Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Grinderman - Grinderman (Mute)

Ultime recensioni

Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II
Fiona Apple - Fetch The Bolt CuttersFiona Apple
Fetch The Bolt Cutters
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The CarnageWrekmeister Harmonies
We Love To Look At The Carnage
Tricot - ???Tricot
???
Bada - BadaBada
Bada
Kidbug - KidbugKidbug
Kidbug
Louise Lemon - DevilLouise Lemon
Devil
Mrs Piss - Self-SurgeryMrs Piss
Self-Surgery
Vega Lee & John Nova - iSpace DramasVega Lee & John Nova
iSpace Dramas
Myrkur - FolkesangeMyrkur
Folkesange
BlackLab - AbyssBlackLab
Abyss
Witchcraft - Black MetalWitchcraft
Black Metal
Brant Bjork - Brant BjorkBrant Bjork
Brant Bjork
1000mods - Youth Of Dissent1000mods
Youth Of Dissent
Jazz Sabbath - Jazz SabbathJazz Sabbath
Jazz Sabbath
Oranssi Pazuzu - Mestarin KynsiOranssi Pazuzu
Mestarin Kynsi
Elder - OmensElder
Omens
Shaam Larein - SculptureShaam Larein
Sculpture
Shabaka And The Ancestors - We Are Sent Here By HistoryShabaka And The Ancestors
We Are Sent Here By History

Grinderman - Grinderman
Voto:
Anno: 2006
Produzione:
Genere: rock / alternative / noise



Ci voleva lui, Mr. Virilità per alzarmi dal materasso sul quale ero sprofondato provando ad ascoltare le ultime “novità”. Novità un cazzo, tutta roba fighettina e per di più già ascoltata. Preferisco le registrazioni datate, si sa.

Ci volevano i suoi baffoni e ci voleva la sua poesia per risollevarmi. Un poeta lo riconosci subito. Una persona normale avrebbe detto “ho voglia di fica”.

Nick Cave, che non è una persona normale bensì un depravato da rinchiudere in monastero, è riuscito a dire “Ci ho la Tristezza dello stare senza fica”. Geni(t)ale. E’ riuscito a dare delle pennellate tragiche ed epiche ad uno scenario già decisamente avvilente. Ci voleva Nick Cave per riportare i due accordi nella musica. “No pussy blues”, che è già diventato “il singolo del 2007” anche se mancano 9 mesi alla fine di questo anno insulso, è una molotov gettata contro una sfilata di moda; “No Pussy blues” è l’urlo disperato di chi ha bisogno di vita, o meglio, di chi ha bisogno di qualcosa che sta sotto la vita.

Con questi Grinderman Mr. Cave è ritornato alle radici , quelle rancide e usurate dei Birthday Party. Vi ricordate l’ incendiaria “Dead Joe”? Cazzo se me la ricordo! Questo album si apre con una dichiarazione di guerra, scandita con insidiosa violenza da un Cave piuttosto terroristico: “…Kick those baboons and other mother fuckers out !!!”.

Un disco che fa un chiasso infernale anche se lo lasciate nella custodia. Lasciatevi stuprare le orecchie e riempitevi la bocca di Cognac, anche se “lei non vuole”. Meglio che lei sia a mille miglia di distanza quando sul vostro piatto gira questo disco. Fidatevi.

[Dani Mani]

Canzoni significative: No Pussy Blues, Get It On.


Questa recensione é stata letta 3683 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



NEWS


09/07/2010 Il Ritorno
07/11/2006 Nuova Band di Nick Cave

tAXI dRIVER consiglia

Libertines, The - The LibertinesLibertines, The
The Libertines
Giorgio Canali - Giorgio Canali & RossofuocoGiorgio Canali
Giorgio Canali & Rossofuoco
White Stripes - ElephantWhite Stripes
Elephant
Strokes, The - Room On FireStrokes, The
Room On Fire
Andrew WK - I Get WetAndrew WK
I Get Wet
Motorpsycho - Demon BoxMotorpsycho
Demon Box
Waax - Big GriefWaax
Big Grief
Black Midi - SchlagenheimBlack Midi
Schlagenheim
Chelsea Wolfe - ApokalypsisChelsea Wolfe
Apokalypsis
Oceansize - FramesOceansize
Frames