Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Weathered - Creed (Wind Up)

Ultime recensioni

Boris - & Merzbow - 2R0I2P0Boris
& Merzbow - 2R0I2P0
Dale Crover - Rat-A-Tat-Tat!Dale Crover
Rat-A-Tat-Tat!
Moon Destroys - Maiden VoyageMoon Destroys
Maiden Voyage
Celebrity Sex Scandal - The FundamentalCelebrity Sex Scandal
The Fundamental
Thou - Emma Ruth Rundle - The Helm Of SorrowThou
Emma Ruth Rundle - The Helm Of Sorrow
Maggot Heart - Mercy MachineMaggot Heart
Mercy Machine
Gatecreeper - An Unexpected RealityGatecreeper
An Unexpected Reality
Viagra Boys - Welfare JazzViagra Boys
Welfare Jazz
Onségen Ensemble - FearOnségen Ensemble
Fear
Witchfucker - Afterhour In WalhallaWitchfucker
Afterhour In Walhalla
Dystopian Future Movies - InviolateDystopian Future Movies
Inviolate
The Necks - ThreeThe Necks
Three
Lingua Ignota - The Caligula DemosLingua Ignota
The Caligula Demos
Imperial Triumphant - AlphavilleImperial Triumphant
Alphaville
Crack Cloud - Pain OlympicsCrack Cloud
Pain Olympics
Illuminati Hotties - Free I.HIlluminati Hotties
Free I.H
Rosy Finch - ScarletRosy Finch
Scarlet
Kind - Mental NudgeKind
Mental Nudge
Atomic Bitchwax - ScorpioAtomic Bitchwax
Scorpio
Primitive Man - ImmersionPrimitive Man
Immersion

Creed - Weathered
Voto:
Anno: 2001
Produzione:
Genere: rock / grunge / post-grunge
Scheda autore: Creed



Ritorna uno dei gruppi più controversi degli ultimi anni. Chi li ha ascoltati solo di sfuggita li considera dei vergognosi cloni dei Pearl Jam. Chi ha superato i pregiudizi ha trovato un gruppo onesto, magari non originale, uno dei pochi di cui si possa ancora parlare di grunge senza scomodorare nessun altro genere. Il primo disco "My Own Prison" rimarrà un must per tutti coloro che sono affezionati alle sonorità di Seattle. Il secondo "Human Clay" era fatto di eccessivi contrasti per essere amato fino in fondo. Ottime la ballate ma certi pezzi alla lunga risultavano quasi noiosi. Questo terzo disco non si discosta tanto dal precedente anche se risulta notevolmente più omogeneo. Ma la dipartita del bassista ha spostato troppo il baricentro sulle chitarre di Tremonti che sarà anche un ragazzo simpatico ma tecnicamente un po' troppo limitato per fare lo Stone Gossard della situazione. In questo caso è il cantante Scott Stapp a salvare la barca variando il solito registro e applicando delle variazioni notevoli al solito canto Vedder-addicted. Siamo purtroppo lontani dal brillante esordio ma i fan troveranno pane per i loro denti. Tanto il nuovo disco dei Pearl Jam è ancora parecchio lontano.

[Dale P.]

Canzoni significative: My Sacrifice, Bullets, Who's Got My Back?.

Questa recensione é stata letta 4326 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Green River - Come On DownGreen River
Come On Down
Nirvana - In UteroNirvana
In Utero
Hole - Live Through ThisHole
Live Through This
Soundgarden - TelephantasmSoundgarden
Telephantasm
Godsmack - AwakeGodsmack
Awake
Soundgarden - Down On The UpsideSoundgarden
Down On The Upside
Pearl Jam - VitalogyPearl Jam
Vitalogy
Salvation - Year Of The FlySalvation
Year Of The Fly
Alice In Chains - DirtAlice In Chains
Dirt
AA.VV. - Singles SoundtrackAA.VV.
Singles Soundtrack