Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock metal [ punk ] indie experimental pop elettronica

The Distillers - Distillers, The (Hellcat)

Ultime recensioni

Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Stone Temple Pilots - PerdidaStone Temple Pilots
Perdida
Burzum - Thulean MysteriesBurzum
Thulean Mysteries
Slift - UmmonSlift
Ummon
Major Kong - Off the ScaleMajor Kong
Off the Scale
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore
Sightless Pit - Grave Of A DogSightless Pit
Grave Of A Dog
Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Mondo Generator - Fuck ItMondo Generator
Fuck It
Insect Ark - The VanishingInsect Ark
The Vanishing
Neil Young - ColoradoNeil Young
Colorado
Shitkid - Duo LimboShitkid
Duo Limbo
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Ovo - MiasmaOvo
Miasma
Greg Dulli - Random DesireGreg Dulli
Random Desire
Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson

Distillers, The - The Distillers
Voto:
Anno: 2000
Produzione:
Genere: punk / rock /
Scheda autore: Distillers, The



Grandissima nuova produzione targata HellCat. In questa nuova uscita abbiamo a che fare con l'esordio di un gruppo che si ispira totalmente al suono che il punk aveva nel 1977. Innanzi tutto bisogna precisare una cosa: il gruppo è composto da tre ragazze e un ragazzo, rispettivamente voce, chitarra, basso e batteria. La voce della splendida Brody Armstrong (il cognome non vi è nuovo??? Vi dico solo due cose: ha 21 anni ed è sposata con Tim Armstrong da 3 anni...sigh) è simile a quella di Courtney Love nei momenti meno veloci mentre nel resto del disco si sente tutto l'amore per il maritino (che tanto piccolo non è....FUCK OFF!): sembra di sentire Tim!!!! Il suono si avvicina ai primi (e ultimi direi, visto il netto ritorno a sonorità più street punk dell'ultimo omonimo disco) Rancid e tutto ciò non può che essere un complimento. L'apice del disco lo si raggiunge nella splendida "L.A.Girl" con un ritornello veramente bello che finirà per ronzarvi in testa per tutta la giornata. Non aspettatevi momenti pop o tranquilli in questo disco, tutto viaggia a velocità quasi hardcore, in stile Dwarves, e l'unico momento intelettuale è una riuscita cover di "Ask The Angel" di Patti Smith. Non possiamo non rispettare queste ragazze che si presentano al pubblico con magliette di Dead Kennedys e Germs, due gruppi che ormai nessun gruppo punk si ricordano che esistono. Se non siete sicuri della bellezza di quello che vi sto presentando andate su www.thedistillers.com, dove potrete downloadare la splendida "Oh Serena" o comprate la economissima compilation Hell-Cat Give'em the Boot vol.2 con all'interno la splendida "L.A. Girl", sappiate inoltre che sono stati recensiti alla grande su Rumore (da Claudio Sorge che nello stesso numero distruggeva l'ultimo Rancid) e su Rocksound (dove al contrario Rancid era disco del mese)...come dire: è bello per chiunque lo ascolti!

[Dale P.]

Canzoni significative: Oh Serena, L.A.Girl, Distilla Traunt, Ask The Angel.

Questa recensione é stata letta 5346 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Distillers, The - Coral FangDistillers, The
Coral Fang
Distillers, The - Sing Sing Death HouseDistillers, The
Sing Sing Death House

Live Reports

20/08/2004Lellistad (NL)Lowlands Festival 2004

tAXI dRIVER consiglia

Distillers, The - The DistillersDistillers, The
The Distillers
Ramones - RamonesRamones
Ramones
Stooges, The - FunhouseStooges, The
Funhouse
Donnas - Turn 21Donnas
Turn 21
Montecristo - MontecristoMontecristo
Montecristo
Stooges, The - The StoogesStooges, The
The Stooges
Clash - London CallingClash
London Calling
AA.VV. - Wynona Sampler 2003AA.VV.
Wynona Sampler 2003
Chubby And The Gang - Speed KillsChubby And The Gang
Speed Kills
Distillers, The - Sing Sing Death HouseDistillers, The
Sing Sing Death House