Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Fuzz - III (In The Red)

Ultime recensioni

Elder - Innate PassageElder
Innate Passage
Gateways to Resplendence - Abhorrent ExpanseGateways to Resplendence
Abhorrent Expanse
Scarcity - AveilutScarcity
Aveilut
Dry Cleaning - StumpworkDry Cleaning
Stumpwork
Mamaleek - Diner CoffeeMamaleek
Diner Coffee
The Lord - & Petra Haden - DevotionalThe Lord
& Petra Haden - Devotional
The Pretty Reckless - Other WorldsThe Pretty Reckless
Other Worlds
Brutus - Unison LifeBrutus
Unison Life
Darkthrone - Astral FortressDarkthrone
Astral Fortress
Oxbow - Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not TodayOxbow
Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not Today
Gilla Band - Most NormalGilla Band
Most Normal
Red Rot - Mal De VivreRed Rot
Mal De Vivre
Colour Haze - SacredColour Haze
Sacred
Sonic Flower - Me And My Bellbottom BluesSonic Flower
Me And My Bellbottom Blues
The Bobby Lees - BellevueThe Bobby Lees
Bellevue
Off! - Free LSDOff!
Free LSD
Melvins - Bad Moon RisingMelvins
Bad Moon Rising
Ken Mode - NullKen Mode
Null
Gloria de Oliveira -  & Dean Hurley - Oceans Of TimeGloria de Oliveira
& Dean Hurley - Oceans Of Time
Vorlust - Lick The FleshVorlust
Lick The Flesh

Fuzz - III
Autore: Fuzz
Titolo: III
Anno: 2020
Produzione: Steve Albini
Genere: rock / stoner / psych

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:




Il rock è morto, lo sanno tutti. Eppure ogni settimana escono dischi belli chitarrosi che ci fanno pensare che, insomma, proprio morto morto non è. Ty Segall, per esempio, magari è uno zombie ma sono parecchi anni che registra roba che ogni amante del rock dovrebbe conoscere a memoria (e che invece per lo più ignora).

Tra i suoi numerosi progetti quello dei Fuzz è uno dei più amati dal pubblico "stoner", quello che non disdegna assoloni, riff heavy e svisate psichedeliche. E questo "III", registrato da Dio Steve Albini, è senza ombra di dubbio il disco stoner più energico del 2020!

Riff hard fuzzosissimi (non si chiamano mica "metal zone") di quelli che buttano giù le pareti, voce stridula e incedere primitivo ma soprattutto tanta, ma tanta, elettricità. Canzoni che fanno schiacciare repeat e il pranzo è servito. Peccato non poterli vedere dal vivo perchè promettono una vera esplosione del cervello!

[Dale P.]

Canzoni significative: Returning, Spit, Time Collapse.


Questa recensione é stata letta 656 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Clutch - Strange Cousins From The WestClutch
Strange Cousins From The West
Earth - Primitive And DeadlyEarth
Primitive And Deadly
AA.VV - Daze Of The Underground - A Tribute To HawkwindAA.VV
Daze Of The Underground - A Tribute To Hawkwind
Wo Fat - The SingularityWo Fat
The Singularity
Queens Of The Stone Age - Feel Good Hit Of The SummerQueens Of The Stone Age
Feel Good Hit Of The Summer
Gea - RuggineGea
Ruggine
Motorpsycho - Trust UsMotorpsycho
Trust Us
Witchcraft - LegendWitchcraft
Legend
Atomic Bitchwax - The Local FuzzAtomic Bitchwax
The Local Fuzz
Comet Control - Inside The SunComet Control
Inside The Sun