Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock metal punk [ indie ] experimental pop elettronica

Days - Brother James (Black Candy)

Ultime recensioni

Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II
Fiona Apple - Fetch The Bolt CuttersFiona Apple
Fetch The Bolt Cutters
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The CarnageWrekmeister Harmonies
We Love To Look At The Carnage
Tricot - ???Tricot
???
Bada - BadaBada
Bada
Kidbug - KidbugKidbug
Kidbug
Louise Lemon - DevilLouise Lemon
Devil
Mrs Piss - Self-SurgeryMrs Piss
Self-Surgery
Vega Lee & John Nova - iSpace DramasVega Lee & John Nova
iSpace Dramas
Myrkur - FolkesangeMyrkur
Folkesange
BlackLab - AbyssBlackLab
Abyss
Witchcraft - Black MetalWitchcraft
Black Metal
Brant Bjork - Brant BjorkBrant Bjork
Brant Bjork
1000mods - Youth Of Dissent1000mods
Youth Of Dissent
Jazz Sabbath - Jazz SabbathJazz Sabbath
Jazz Sabbath
Oranssi Pazuzu - Mestarin KynsiOranssi Pazuzu
Mestarin Kynsi
Elder - OmensElder
Omens
Shaam Larein - SculptureShaam Larein
Sculpture
Shabaka And The Ancestors - We Are Sent Here By HistoryShabaka And The Ancestors
We Are Sent Here By History

Brother James - Days
Voto:
Etichetta: Black Candy
Anno: 2004
Produzione:
Genere: indie / rock /
Scheda autore: Brother James



Cosa manca ai Brother James per essere un grande gruppo?? Poco. Giusto quella dose di personalità e quel pizzico di carisma. Diciamo che la band gioca nel terreno dell'indie/noise italiano alla One Dimensional Man. E purtroppo, con la band in questione i BJ perdono inevitabilmente.

Ma cosa non va?? Il disco mette in luce una ottima band ma appare come bloccata. Come se la registrazione in studio non fosse l'habitat ideale per Matteo e Co. E' come se la band non rendesse al 100%. Questa è la sensazione che trasmette Days. E se, dopo tutto questo preambolo negativo, vi dicessi che il disco è bello???

Sì, perchè a parte la mancanza di originalità e il suono "piatto" i Brother James spaccano!! L'iniziale "The Power Of" è il classico brano ipnotico di scuola "Touch & Go" e la cover di "Kill Your Sons" di Lou Reed è da applausi, così come la Dylaniana "One To Many Mornings". La band sembra realmente più a suo agio nel riproporre brani altrui in chiave "post" che nel focalizzare le idee in pezzi autografi. Anche se alla fine della mezzora di durata del CD il brano migliore risulterà "The Soft War", collocata proprio a metà.

Sicuramente i Brother James ci riserveranno in futuro episodi migliori di questo ma perchè non accontentarci di questo "Days"???

[Dale P.]

Canzoni significative: The Soft War, One Too Many Mornings.

Questa recensione é stata letta 3467 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Radiohead - In RainbowsRadiohead
In Rainbows
AA.VV. - Idbox.it Compilation Vol.1AA.VV.
Idbox.it Compilation Vol.1
Sleater Kinney - Dig Me OutSleater Kinney
Dig Me Out
Bachi Da Pietra - Tarlo TerzoBachi Da Pietra
Tarlo Terzo
Milaus - Rock Da CityMilaus
Rock Da City
 AA.VV.
Loser My Religion #3
Kills, The - Keep On Your Mean SideKills, The
Keep On Your Mean Side
Fontaines D.C. - DogrelFontaines D.C.
Dogrel
Evens, The - The EvensEvens, The
The Evens
Jennifer Gentle - ValendeJennifer Gentle
Valende