Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Oranssi Pazuzu - Mestarin Kynsi (Nuclear Blast)

Ultime recensioni

Shooting Daggers - Love & RageShooting Daggers
Love & Rage
Galg - TeloorgangGalg
Teloorgang
Haunted Plasma - IHaunted Plasma
I
Louvado Abismo - Louvado AbismoLouvado Abismo
Louvado Abismo
Ulcerate - Cutting The Throat Of GodUlcerate
Cutting The Throat Of God
Sumac - The HealerSumac
The Healer
Uboa - Impossible LightUboa
Impossible Light
The Obsessed - Gilded SorrowThe Obsessed
Gilded Sorrow
The Crypt - The CryptThe Crypt
The Crypt
Gnod - Spot LandGnod
Spot Land
Greenleaf - The Head And The HabitGreenleaf
The Head And The Habit
Robot God - Portal WithinRobot God
Portal Within
Earth Tongue - Great HauntingEarth Tongue
Great Haunting
Darkthrone - It Beckons Us AllDarkthrone
It Beckons Us All
Shellac - To All TrainsShellac
To All Trains
Julie Christmas - Ridiculous And Full Of BloodJulie Christmas
Ridiculous And Full Of Blood
Dodsrit - Nocturnal WillDodsrit
Nocturnal Will
Black Pyramid - The Paths Of Time Are VastBlack Pyramid
The Paths Of Time Are Vast
Fu Manchu - The Return Of TomorrowFu Manchu
The Return Of Tomorrow
Insect Ark - Raw Blood SingingInsect Ark
Raw Blood Singing

Oranssi Pazuzu - Mestarin Kynsi
Autore: Oranssi Pazuzu
Titolo: Mestarin Kynsi
Etichetta: Nuclear Blast
Anno: 2020
Produzione: Oranssi Pazuzu
Genere: metal / black metal / avantgarde

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:




I finlandesi Oranssi Pazuzu sono senza dubbio una delle band più ostiche in circolazione. Il loro black metal suona dissonante, psichedelico e privo di orpelli riconoscibili. Grazie alla loro proposta, passo dopo passo, si sono conquistati un discreto numero di seguaci che gli hanno consentito il passaggio dalle piccole indipendenti (Svart, Spinefarm, Roadburn) al colosso Nuclear Blast, noto per distruggere la qualità delle band che mette sotto l'ala protettiva. Per fortuna, questo non è il caso.

Mestarin Kynsi nasce dopo l'esperienza con i Dark Buddah Rising sotto il nome di Waste Of Space Orchestra e mostra una band, se possibile, ancora più matura. I riff di chitarra sono praticamente spariti sostituiti da suoni, tastiere, atmosfere spaziali, mentre la sezione ritmica si dà un gran bel da fare per mantenere una struttura sensata ai brani. Le voce appare e scompare come un attore non protagonista, trascindando l'ascoltatore in luoghi inusuali e sinistri.

Mestarin Kynsi prende il sound del black metal cosmico e lo scaglia ancora più lontano. Un album difficile, i cui primi ascolti possono lasciare un po' straniti a causa dei suoni alieni e di un'inesistente forma canzone. Aggrappatevi alla sezione ritmica come fosse la maniglia di sicurezza di un ottovolante e gustatevi il viaggio.

[Dale P.]

Canzoni significative: Uusi Teknokratia, Oikeamielisten Sali.


Questa recensione é stata letta 843 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Oranssi Pazuzu - KosmonumentOranssi Pazuzu
Kosmonument

Live Reports

14/04/2012TilburgRoadburn 2012 Day 3

NEWS


24/05/2024 Nuovo Album Ad Ottobre

tAXI dRIVER consiglia

Deathspell Omega - The Long DefeatDeathspell Omega
The Long Defeat
Wolves In The Throne Room - Celestial LineageWolves In The Throne Room
Celestial Lineage
Vorlust - Lick The FleshVorlust
Lick The Flesh
Krallice - Crystalline ExhaustionKrallice
Crystalline Exhaustion
Kaatayra - InpariquipêKaatayra
Inpariquipê
Dodsrit - Nocturnal WillDodsrit
Nocturnal Will
Ætheria Conscientia - Corrupted Pillars of VanityÆtheria Conscientia
Corrupted Pillars of Vanity
krvvla - Xkrvvla
X
Shining - Black JazzShining
Black Jazz
Gaerea - MirageGaerea
Mirage