Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Gorillaz - Demon Days (Virgin)

Ultime recensioni

Body Void - Burn The Homes Of Those Who Seek To ControlBody Void
Burn The Homes Of Those Who Seek To Control
Ashenspire - Hostile ArchitectureAshenspire
Hostile Architecture
Mantar - Pain Is Forever and This Is the EndMantar
Pain Is Forever and This Is the End
Chat Pile - GodChat Pile
God's Country
Imperial Triumphant - Spirit Of EcstasyImperial Triumphant
Spirit Of Ecstasy
Nebula - Transmission From Mothership EarthNebula
Transmission From Mothership Earth
Viagra Boys - Cave WorldViagra Boys
Cave World
Wormrot - HissWormrot
Hiss
London Odense Ensemble - Jaiyede Sessions Vol. 1London Odense Ensemble
Jaiyede Sessions Vol. 1
Greg Puciato - MirrorcellGreg Puciato
Mirrorcell
Devil Master - Ecstasies of Never Ending NightDevil Master
Ecstasies of Never Ending Night
Sasquatch - Fever FantasySasquatch
Fever Fantasy
Candy - Heaven Is HereCandy
Heaven Is Here
Nova Twins - SupernovaNova Twins
Supernova
Sinead OSinead O'Brien
Time Bend and Break The Bower
White Ward - False LightWhite Ward
False Light
Terzij de Horde - In One Of These, I Am Your EnemyTerzij de Horde
In One Of These, I Am Your Enemy
Besvärjelsen - AtlasBesvärjelsen
Atlas
The Smile - A Light For Attracting AttentionThe Smile
A Light For Attracting Attention
Stöner - Totally...Stöner
Totally...

Gorillaz - Demon Days
Autore: Gorillaz
Titolo: Demon Days
Etichetta: Virgin
Anno: 2005
Produzione:
Genere: rock / pop / elettronica

Voto:



Il secondo album del progetto GORILLAZ arriva trainato, come spesso accade, da un singolo (FEEL GOOD INC.) tanto accattivante -giro di basso e video- quanto plagiante: povero Bono, mai avrebbe pensato che la sua meravigliosa STARING AT THE SUN potesse diventare così “DEMON-IACA”!!!

"Demon Days" è un impasto pieno di collaborazioni celebri, contaminazioni e rimandi sonori; a tratti noiosi e a tratti divertenti come in DARE, dove troviamo le atmosfere di Profondo Rosso in versione House.

Siamo convinti che Damon Albarn sia diventato un gran manager e questo frullato di campionamenti tutto si può dire tranne che sia invendibile, anzi: anche l’ennesima scopiazzatura (il riff di KIDS WITH GUNS è rubato a FOOLS GOLD degli STONE ROSES) sono sicuro che si rivelerà un facile successo così come la migliore dell’album (GREEN WORLD con synth alla Psycho).

Sapete quelli che a scuola se la cavano sempre per un pelo e con astuzia con ogni stratagemma? Ecco, DEMON DAYS rispecchia questa situazione; secondo me il disco non è un granchè ma la furbizia di Demon-Damon va sicuramente premiata con almeno tre stelle!! In fondo l’estate è iniziata ed è innegabile che sian presenti qua e là degli spunti interessanti. Come in DON’T GET LOST IN HEAVEN: un bizzarro incrocio tra BEACH BOYS e BEE GEES!!!

[Steliam]

Canzoni significative: Don’t Get Lost In Heaven, Green World.

Questa recensione é stata letta 4132 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Gorillaz - GorillazGorillaz
Gorillaz

NEWS


12/04/2005 I Dettagli Del Nuovo Disco

tAXI dRIVER consiglia

Velvet Underground - Velvet Underground & NicoVelvet Underground
Velvet Underground & Nico
T-Rex - Electric WarriorT-Rex
Electric Warrior
Cesare Basile - Gran Cavalera ElettricaCesare Basile
Gran Cavalera Elettrica
Subsonica - Controllo Del Livello Di RomboSubsonica
Controllo Del Livello Di Rombo
Joe Strummer - StreetcoreJoe Strummer
Streetcore
Lou Reed - BerlinLou Reed
Berlin
Neil Young - GreendaleNeil Young
Greendale
Velvet Underground - LoadedVelvet Underground
Loaded
Oasis - Don t Believe The TruthOasis
Don t Believe The Truth
Pearl Jam - Riot ActPearl Jam
Riot Act