Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Mathreyata - Dark Buddha Rising (Svart)

Ultime recensioni

Moon Destroys - Maiden VoyageMoon Destroys
Maiden Voyage
Celebrity Sex Scandal - The FundamentalCelebrity Sex Scandal
The Fundamental
Thou - Emma Ruth Rundle - The Helm Of SorrowThou
Emma Ruth Rundle - The Helm Of Sorrow
Maggot Heart - Mercy MachineMaggot Heart
Mercy Machine
Gatecreeper - An Unexpected RealityGatecreeper
An Unexpected Reality
Viagra Boys - Welfare JazzViagra Boys
Welfare Jazz
OnsÚgen Ensemble - FearOnsÚgen Ensemble
Fear
Witchfucker - Afterhour In WalhallaWitchfucker
Afterhour In Walhalla
Dystopian Future Movies - InviolateDystopian Future Movies
Inviolate
The Necks - ThreeThe Necks
Three
Lingua Ignota - The Caligula DemosLingua Ignota
The Caligula Demos
Imperial Triumphant - AlphavilleImperial Triumphant
Alphaville
Crack Cloud - Pain OlympicsCrack Cloud
Pain Olympics
Illuminati Hotties - Free I.HIlluminati Hotties
Free I.H
Rosy Finch - ScarletRosy Finch
Scarlet
Kind - Mental NudgeKind
Mental Nudge
Atomic Bitchwax - ScorpioAtomic Bitchwax
Scorpio
Primitive Man - ImmersionPrimitive Man
Immersion
Neptunian Maximalism - EonsNeptunian Maximalism
Eons
Nova Twins - Who Are The Girls?Nova Twins
Who Are The Girls?

Dark Buddha Rising - Mathreyata
Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:

Etichetta: Svart
Anno: 2020
Produzione: Dark Buddha Rising
Genere: metal / drone / psych
Scheda autore: Dark Buddha Rising



La musica dei Dark Buddha Rising si potrebbe definire metal psichedelico. Una dose di doom, una dose di psichedelia e, infine, una dose di kraut. Sostanzialmente gli ingredienti non sono mai cambiati fin dagli esordi eppure il risultato, disco dopo disco, Ŕ sempre stato ineccepibile. Forse un po' troppo particolari per il grande pubblico ma sicuramente mai banali.

Il loro palco preferito Ŕ ovviamente quello del Roadburn in cui inevitabilmente trovano i favori del pubblico all'unanimitÓ. Nell'edizione 2018 divisero il palco con gli Oranssi Pazuzu, generando la Waste Of Space Orchestra, il cui unico disco Ŕ una delle uscite pi¨ interessanti degli ultimi anni.

"Mathreyata" prosegue il lungo (lunghissimo) discorso del Buddha oscuro tornando alla Svart Records dopo un paio di pubblicazioni per Neurot ("Inversum" e "II"). Ecco, un modo per spiegare il sound dei finlandesi Ŕ proprio prendere i vecchi capi di etichetta Neurosis e spogliarli di tutta l'eccessivitÓ "hardcore", "sludge" e "metal" e lasciarli solo di momenti intimi e oscuri, sebbene "Mathreyata" inizi con un riffone monolitico e urla belluine.

Se amate il drone, il doom, la psichedelia, il kraut e il post-rock pi¨ dilatato (alla Godspeed You Black Emperor) amerete anche questo disco. Altrimenti rivedete i vostri gusti, fatevi piacere i generi di cui sopra e ripassate di qua. "Mathreyata" Ŕ un piccolo grande capolavoro di cui sentivamo il bisogno da affiancare a "Mestarin Kynsi" degli Oranssi Pazuzu.

[Dale P.]

Canzoni significative: Sunyaga, Nagathma.


Questa recensione Ú stata letta 95 volte!
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Harvestman - Lashing The RyeHarvestman
Lashing The Rye
Earth - Hex Or Printing In The Infernal MethodEarth
Hex Or Printing In The Infernal Method
Sunn O))) - Flight Of The BehemotSunn O)))
Flight Of The Behemot
Boris - AbsolutegoBoris
Absolutego
Neptunian Maximalism - EonsNeptunian Maximalism
Eons
Harvestman - TrinityHarvestman
Trinity
Master Musicians Of Bukkake - Totem TwoMaster Musicians Of Bukkake
Totem Two
Sunn O))) - Life MetalSunn O)))
Life Metal
Earth - Living In The Gleam Of An Unsheathed SwordEarth
Living In The Gleam Of An Unsheathed Sword
Earth - Earth 2Earth
Earth 2