Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Band Of Horses - Things Are Great (BMG)

Ultime recensioni

London Odense Ensemble - Jaiyede Sessions Vol. 1London Odense Ensemble
Jaiyede Sessions Vol. 1
Greg Puciato - MirrorcellGreg Puciato
Mirrorcell
Devil Master - Ecstasies of Never Ending NightDevil Master
Ecstasies of Never Ending Night
Sasquatch - Fever FantasySasquatch
Fever Fantasy
Candy - Heaven Is HereCandy
Heaven Is Here
Nova Twins - SupernovaNova Twins
Supernova
Sinead OSinead O'Brien
Time Bend and Break The Bower
White Ward - False LightWhite Ward
False Light
Terzij de Horde - In One Of These, I Am Your EnemyTerzij de Horde
In One Of These, I Am Your Enemy
Besvärjelsen - AtlasBesvärjelsen
Atlas
The Smile - A Light For Attracting AttentionThe Smile
A Light For Attracting Attention
Stöner - Totally...Stöner
Totally...
Primitive Man - InsurmountablePrimitive Man
Insurmountable
Come To Grief - When The World DiesCome To Grief
When The World Dies
Sirom - The Liquified Throne of SimplicitySirom
The Liquified Throne of Simplicity
Deathbell - A Nocturnal CrossingDeathbell
A Nocturnal Crossing
Wucan - Heretic TonguesWucan
Heretic Tongues
Voivod - Synchro AnarchyVoivod
Synchro Anarchy
Blut Aus Nord - Disharmonium - Undreamable AbyssesBlut Aus Nord
Disharmonium - Undreamable Abysses
Emma Ruth Rundle - EG2 Dowsing VoiceEmma Ruth Rundle
EG2 Dowsing Voice

Band Of Horses - Things Are Great
Autore: Band Of Horses
Titolo: Things Are Great
Anno: 2022
Produzione: Benjamin Bridwell, Wolfgang Zimmerman
Genere: rock / alternative / folk

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:




Arriva giusto in tempo per le giornate di sole di inizio primavera il sesto album in studio dei Band Of Horses, la band meno depressa e spigolosa uscita da Seattle. Dopo un cambio di line up che ha coinvolto due elementi, "Things Are Great" dovrebbe essere il manifesto di un gruppo da sempre abile a cucire melodie leggere e coccolanti, armonizzazioni vocali emozionanti e arrangiamenti luminosi, ma a questo giro purtroppo rimane poco da raccontare.

Si viaggia a cavallo della tradizione indie folk americana, tra ballate semi acustiche e up tempo da barbecue in famiglia, ma i pezzi risultano un po' piatti e scivolano via innocui.

Le vette compositive della prima parte della discografia dei BoH sono onestamente lontane e sono rari i momenti interessanti come l'intima "In the hard times", venata di blues, e "In need of repair", un pezzo scarno, dal vago sapore psichedelico, che si apre su un bel ritornello arioso.

La sensazione è che la band di Ben Bridwell abbia risentito dello stravolgimento della propria formazione e si sia un po' persa durante la scrittura di questo lavoro. Per i barbecue di quest'anno toccherà rimettere su "Infinite Arms".

[Francesco Traverso]

Canzoni significative: In The Hard Times, In Need Of Repair.


Questa recensione é stata letta 116 volte!
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

 Deadburger
S.t.0.r.1.e.
Motorpsycho - TimothyMotorpsycho
Timothy's Monster
Melissa Auf Der Maur - Auf Der MaurMelissa Auf Der Maur
Auf Der Maur
(P)itch - Bambina Atomica(P)itch
Bambina Atomica
Kim Gordon - No Home RecordKim Gordon
No Home Record
Chelsea Wolfe - ApokalypsisChelsea Wolfe
Apokalypsis
Quinto Stato - Quinto StatoQuinto Stato
Quinto Stato
Tomahawk - TomahawkTomahawk
Tomahawk
Tomahawk - Mit GasTomahawk
Mit Gas
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton