Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Singles Soundtrack - AA.VV. (Epic)

Ultime recensioni

Couch Slut - Take A Chance On Rock Couch Slut
Take A Chance On Rock 'n' Roll
Kall - BrandKall
Brand
Boris - NOBoris
NO
Phoebe Bridgers - PunisherPhoebe Bridgers
Punisher
Ils - CurseIls
Curse
Motorpsycho - The All Is OneMotorpsycho
The All Is One
Bully - SugareggBully
Sugaregg
Lina Rodrigues Refree - Lina_Raül RefreeLina Rodrigues Refree
Lina_Raül Refree
King Krule - Man Alive!King Krule
Man Alive!
Thou - A Primer of Holy WordsThou
A Primer of Holy Words
Household God - Palace IntrigueHousehold God
Palace Intrigue
A.A. Williams - Forever BlueA.A. Williams
Forever Blue
Billy Nomates - Billy NomatesBilly Nomates
Billy Nomates
Fontaines D.C. - A HeroFontaines D.C.
A Hero's Death
Zombi - 2020Zombi
2020
Protomartyr - Ultimate Success TodayProtomartyr
Ultimate Success Today
The Beths - Jump Rope GazersThe Beths
Jump Rope Gazers
Hum - InletHum
Inlet
Jesu - Never EPJesu
Never EP
Bell Witch - & Aerial Ruin - Stygian Bough Volume IBell Witch
& Aerial Ruin - Stygian Bough Volume I

AA.VV. - Singles Soundtrack
Voto:
Etichetta: Epic
Anno: 1992
Produzione:
Genere: rock / grunge / alternative



C'è un momento in cui si può definire che il grunge, da genere altamente alternativo, si trasformò in fenomeno di massa?? Certamente: quando uscì il film Singles. Seattle, negli anni compresi tra la fine del 1991 e il 1994, era la capitale del mondo. I film si ambientavano tutti lì, i gruppi venivano tutti da lì ed era pure diventato un luogo di turismo (cosa piuttosto divertente pensando che praticamente piove tutto l'anno!!). Dopo l'esplosione di Pearl Jam e Nirvana non si parlava altro che di camicie di flanella e Doc Martens. Cameron Crowe, decise qualche tempo prima che avenisse tutto ciò, di girare un film sentimentale con una piccola parentesi sulla scena musicale. Si vedono così i protagonisti che vanno ad un concerto degli Alice In Chains e dei Soundgarden, i Pearl Jam che suonano con Matt Dillon (i mitici Citizen Dick!), comparsate di Mudhoney e Tad e citazioni varie. Tutto nella norma, un filmettino cult. Se non fosse uscito proprio nel 1992. Divenne quindi un caso mondiale. Rimane comunque un film da vedere per provare a riconoscere questo o quello. La colonna sonora sancì la differenza fra il grunge underground (allora molto numeroso) e quello mainstream (di cui mancano solo i Nirvana). La compilation in questione è composta da pezzi più o meno inediti e da qualche chicca. Innanzi tutto l'anticipazione di Would? (che apparirà nel multimilionario Dirt) degli Alice In Chains, due inediti dei Pearl Jam (State Of Love And Trust, immancabile nei concerti, e Breath), la prima uscita di Chris Cornell solista (Season, ma nel film si sente pure un accenno alla futura Spoonman: Chris aveva preparato diversi brani per il film), un paio di brani dell'ex Replacements Paul Westerberg, una cover dei Led Zeppelin delle Lovemongers (ovvero le Hearts), un'inedito a testa per Soundgarden e Mudhoney, e brani di Jimi Hendrix, Mother Love Bone, Screaming Trees e dei cugini Smashing Pumpkins. Per le succitate canzoni questa compilation risulta più imperdibile del film e un manifesto delle future mosse che avrebbe fatto la scena. Da qui in poi niente sarà più lo stesso.

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte.

Questa recensione é stata letta 6462 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Pearl Jam - TenPearl Jam
Ten
Hole - Live Through ThisHole
Live Through This
Godsmack - FacelessGodsmack
Faceless
10 Minute Warning - 10 Minute Warning10 Minute Warning
10 Minute Warning
Alice In Chains - SAP EPAlice In Chains
SAP EP
Pearl Jam - BinauralPearl Jam
Binaural
Mudhoney - My Brother The CowMudhoney
My Brother The Cow
AA.VV. - Hype! Surviving The Northwest Rock ExplosionAA.VV.
Hype! Surviving The Northwest Rock Explosion
Pearl Jam - VsPearl Jam
Vs
Green River - Come On DownGreen River
Come On Down