Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

L'Autrichienne - Jucifer (Relapse)

Ultime recensioni

Black Road - Witch Of The FutureBlack Road
Witch Of The Future
Midnight - Rebirth By BlasphemyMidnight
Rebirth By Blasphemy
Nero Di Marte - ImmotoNero Di Marte
Immoto
Mortiis - Spirit Of RebellionMortiis
Spirit Of Rebellion
Bohren & Der Club Of Gore - Patchouli BlueBohren & Der Club Of Gore
Patchouli Blue
Kirk Windstein - Dream In MotionKirk Windstein
Dream In Motion
Konvent - Puritan MasochismKonvent
Puritan Masochism
Calibro 35 - MomentumCalibro 35
Momentum
Sons - Family DinnerSons
Family Dinner
Shock Narcotic - I Have Seen The Future And It DoesnShock Narcotic
I Have Seen The Future And It Doesn't Work
Eye Flys - ContextEye Flys
Context
Show Me The Body - Dog WhistleShow Me The Body
Dog Whistle
Algiers - There Is No YearAlgiers
There Is No Year
The Night Watch - An Embarrassment of RichesThe Night Watch
An Embarrassment of Riches
Low Dose - Low DoseLow Dose
Low Dose
Salvation - Year Of The FlySalvation
Year Of The Fly
Lungbutter - HoneyLungbutter
Honey
Matana Roberts - Coin Coin Chapter Four MemphisMatana Roberts
Coin Coin Chapter Four Memphis
Cloud Rat - PollinatorCloud Rat
Pollinator
Cryptae - VestigialCryptae
Vestigial

Jucifer - L'Autrichienne
Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:

Etichetta: Relapse
Anno: 2008
Produzione: Andy Baker
Genere: metal / sludge / alternative
Scheda autore: Jucifer


Compra Jucifer su Taxi Driver Store


Mettete insieme un batterista con la mano pesante e una spogliarellista con una decina di casse (di ogni marca e tipo), una chitarra e una voce uscita dagli anni 90. Aggiungetevi una grande devozione verso i Melvins, un contratto con Relapse e questo doppio album (doppio nel senso che dura quanto due LP) che suona quasi come un bignami della musica alternativa degli ultimi 15 anni.

Aria di Nirvana, riff ribassati, Babes In Toyland, un po' di doom psichedelico e una sensazione di scazzo diffusa. Qualcosa vicino al capolavoro ma altrettanto vicina all'indigeribilitÓ, data la lunghezza e la sensazione di soffocante morbositÓ diffusa ovunque.

Per certi versi orecchiabile, per molti impreciso e indefinito Ŕ la solita via di mezzo fra estremo e orecchiabile che fa la gioia di pochi. Ma buoni.

I fan degli anni 90 sbaveranno. Gli indie-kids, ma anche solo i fan della Relapse se ne tengano alla larga.

Totalmente ininfluente, ma affascinante, il fatto che il disco sia un concept sulla rivoluzione francese.

[Dale P.]

Canzoni significative: Armada, Procession A La Guillotine.


Questa recensione Ú stata letta 2669 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Jucifer - If Thine Enemy HungerJucifer
If Thine Enemy Hunger

NEWS


08/09/2014 Video Delle Prove
14/07/2013 Annunciano Il Nuovo Album

tAXI dRIVER consiglia

Firebreather - Under A Blood MoonFirebreather
Under A Blood Moon
Time To Burn - Starting PointTime To Burn
Starting Point
Overmars - Affliction, Endocrine...VertigoOvermars
Affliction, Endocrine...Vertigo
Baroness - Red AlbumBaroness
Red Album
Kylesa - Static TensionKylesa
Static Tension
Rwake - RestRwake
Rest
Lair Of The Minotaur - War Metal Battle MasterLair Of The Minotaur
War Metal Battle Master
High On Fire - Snakes For The DivineHigh On Fire
Snakes For The Divine
Unearthly Trance - The TridentUnearthly Trance
The Trident
Mastodon - Call Of The MastodonMastodon
Call Of The Mastodon