time Are VastBlack Pyramid
The Paths Of Time Are Vast
Fu Manchu - The Return Of TomorrowFu Manchu
The Return Of Tomorrow
Insect Ark - Raw Blood SingingInsect Ark
Raw Blood Singing
Big Special - Postindustrial Hometown BluesBig Special
Postindustrial Hometown Blues

Zach Hill - Astrological Straits
Titolo: Astrological Straits
Etichetta: Ipecac
Anno: 2008
Produzione:
Genere: rock / progressive / experimental

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:




Chi conosce gli Hella? Molti hanno subito il fascino di questo (ex) duo capace di follie iperboliche fra il drumming di Zach Hill e la chitarra impazzita di Spencer Seim. Come da norma per i power duo, la band ammaliava per i tecnicismi esasperati, la carica che trasmetteva e i volumi roboanti. Attualmente sono convinti di suonare nei Mars Volta e hanno ampliato l'organico, perdendo quindi particolarità e finendo per annoiare.

In un disco solista di Zach Hill cosa ci aspettiamo? Un disco one-man-band minimalista? Elettronica? Cantautoriato? Un lungo assolo di batteria? Bhè, in parte solo quest'ultima affermazione può considerarsi vera, come è vero che ogni battuta suonata da lui ha tutte le fattezze di un assolo.

Stupisce ascoltare certe cose da una etichetta come la Ipecac (e la Anticom che pubblica su vinile) solitamente lontana da questo artigianato prog rock, tra Primus (non a caso Les Claypool è presente), Buckethead, un po' Zappa, un po' King Crimson e fortunatamente non troppo Mars Volta.

Parecchi ospiti, oltre a Les Claypool troviamo Chino Moreno (Deftones) con cui ha condiviso il progetto Team Sleep, membri di LCD Soundsystem, The Flying Luttenbacher, RX Bandits, oltre ovviamente ai suoi compari Hella.

Il disco suona come un'accozzaglia piuttosto indigesta di sperimentalismi epilettici, fusioni prog, cantilene drogate e il classico drumming in anfetamina di Zach. Qualche brano si salva, molti i riempitivi assolutamente inutili.

"Astrological Straits" risulta quindi adatto solamente ai patiti della batteria virtuosa e del moderno prog, nella speranza di sentirlo in un bel progetto con Les Claypool al comando.

[Dale P.]

Canzoni significative: Tick On, Toll Road, Astrological Straits.

Questa recensione é stata letta 3006 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Porcupine Tree - Fear Of A Blank PlanetPorcupine Tree
Fear Of A Blank Planet
Mars Volta - De-Loused In The ComatoriumMars Volta
De-Loused In The Comatorium
Mars Volta - Tremulant EPMars Volta
Tremulant EP
Skeleton Key - ObtainiumSkeleton Key
Obtainium
Mars Volta - LiveMars Volta
Live
Atto IV - Stati AlteratiAtto IV
Stati Alterati
The Silence - Metaphysical FeedbackThe Silence
Metaphysical Feedback
Guapo - Black OniGuapo
Black Oni
Mars Volta - Frances The MuteMars Volta
Frances The Mute
London Underground - Through A Glass DarklyLondon Underground
Through A Glass Darkly