Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Grinderman - Grinderman (Mute)

Ultime recensioni

Gaerea - MirageGaerea
Mirage
Menace Ruine - NekyiaMenace Ruine
Nekyia
Aeviterne - The Ailing FacadeAeviterne
The Ailing Facade
Elder - Innate PassageElder
Innate Passage
Abhorrent Expanse - Gateways to ResplendenceAbhorrent Expanse
Gateways to Resplendence
Scarcity - AveilutScarcity
Aveilut
Dry Cleaning - StumpworkDry Cleaning
Stumpwork
Mamaleek - Diner CoffeeMamaleek
Diner Coffee
The Lord - & Petra Haden - DevotionalThe Lord
& Petra Haden - Devotional
The Pretty Reckless - Other WorldsThe Pretty Reckless
Other Worlds
Brutus - Unison LifeBrutus
Unison Life
Darkthrone - Astral FortressDarkthrone
Astral Fortress
Oxbow - Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not TodayOxbow
Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not Today
Gilla Band - Most NormalGilla Band
Most Normal
Red Rot - Mal De VivreRed Rot
Mal De Vivre
Colour Haze - SacredColour Haze
Sacred
Sonic Flower - Me And My Bellbottom BluesSonic Flower
Me And My Bellbottom Blues
The Bobby Lees - BellevueThe Bobby Lees
Bellevue
Off! - Free LSDOff!
Free LSD
Melvins - Bad Moon RisingMelvins
Bad Moon Rising

Grinderman - Grinderman
Titolo: Grinderman
Anno: 2006
Produzione:
Genere: rock / alternative / noise

Voto:



Ci voleva lui, Mr. Virilità per alzarmi dal materasso sul quale ero sprofondato provando ad ascoltare le ultime “novità”. Novità un cazzo, tutta roba fighettina e per di più già ascoltata. Preferisco le registrazioni datate, si sa.

Ci volevano i suoi baffoni e ci voleva la sua poesia per risollevarmi. Un poeta lo riconosci subito. Una persona normale avrebbe detto “ho voglia di fica”.

Nick Cave, che non è una persona normale bensì un depravato da rinchiudere in monastero, è riuscito a dire “Ci ho la Tristezza dello stare senza fica”. Geni(t)ale. E’ riuscito a dare delle pennellate tragiche ed epiche ad uno scenario già decisamente avvilente. Ci voleva Nick Cave per riportare i due accordi nella musica. “No pussy blues”, che è già diventato “il singolo del 2007” anche se mancano 9 mesi alla fine di questo anno insulso, è una molotov gettata contro una sfilata di moda; “No Pussy blues” è l’urlo disperato di chi ha bisogno di vita, o meglio, di chi ha bisogno di qualcosa che sta sotto la vita.

Con questi Grinderman Mr. Cave è ritornato alle radici , quelle rancide e usurate dei Birthday Party. Vi ricordate l’ incendiaria “Dead Joe”? Cazzo se me la ricordo! Questo album si apre con una dichiarazione di guerra, scandita con insidiosa violenza da un Cave piuttosto terroristico: “…Kick those baboons and other mother fuckers out !!!”.

Un disco che fa un chiasso infernale anche se lo lasciate nella custodia. Lasciatevi stuprare le orecchie e riempitevi la bocca di Cognac, anche se “lei non vuole”. Meglio che lei sia a mille miglia di distanza quando sul vostro piatto gira questo disco. Fidatevi.

[Dani Mani]

Canzoni significative: No Pussy Blues, Get It On.


Questa recensione é stata letta 3903 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



NEWS


09/07/2010 Il Ritorno
07/11/2006 Nuova Band di Nick Cave

tAXI dRIVER consiglia

(P)itch - Bambina Atomica(P)itch
Bambina Atomica
Dredg - El CieloDredg
El Cielo
TV On The Radio - Return To Cookie MountainTV On The Radio
Return To Cookie Mountain
Primus - Animals Should Not Try To Act Like PeoplePrimus
Animals Should Not Try To Act Like People
Melissa Auf Der Maur - Auf Der MaurMelissa Auf Der Maur
Auf Der Maur
Division Of Laura Lee - Black CityDivision Of Laura Lee
Black City
Saul Williams - The Inevitable Rise And Liberation Of NiggyTardustSaul Williams
The Inevitable Rise And Liberation Of NiggyTardust
Jasminshock - 2monkeys Fighting For A BananaJasminshock
2monkeys Fighting For A Banana
Chelsea Wolfe - Birth Of ViolenceChelsea Wolfe
Birth Of Violence
Andrew W.K. - I Get WetAndrew W.K.
I Get Wet