Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal punk indie experimental [ pop ] elettronica

Ben Harper - Live From Mars (Virgin)

Ultime recensioni

Afsky - Om hundrede rAfsky
Om hundrede r
Acid King - Beyond VisionAcid King
Beyond Vision
Screaming Females - Desire PathwayScreaming Females
Desire Pathway
Oozing Wound - Cathers The CowardOozing Wound
Cathers The Coward
Returning - SeverenceReturning
Severence
Sandrider - EnveletrationSandrider
Enveletration
Big Brave - Nature MorteBig Brave
Nature Morte
Eunoia - Psyop of the YearEunoia
Psyop of the Year
Ciemra - The Tread Of DarknessCiemra
The Tread Of Darkness
Sisteria - Dark MatterSisteria
Dark Matter
... And Oceans - As In Gardens, So In Tombs... And Oceans
As In Gardens, So In Tombs
Show Me The Body - Trouble The WaterShow Me The Body
Trouble The Water
Upchuck - Sense YourselfUpchuck
Sense Yourself
Bri - Corpos TransparentesBri
Corpos Transparentes
Thank - Thoughtless CrueltyThank
Thoughtless Cruelty
Petbrick - LiminalPetbrick
Liminal
Rigorous Institution - CainsmarshRigorous Institution
Cainsmarsh
Misyrming - Me HamriMisyrming
Me Hamri
Ultha - All That Has Never Been TrueUltha
All That Has Never Been True
Boris - FadeBoris
Fade

Ben Harper - Live From Mars
Autore: Ben Harper
Titolo: Live From Mars
Etichetta: Virgin
Anno: 2001
Produzione:
Genere: pop / rock /

Voto:



L'unico difetto di questo doppio capolavoro ve lo dico subito: non c' Indifference dei Pearl Jam. Credevate peggio?? Bh questo live sfiora la perfezione. 25 canzoni con la "C" maiuscola. Alcune cover (Sexual Healing di Marvin Gaye, Whole Lotta Love nella coda di Faded dei Led Zeppelin e The Drugs Don' Work dei Verve), i migliori brani mai scritti da Ben e un intrepretazione sublime. L'inizio folgorante: Glory & Consequence non lascia prigionieri ed come essere tra le migliaia di persone presenti al concerto. Tutto il primo disco travolgente e potente. Il gruppo suona preciso e Ben usa la chitarra come fosse la sua stessa voce. Il secondo disco, completamente acustico, ha bisogno di pi ascolti per essere compreso del tutto. Gli arrangiamenti si fanno pi semplici per lasciare spazio alla voce sussurrata di Ben. Ed qui che si sente la mancanza di Indifference che non avrebbe niente di meno della versione dei Pearl Jam. La confezione del CD richiama i vinili ed curatissimi e bellissima. Aggiungete che sono due CD ma che vengono venduti quasi al prezzo di uno (lo trovate dalle 35000L in su). Potr non piacervi la voce di Ben Harper ma la sua capacit di scrivere grandi canzoni e di essere un grande performer vi far dimenticare che fino a pochi minuti prima odiavate i suoi belati :)) Consigliatissimo a tutti.

[Dale P.]

Canzoni significative: Ground On Down, Faded, Mama's Got A Girlfriend

Questa recensione stata letta 4721 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Ben Harper - Diamonds On The InsideBen Harper
Diamonds On The Inside

Live Reports

19/06/2004ImolaHeineken Jammin' Festival

tAXI dRIVER consiglia

Sharon Van Etten - Remind Me TomorrowSharon Van Etten
Remind Me Tomorrow
Beatles, The - LoveBeatles, The
Love
Lara Martelli - Orchidea PorporaLara Martelli
Orchidea Porpora
R.E.M. - RevealR.E.M.
Reveal
Peeping Tom - Peeping TomPeeping Tom
Peeping Tom
Paolo Benvegn - Piccoli Fragilissimi FilmPaolo Benvegn
Piccoli Fragilissimi Film
Halsey - If I Cant Have Love, I Want PowerHalsey
If I Cant Have Love, I Want Power
Crash Test Dummies - PussCrash Test Dummies
Puss'n'Boots
Nick Cave - GhosteenNick Cave
Ghosteen
24 Grana - Metaversus Deluxe24 Grana
Metaversus Deluxe