Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Ash - Free All Angels (Infectious)

Ultime recensioni

Afsky - Om hundrede rAfsky
Om hundrede r
Acid King - Beyond VisionAcid King
Beyond Vision
Screaming Females - Desire PathwayScreaming Females
Desire Pathway
Oozing Wound - Cathers The CowardOozing Wound
Cathers The Coward
Returning - SeverenceReturning
Severence
Sandrider - EnveletrationSandrider
Enveletration
Big Brave - Nature MorteBig Brave
Nature Morte
Eunoia - Psyop of the YearEunoia
Psyop of the Year
Ciemra - The Tread Of DarknessCiemra
The Tread Of Darkness
Sisteria - Dark MatterSisteria
Dark Matter
... And Oceans - As In Gardens, So In Tombs... And Oceans
As In Gardens, So In Tombs
Show Me The Body - Trouble The WaterShow Me The Body
Trouble The Water
Upchuck - Sense YourselfUpchuck
Sense Yourself
Bri - Corpos TransparentesBri
Corpos Transparentes
Thank - Thoughtless CrueltyThank
Thoughtless Cruelty
Petbrick - LiminalPetbrick
Liminal
Rigorous Institution - CainsmarshRigorous Institution
Cainsmarsh
Misyrming - Me HamriMisyrming
Me Hamri
Ultha - All That Has Never Been TrueUltha
All That Has Never Been True
Boris - FadeBoris
Fade

Ash - Free All Angels
Autore: Ash
Titolo: Free All Angels
Anno: 2001
Produzione:
Genere: rock / alternative /

Voto:



Terzo disco (o forse quarto??) per l'ex trio inglese degli Ash. Dopo l'esplosione di 1977 (che ricordiamo ancora una volta l'anno di nascita del leader) e la delusione (sia in termini di vendite che di qualit) di Nu-clear Sound gli Ash ci propongono un disco che suona onesto. Probabilmente non sono pi manovrati dalla casa discografica e non sono neanche sottoposti ad inutili pressioni. E, casualmente, il risultato di buon livello. Non aspettatevi chiss che disco ma tutti coloro che impazziscono per il singolo Burn Baby Burn non potranno che trovare piacevole questo album che mescola Nirvana, Smashing Pumpkins e Oasis. Senza raggiungere nessuno dei tre in termini di qualit. Il trucco per risultare piacevoli e orecchiabili presto svelato: sotto qualche chitarra urlante e piena di feedback i nostri cantano lo stesso ritornello per un sacco di volte all'interno della stessa canzone. Arrivando alcune volte a chiederci se per caso esistono delle semplici strofe. Alcune volte invece ci colpiscono con delle ballate che potranno entusiasmare qualche ragazzino non preparato e suggestionabile. Ma alla fine il disco non da buttare. Almeno non prima di averlo ascoltato un paio di volte (e, di conseguenza, aver imparato tutti i ritornelli a memoria!). Io, ovviamente, dopo averlo recensito non lo ascolter pi ma ammetto, senza timore di smentite, che questo disco molto pi bello di quello pluri osannato dei My Vitriol (anche se alla fine gli do lo stesso voto perch la pasta la stessa).

[Dale P.]

Canzoni significative: Burn Baby Burn, Walkin Barefoot, Cherry Bomb

Questa recensione stata letta 2895 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



Live Reports

26/07/2019AlessandriaCascina Bellaria

NEWS


02/08/2005 Charlotte Hatherley Registra In Italia

tAXI dRIVER consiglia

Danko Jones - We Sweat BloodDanko Jones
We Sweat Blood
Strokes, The - Room On FireStrokes, The
Room On Fire
Strokes, The - Is This ItStrokes, The
Is This It
AA.VV. - Judgment NightAA.VV.
Judgment Night
Black Eyes Snakes, The - Rise Up!Black Eyes Snakes, The
Rise Up!
Afterhours - Quello Che Non CAfterhours
Quello Che Non C'
Afghan Whigs - Unbreakable A RetrospectiveAfghan Whigs
Unbreakable A Retrospective
Motorpsycho - TimothyMotorpsycho
Timothy's Monster
Melissa Auf Der Maur - Auf Der MaurMelissa Auf Der Maur
Auf Der Maur
TV On The Radio - Return To Cookie MountainTV On The Radio
Return To Cookie Mountain