Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Demian K - Demian K E Le Linee Aeree Del Terrore (DEMO)

Ultime recensioni

Body Void - Burn The Homes Of Those Who Seek To ControlBody Void
Burn The Homes Of Those Who Seek To Control
Ashenspire - Hostile ArchitectureAshenspire
Hostile Architecture
Mantar - Pain Is Forever and This Is the EndMantar
Pain Is Forever and This Is the End
Chat Pile - GodChat Pile
God's Country
Imperial Triumphant - Spirit Of EcstasyImperial Triumphant
Spirit Of Ecstasy
Nebula - Transmission From Mothership EarthNebula
Transmission From Mothership Earth
Viagra Boys - Cave WorldViagra Boys
Cave World
Wormrot - HissWormrot
Hiss
London Odense Ensemble - Jaiyede Sessions Vol. 1London Odense Ensemble
Jaiyede Sessions Vol. 1
Greg Puciato - MirrorcellGreg Puciato
Mirrorcell
Devil Master - Ecstasies of Never Ending NightDevil Master
Ecstasies of Never Ending Night
Sasquatch - Fever FantasySasquatch
Fever Fantasy
Candy - Heaven Is HereCandy
Heaven Is Here
Nova Twins - SupernovaNova Twins
Supernova
Sinead OSinead O'Brien
Time Bend and Break The Bower
White Ward - False LightWhite Ward
False Light
Terzij de Horde - In One Of These, I Am Your EnemyTerzij de Horde
In One Of These, I Am Your Enemy
Besvärjelsen - AtlasBesvärjelsen
Atlas
The Smile - A Light For Attracting AttentionThe Smile
A Light For Attracting Attention
Stöner - Totally...Stöner
Totally...

Demian K - Demian K E Le Linee Aeree Del Terrore
Titolo: Demian K E Le Linee Aeree Del Terrore
Anno: 2005
Produzione:
Genere: rock / alternative /

Voto:



E’ difficile riuscire a emergere con un progetto come quello di “Demian K” e ancora più difficile è riuscire a sottostare alle regole del cantautore alternativo che se non è bravo, è solo un alternativo e quindi non è nessuno..

Accompagnato nel suo progetto da musicisti versatili, “Demian Cristiani” scrive musica e testi di un album per alcune sfumature innovativo ma che in modo preponderante sfrutta delle sonorità già utilizzate in precedenza da artisti ben più conosciuti e provocatori.

L’album è ricco di situazioni differenti e l’ottima registrazione riesce a far percepire all’ascoltatore i passaggi di ambientazione che comunque reputo insufficienti e ancora troppo omogenei: con un po’ più di audacia e di caoticità si potrebbe puntare decisamente più in alto ed i mezzi a disposizione dell’artista sono molteplici.

Dagli appunti che mi sono giunti, “Demian K” è il reale autore di questo progetto ed è proprio questo che risulta realmente apprezzabile: lo sforzo compositivo di un autore unico con le idee alquanto chiare.

info: demian­­_k@yahoo.it

[ADam]

Questa recensione é stata letta 2926 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Strokes, The - Room On FireStrokes, The
Room On Fire
Queens Of The Stone Age - Lullabies To ParalyzeQueens Of The Stone Age
Lullabies To Paralyze
Kim Gordon - No Home RecordKim Gordon
No Home Record
Mudhoney - Since WeMudhoney
Since We've Become Translucent
Santo Niente - Occhiali Scuri Al Mattino EPSanto Niente
Occhiali Scuri Al Mattino EP
Santo Niente - Il Fiore DellSanto Niente
Il Fiore Dell'Agave
White Stripes - ElephantWhite Stripes
Elephant
Lingua - All My Rivals Are Imaginary GhostLingua
All My Rivals Are Imaginary Ghost
Martin Grech - March Of The LonelyMartin Grech
March Of The Lonely
General Patton Vs The X-Ecutioners - General Patton Vs The X-EcutionersGeneral Patton Vs The X-Ecutioners
General Patton Vs The X-Ecutioners