´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Ghost - Opus Eponymous (Rise Above)

Ultime recensioni

Brad - In The Moment That YouBrad
In The Moment That You're Born
Persekutor - Snow BusinessPersekutor
Snow Business
Domkraft - Sonic MoonsDomkraft
Sonic Moons
Baroness - StoneBaroness
Stone
Benefits - NailsBenefits
Nails
Sprain - The Lamb As EffigySprain
The Lamb As Effigy
Blut Aus Nord - Disharmonium - NahabBlut Aus Nord
Disharmonium - Nahab
Be Your Own Pet - MommyBe Your Own Pet
Mommy
Crawl - DamnedCrawl
Damned
The Armed - Perfect SaviorsThe Armed
Perfect Saviors
Home Front - Games of PowerHome Front
Games of Power
Mizmor - ProsaicMizmor
Prosaic
Spotlights - Alchemy For The DeadsSpotlights
Alchemy For The Deads
Mutoid Man - MutantsMutoid Man
Mutants
 AA.VV. - Superunknown Redux AA.VV.
Superunknown Redux
Somnuri - DesideriumSomnuri
Desiderium
Godflesh - PurgeGodflesh
Purge
Hasard - MalivoreHasard
Malivore
Khanate - To Be CruelKhanate
To Be Cruel
Divide And Dissolve - SystemicDivide And Dissolve
Systemic

Ghost - Opus Eponymous
Autore: Ghost
Titolo: Opus Eponymous
Etichetta: Rise Above
Anno: 2010
Produzione:
Genere: rock / doom / pop

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:



Compra Ghost su Taxi Driver Store


Parliamoci chiaro: Lee Dorian sbaglia di rado. Sia che si parli dei Cathedral sia che si parli della Rise Above, la sua etichetta. Casa di Orange Goblin, Electric Wizard, Witchcraft, Grand Magus, Church Of Misery, Blood Ceremony, senza scordare cose piu' sbilenche come Astra, Diagonal e Litmus.

I Ghost sono la sua nuova scoperta. Si presentano sul palco con aspetto satanico mixato da zombie, papa, Mercyful Fate, e suonano un hard rock figlio sia di King Diamond, sia della NWOBHM, sia dei Blue Oyster Cult con una forte dose di ritornelli power pop ed effettacci tastierosi che fanno film horror anni 70.

I Ghost sembrano una band da fumetto horror: i testi e l'immaginario, le musiche oscure ma orecchiabili, tutto sembra voler colpire il ragazzino che nel 1979 ignaro che mette il piatto nel vinile, infila le cuffie e imbraccia un libro di Lovecraft. Quei ragazzini sono cresciuti, i Ghost nel 79 non c'erano, ma chiunque abbia capito quello spirito non potra' che amare i Ghost.

Sia chiaro, non si parla di effettacci da Lordi: i Ghost sono gente con gusto.

Sicuramente e' una band di cui tanti non troveranno la ragione, ma se metterete il loro disco in loop vi accorgerete che non sbagliano nessuno dei brani dell'esordio. E soprattutto non riuscirete piu' a toglierlo dal lettore!

[Dale P.]

Canzoni significative: Con Clavi Con Dio, Ritual, Elizabeth, Stand By Him..

Questa recensione Ú stata letta 3053 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Ghost - ImperaGhost
Impera

Live Reports

14/04/2011TilburgRoadburn Festival 2011 Day 1

NEWS


18/12/2012 Nuovo Brano Online

tAXI dRIVER consiglia

Jex Thoth - Jex ThothJex Thoth
Jex Thoth
Kabbalah - The OmenKabbalah
The Omen
Uncle Acid And The Deadbeats - Mind ControlUncle Acid And The Deadbeats
Mind Control
Obrero - Mortui Vivos DocentObrero
Mortui Vivos Docent
Uncle Acid And The Deadbeats - Blood LustUncle Acid And The Deadbeats
Blood Lust
Jex Thoth - Blood Moon RiseJex Thoth
Blood Moon Rise
Blood Ceremony - Living With The AncientsBlood Ceremony
Living With The Ancients
Ghost - Opus EponymousGhost
Opus Eponymous
Blood Ceremony - The Eldritch DarkBlood Ceremony
The Eldritch Dark