Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal [ punk ] indie experimental pop elettronica

Downset - Universal (Hawino)

Ultime recensioni

Dead Heat - World At WarDead Heat
World At War
Irreversible Entanglements - Open The GatesIrreversible Entanglements
Open The Gates
Full Of Hell - Garden Of Burning ApparitionsFull Of Hell
Garden Of Burning Apparitions
Khemmis - DeceiverKhemmis
Deceiver
Body Void - Bury Me Beneath This Rotting EarthBody Void
Bury Me Beneath This Rotting Earth
Idles - CrawlerIdles
Crawler
Converge - Bloodmoon IConverge
Bloodmoon I
Melvins - Five Legged DogMelvins
Five Legged Dog
Bummer - Dead HorseBummer
Dead Horse
Marissa Nadler - The Path Of The CloudsMarissa Nadler
The Path Of The Clouds
Vanishing Twin - Ookii GekkouVanishing Twin
Ookii Gekkou
Year Of No Light - ConsolamentumYear Of No Light
Consolamentum
Chevelle - NiratiasChevelle
Niratias
Emma Ruth Rundle - Engine Of HellEmma Ruth Rundle
Engine Of Hell
The Bug - FireThe Bug
Fire
Nala Sinephro - Space 1.8Nala Sinephro
Space 1.8
Monolord - Your Time To ShineMonolord
Your Time To Shine
Mastodon - Hushed And GrimMastodon
Hushed And Grim
Jerusalem In My Heart - QalaqJerusalem In My Heart
Qalaq
Limp Bizkit - Still SucksLimp Bizkit
Still Sucks

Downset - Universal
Autore: Downset
Titolo: Universal
Anno: 2004
Produzione:
Genere: punk / hardcore / crossover

Voto:



Nel vecchio "Check Your People" i Downset richiavano alle armi i loro fan all'urlo di "Together". Pochi risposero, distratti da tanto rap-core e nu-metal che girava in quel periodo. Per la band altri anni di oblio e incazzature (la prova l'etichetta che produce l'album: la piccola Hawino). E' il turno del ritorno a testa bassa, stanchi di anni passati a predicare senza ricevere la meritata attenzione. I ragazzi evidentemente non hanno mai avuto molta fortuna.

Tra i primi a portare alle masse il cosidetto rap-core, (all'epoca il massimo del crossover) furono surclassati dalla bomba Rage Against The Machine. Poi venne il nu-metal e per dei ragazzi bruttini, poco carismatici e senza piercing fu la fine. Il disco per la Epitaph fu per una scossa potentissima. Chi ha avuto modo di sentirlo sta tremando ancora adesso!!

Purtroppo questo "Universal" non allo stesso incredibile livello. La differenza?? L'intenzione che muove la band. Con "Check Your People" i Downset cercarono di gridare al mondo tutto quello che non andava, sputandogli in faccia con una violenza inaudita. E vennero ignorati. Ora tornano, la rabbia si trasformata in insoddisfazione. La band meno brutale, la voce di Rey Oropeza sembra quasi stanca di lottare, tutto il disco permeato da questo mood. Le canzoni risultano anche parecchio pi orecchiabili del solito e meno urlate. "Universal" risulta quindi un album adatto solo ai fan a cui per preferiranno il vecchio "Check Your People".

[Dale P.]

Canzoni significative: Forever.

Questa recensione stata letta 3093 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Downset - Check Your PeopleDownset
Check Your People

tAXI dRIVER consiglia

Dwarves - Blood Guts & PussyDwarves
Blood Guts & Pussy
Khiis - BezoarKhiis
Bezoar
Black Flag - My WarBlack Flag
My War
Downset - Check Your PeopleDownset
Check Your People
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Teen Idles - Teen Idles EPTeen Idles
Teen Idles EP
Husker Du - Zen ArcadeHusker Du
Zen Arcade
Minor Threat - Minor ThreatMinor Threat
Minor Threat
Meat Puppets - IIMeat Puppets
II
NoMeansNo - WrongNoMeansNo
Wrong