´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Saturday Night Wrist - Deftones (Maverick)

Ultime recensioni

Dry Cleaning - New Long LegDry Cleaning
New Long Leg
A.A. Williams - Songs From IsolationA.A. Williams
Songs From Isolation
Concrete Ships - In ObservanceConcrete Ships
In Observance
Tomahawk - Tonic ImmobilityTomahawk
Tonic Immobility
Lucidvox - We AreLucidvox
We Are
Eyehategod - A History of Nomadic BehaviorEyehategod
A History of Nomadic Behavior
Really From - Really FromReally From
Really From
Shame - Drunk Tank PinkShame
Drunk Tank Pink
Worn - Human WorkWorn
Human Work
My Morning Jacket - Waterfall IIMy Morning Jacket
Waterfall II
Uada - DjinnUada
Djinn
John Carpenter - Lost Themes IIIJohn Carpenter
Lost Themes III
Constance Tomb - MCMLXXXVIIIConstance Tomb
MCMLXXXVIII
Black Country, New Road - For the First TimeBlack Country, New Road
For the First Time
Originalii - PendulumOriginalii
Pendulum
Divide And Dissolve - Gas LitDivide And Dissolve
Gas Lit
Portrayal Of Guilt - We Are Always AlonePortrayal Of Guilt
We Are Always Alone
Zola Mennan÷h - Longing for BelongingZola Mennan÷h
Longing for Belonging
Molassess - Through The HollowMolassess
Through The Hollow
Steve Von Till - No Wilderness Deep EnoughSteve Von Till
No Wilderness Deep Enough

Deftones - Saturday Night Wrist
Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:

Anno: 2006
Produzione:
Genere: metal / nu-metal / rock
Scheda autore: Deftones



I Deftones sono stati l'unica band proveniente dal calderone nu-metal a mantenere sempre un alto profilo. SarÓ che con quel trend, col senno del poi, non hanno poi molto da spartire. SarÓ che al di lÓ dei milioni di epigoni solo i Deftones suonano come i Deftones.

Nel 2006 ci ritroviamo quindi a riflettere sulla loro carriera e notiamo, non sensa un vago senso di vertigine, che i loro migliori dischi ormai sono lontani. Parliamo del trittico iniziale "Adrenaline", "Around The Fur" e "White Pony", veri monumenti del metal emozionale e psicotico, ovvero la trasposizione in musica di un'ipotetica ninna nanna cantata da Charles Manson.

E' di un paio di anni fa l'album omonimo, capace di sintetizzare le idee dei precedenti senza per˛ averne le canzoni.

Questo "Saturday Night Wrist" arriva dopo la trascurabile (benchŔ bella) esperienza di Chino Moreno con i Team Sleep e l'interessantissima raccolta di B-Sides e raritÓ.

Cosa ci si pu˛ aspettare quindi da una band con pi¨ di dieci anni di carriera? Non certo l'ennesimo capolavoro. I tempi sono mutati, la scena metal ha fatto passi da gigante abiurando quasi completamente il passato "nu". Korn, Limp Bizkit, Incubus (loro contemporanei) hanno smesso di colpire e stupire da parecchi anni. PerchŔ dovrebbero farlo ancora i Deftones?

La risposta Ŕ tutta nella voce di Chino Moreno, capace di traghettare la band in porti nascosti e oscuri.

Di conseguenza la band, anche in questa occasione, lo asseconda con basi dolenti ed enfatiche, qui raramente potenti ma sempre di grande suggestione.

Nei primi quattro brani i Deftones riescono ancora a toccare quelle corde con grande efficacia. Poi pian pianino perdono il filo (senza mai sfiorare la banalitÓ sia chiaro) ed Ŕ inevitabile un calo dell'attenzione da parte dell'ascoltatore.

Notiamo nella musica una tendenza a rimanere su registri non troppo estremi, relegando le tanto pubblicizzate influenze "Meshuggah" a qualche breve stacco. C'Ŕ invece la tendenza ad aprirsi ad un relax quasi post-rock/elettronico (quello dei Team Sleep) e ad adagiarsi su una strada gotica un po' alla A Perfect Circle.

Chino Moreno Ŕ, come al solito, protagonista assoluto (ma il drumming non passa certo in secondo piano). Ora per˛ Ŕ pi¨ a suo agio con la voce pulita che con lo "scream", in questa occasione quasi forzato nelle intenzioni.

"Saturday Night Wrist" Ŕ quindi una buona raccolta di canzoni, ma allo stesso modo Ŕ un tentativo della band di non standardizzarsi (come avvenne nel precedente) su un suono alla "Deftones". Se nel prossimo disco riusciranno a mettere a fuoco le intenzioni di quest'album potremo aspettarci il quarto capolavoro.

[Dale P.]

Canzoni significative: Hole In The Earth, Beware, Cherry Waves, Rats!Rats!Rats!


Questa recensione Ú stata letta 4744 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Deftones - AdrenalineDeftones
Adrenaline
Deftones - Around The FurDeftones
Around The Fur
Deftones - B-side And RaritiesDeftones
B-side And Rarities
Deftones - Back To SchoolDeftones
Back To School
Deftones - DeftonesDeftones
Deftones
Deftones - Diamond EyesDeftones
Diamond Eyes
Deftones - OhmsDeftones
Ohms
Deftones - White PonyDeftones
White Pony

Live Reports

06/04/2001MilanoPalavobis

NEWS


28/10/2010 Il Video di "You've Seen The Butcher"
04/09/2010 Il Video di Sextape
15/11/2006 In Italia
01/09/2006 Copertina Di "Saturday Night Wrist"
16/08/2006 Tracklist di "Saturday Night Wrist"
12/08/2005 RaritÓ ad Ottobre
05/04/2005 Nuovi Arrivi!
11/01/2005 Dettagli sul Nuovo Album

tAXI dRIVER consiglia

Disturbed - The SicknessDisturbed
The Sickness
Incubus - Make YourselfIncubus
Make Yourself
Mad Capsule Markets - 010Mad Capsule Markets
010
Mudvayne - The End Of All Things To ComeMudvayne
The End Of All Things To Come
Egg - EggEgg
Egg
Incubus - S.C.I.E.N.C.E.Incubus
S.C.I.E.N.C.E.
Deftones - AdrenalineDeftones
Adrenaline
Rex Devon / Family Pusher - Loudblast Split Vol5Rex Devon / Family Pusher
Loudblast Split Vol5
Korn - IssuesKorn
Issues
Deftones - DeftonesDeftones
Deftones