Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Neurot Recordings I - AA.VV. (Neurot)

Ultime recensioni

Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II
Fiona Apple - Fetch The Bolt CuttersFiona Apple
Fetch The Bolt Cutters
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The CarnageWrekmeister Harmonies
We Love To Look At The Carnage
Tricot - ???Tricot
???
Bada - BadaBada
Bada
Kidbug - KidbugKidbug
Kidbug
Louise Lemon - DevilLouise Lemon
Devil
Mrs Piss - Self-SurgeryMrs Piss
Self-Surgery
Vega Lee & John Nova - iSpace DramasVega Lee & John Nova
iSpace Dramas
Myrkur - FolkesangeMyrkur
Folkesange
BlackLab - AbyssBlackLab
Abyss
Witchcraft - Black MetalWitchcraft
Black Metal
Brant Bjork - Brant BjorkBrant Bjork
Brant Bjork
1000mods - Youth Of Dissent1000mods
Youth Of Dissent
Jazz Sabbath - Jazz SabbathJazz Sabbath
Jazz Sabbath
Oranssi Pazuzu - Mestarin KynsiOranssi Pazuzu
Mestarin Kynsi
Elder - OmensElder
Omens
Shaam Larein - SculptureShaam Larein
Sculpture
Shabaka And The Ancestors - We Are Sent Here By HistoryShabaka And The Ancestors
We Are Sent Here By History

AA.VV. - Neurot Recordings I
Voto:
Etichetta: Neurot
Anno: 2004
Produzione:
Genere: metal / sludge / post-hardcore



La Neurot Records è l'etichetta-base dei Neurosis. E' attiva da anni in produzioni estreme ed ispirate da una sorta di alienazione verso il mondo musicale convenzionale. Ristampe di dischi vecchi e introvabili dei Neurosis, oltre che di alcuni bootleg, trattamento di materiale musicale estrapolato da ogni tipo di sorgente (Tribes Of Neurot) e produzione di album più o meno convenzionali oltre che più o meno affini alla "band padrona".

Questa compilation sorprende per più di un motivo. Il principale è la totale coerenza artistica (ma anche qualitativa) che rende lo svolgersi dell'album un flusso continuo di emotività grigia, come se a partorire i vari brani fosse sempre lo stesso artista. Anche la scelta della tracklist lascia sconcertati. L'inizio con "Burn" dei Neurosis non suona come "siamo i primi del disco perchè l'etichetta è la nostra!".

Il brano successivo, ad opera degli Oxbow, ci aiuta a portarci pian pianino in una dimensione parallela, onirica, inquietante ma affascinante. Ci mostrano successivamente la via i Grails portandoci dritti nell'abisso. L'abisso si chiama Enablers, Sabers, Lotus Eaters e via via scorrendo la tracklist Isis, Zeni Geva, Culper Ring, Tarantula Hawk, e di nuovo i padroni di casa (Steve Von Till solista e con Jarboe).

Non c'è via di fuga. Al termine dei 74 minuti vi collegherete al sito dell'etichetta e comprerete ogni cosa.

[Dale P.]

Canzoni significative: Hardboiled Rice, I Am A Hamster.

Questa recensione é stata letta 3550 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Rwake - RestRwake
Rest
Kylesa - To Walk A Middle CourseKylesa
To Walk A Middle Course
Gersch, The - The GerschGersch, The
The Gersch
Akimbo - Navigating The BronzeAkimbo
Navigating The Bronze
Rainbow Grave - No YouRainbow Grave
No You
Down - III - Over The UnderDown
III - Over The Under
Superjoint Ritual - Use Once & DestroySuperjoint Ritual
Use Once & Destroy
Lair Of The Minotaur - War Metal Battle MasterLair Of The Minotaur
War Metal Battle Master
Down - IIDown
II
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order