Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Weathered - Creed (Wind Up)

Ultime recensioni

Algiers - There Is No YearAlgiers
There Is No Year
The Night Watch - An Embarrassment of RichesThe Night Watch
An Embarrassment of Riches
Low Dose - Low DoseLow Dose
Low Dose
Salvation - Year Of The FlySalvation
Year Of The Fly
Lungbutter - HoneyLungbutter
Honey
Matana Roberts - Coin Coin Chapter Four MemphisMatana Roberts
Coin Coin Chapter Four Memphis
Cloud Rat - PollinatorCloud Rat
Pollinator
Cryptae - VestigialCryptae
Vestigial
Hissing Tiles - BoychoirHissing Tiles
Boychoir
Vanishing Twin - The Age Of ImmunologyVanishing Twin
The Age Of Immunology
Buildings - Negative SoundBuildings
Negative Sound
Alpha Hopper - Aloha HopperAlpha Hopper
Aloha Hopper
Rustin Man - Drift CodeRustin Man
Drift Code
Poppy - I DisagreePoppy
I Disagree
Body Hound - No MoonBody Hound
No Moon
Girl Band - The TalkiesGirl Band
The Talkies
Baby Shakes - Cause A SceneBaby Shakes
Cause A Scene
Coilguns - WatchwindersCoilguns
Watchwinders
King Gizzard & The Lizard Wizard - Infest The RatsKing Gizzard & The Lizard Wizard
Infest The Rats' Nest
The Austerity Program - Bible Songs 1The Austerity Program
Bible Songs 1

Creed - Weathered
Voto:
Anno: 2001
Produzione:
Genere: rock / grunge / post-grunge
Scheda autore: Creed



Ritorna uno dei gruppi più controversi degli ultimi anni. Chi li ha ascoltati solo di sfuggita li considera dei vergognosi cloni dei Pearl Jam. Chi ha superato i pregiudizi ha trovato un gruppo onesto, magari non originale, uno dei pochi di cui si possa ancora parlare di grunge senza scomodorare nessun altro genere. Il primo disco "My Own Prison" rimarrà un must per tutti coloro che sono affezionati alle sonorità di Seattle. Il secondo "Human Clay" era fatto di eccessivi contrasti per essere amato fino in fondo. Ottime la ballate ma certi pezzi alla lunga risultavano quasi noiosi. Questo terzo disco non si discosta tanto dal precedente anche se risulta notevolmente più omogeneo. Ma la dipartita del bassista ha spostato troppo il baricentro sulle chitarre di Tremonti che sarà anche un ragazzo simpatico ma tecnicamente un po' troppo limitato per fare lo Stone Gossard della situazione. In questo caso è il cantante Scott Stapp a salvare la barca variando il solito registro e applicando delle variazioni notevoli al solito canto Vedder-addicted. Siamo purtroppo lontani dal brillante esordio ma i fan troveranno pane per i loro denti. Tanto il nuovo disco dei Pearl Jam è ancora parecchio lontano.

[Dale P.]

Canzoni significative: My Sacrifice, Bullets, Who's Got My Back?.

Questa recensione é stata letta 4217 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Soundgarden - TelephantasmSoundgarden
Telephantasm
Mudhoney - My Brother The CowMudhoney
My Brother The Cow
Sunna - One Minute ScienceSunna
One Minute Science
Godsmack - AwakeGodsmack
Awake
AA.VV. - Sub Pop 200AA.VV.
Sub Pop 200
Soundgarden - BadmotorfingerSoundgarden
Badmotorfinger
Black Label Society - Hangover Music Vol.VIBlack Label Society
Hangover Music Vol.VI
Stabbing Westward - Stabbing WestwardStabbing Westward
Stabbing Westward
Lingua - The Smell Of A Life That Could Have BeenLingua
The Smell Of A Life That Could Have Been
Green River - Come On DownGreen River
Come On Down