Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal punk indie experimental [ pop ] elettronica

Ben Harper - Live From Mars (Virgin)

Ultime recensioni

Menace Ruine - NekyiaMenace Ruine
Nekyia
Aeviterne - The Ailing FacadeAeviterne
The Ailing Facade
Elder - Innate PassageElder
Innate Passage
Abhorrent Expanse - Gateways to ResplendenceAbhorrent Expanse
Gateways to Resplendence
Scarcity - AveilutScarcity
Aveilut
Dry Cleaning - StumpworkDry Cleaning
Stumpwork
Mamaleek - Diner CoffeeMamaleek
Diner Coffee
The Lord - & Petra Haden - DevotionalThe Lord
& Petra Haden - Devotional
The Pretty Reckless - Other WorldsThe Pretty Reckless
Other Worlds
Brutus - Unison LifeBrutus
Unison Life
Darkthrone - Astral FortressDarkthrone
Astral Fortress
Oxbow - Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not TodayOxbow
Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not Today
Gilla Band - Most NormalGilla Band
Most Normal
Red Rot - Mal De VivreRed Rot
Mal De Vivre
Colour Haze - SacredColour Haze
Sacred
Sonic Flower - Me And My Bellbottom BluesSonic Flower
Me And My Bellbottom Blues
The Bobby Lees - BellevueThe Bobby Lees
Bellevue
Off! - Free LSDOff!
Free LSD
Melvins - Bad Moon RisingMelvins
Bad Moon Rising
Ken Mode - NullKen Mode
Null

Ben Harper - Live From Mars
Autore: Ben Harper
Titolo: Live From Mars
Etichetta: Virgin
Anno: 2001
Produzione:
Genere: pop / rock /

Voto:



L'unico difetto di questo doppio capolavoro ve lo dico subito: non c'è Indifference dei Pearl Jam. Credevate peggio?? Bhè questo live sfiora la perfezione. 25 canzoni con la "C" maiuscola. Alcune cover (Sexual Healing di Marvin Gaye, Whole Lotta Love nella coda di Faded dei Led Zeppelin e The Drugs Don' Work dei Verve), i migliori brani mai scritti da Ben e un intrepretazione sublime. L'inizio è folgorante: Glory & Consequence non lascia prigionieri ed è come essere tra le migliaia di persone presenti al concerto. Tutto il primo disco è travolgente e potente. Il gruppo suona preciso e Ben usa la chitarra come fosse la sua stessa voce. Il secondo disco, completamente acustico, ha bisogno di più ascolti per essere compreso del tutto. Gli arrangiamenti si fanno più semplici per lasciare spazio alla voce sussurrata di Ben. Ed è qui che si sente la mancanza di Indifference che non avrebbe niente di meno della versione dei Pearl Jam. La confezione del CD richiama i vinili ed è curatissimi e bellissima. Aggiungete che sono due CD ma che vengono venduti quasi al prezzo di uno (lo trovate dalle 35000L in su). Potrà non piacervi la voce di Ben Harper ma la sua capacità di scrivere grandi canzoni e di essere un grande performer vi farà dimenticare che fino a pochi minuti prima odiavate i suoi belati :)) Consigliatissimo a tutti.

[Dale P.]

Canzoni significative: Ground On Down, Faded, Mama's Got A Girlfriend

Questa recensione é stata letta 4683 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Ben Harper - Diamonds On The InsideBen Harper
Diamonds On The Inside

Live Reports

19/06/2004ImolaHeineken Jammin' Festival

tAXI dRIVER consiglia

Neil Finn - One NilNeil Finn
One Nil
Twilight Singers - Black Is the Color of My True LoveTwilight Singers
Black Is the Color of My True Love's Hair
Sharon Van Etten - Remind Me TomorrowSharon Van Etten
Remind Me Tomorrow
24 Grana - Metaversus Deluxe24 Grana
Metaversus Deluxe
Halsey - If I Can’t Have Love, I Want PowerHalsey
If I Can’t Have Love, I Want Power
Beatles, The - LoveBeatles, The
Love
Paolo Benvegnù - Piccoli Fragilissimi FilmPaolo Benvegnù
Piccoli Fragilissimi Film
Nick Cave - GhosteenNick Cave
Ghosteen
Neil Finn - & Friends - 7 Worlds CollideNeil Finn
& Friends - 7 Worlds Collide
R.E.M. - RevealR.E.M.
Reveal