Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Too Old Too Cold EP - Darkthrone (Moonfog)

Ultime recensioni

Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II
Fiona Apple - Fetch The Bolt CuttersFiona Apple
Fetch The Bolt Cutters
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The CarnageWrekmeister Harmonies
We Love To Look At The Carnage
Tricot - ???Tricot
???
Bada - BadaBada
Bada
Kidbug - KidbugKidbug
Kidbug
Louise Lemon - DevilLouise Lemon
Devil
Mrs Piss - Self-SurgeryMrs Piss
Self-Surgery
Vega Lee & John Nova - iSpace DramasVega Lee & John Nova
iSpace Dramas
Myrkur - FolkesangeMyrkur
Folkesange
BlackLab - AbyssBlackLab
Abyss
Witchcraft - Black MetalWitchcraft
Black Metal
Brant Bjork - Brant BjorkBrant Bjork
Brant Bjork
1000mods - Youth Of Dissent1000mods
Youth Of Dissent
Jazz Sabbath - Jazz SabbathJazz Sabbath
Jazz Sabbath
Oranssi Pazuzu - Mestarin KynsiOranssi Pazuzu
Mestarin Kynsi
Elder - OmensElder
Omens
Shaam Larein - SculptureShaam Larein
Sculpture
Shabaka And The Ancestors - We Are Sent Here By HistoryShabaka And The Ancestors
We Are Sent Here By History

Darkthrone - Too Old Too Cold EP
Voto:
Anno: 2006
Produzione:
Genere: metal / punk /
Scheda autore: Darkthrone



E' tornata la band più marcia del pianeta, un gruppo che dopo aver scritto alcune tra le pagine più significative del black metal norvegese prima scuola, si presenta ora spartendo calci nel culo a Dimmu Borgir, Cradle of filth e compagnia bella con un punk rock grezzo e sporco. E' finita l'era dei crocifissi insanguinati e dei ceroni in faccia, questi sono 4 pezzi brevi, fatti di due accordi, stop'n'go e tanto tanto odio. Il nichilismo dell punk\hc dei primi anni '80 viene qui rivisitato nella prospettiva ampliata e corretta dell'anticristianesimo radicale... suoni al limite della 'saletta', voci oltretombali con delay lontanissimi, testi al limite del grottesco, assoli tipicamente thrash\retro, una sconcertante cover di Siouxsie and the Banshees.

Questi sono i Darkthrone nel 2006: un tributo alle origini del rock più aggressivo, e una valida alternativa alle mammolette neo rock'n'roll in circolazione già da (troppo) tempo.

[Morgan]

Canzoni Significative: Graveyard slut

Questa recensione é stata letta 2855 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Darkthrone - Old StarDarkthrone
Old Star

tAXI dRIVER consiglia

Darkthrone - Too Old Too Cold EPDarkthrone
Too Old Too Cold EP