Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

L'Autrichienne - Jucifer (Relapse)

Ultime recensioni

Steve Von Till - No Wilderness Deep EnoughSteve Von Till
No Wilderness Deep Enough
Boris - & Merzbow - 2R0I2P0Boris
& Merzbow - 2R0I2P0
Dale Crover - Rat-A-Tat-Tat!Dale Crover
Rat-A-Tat-Tat!
Moon Destroys - Maiden VoyageMoon Destroys
Maiden Voyage
Celebrity Sex Scandal - The FundamentalCelebrity Sex Scandal
The Fundamental
Thou - Emma Ruth Rundle - The Helm Of SorrowThou
Emma Ruth Rundle - The Helm Of Sorrow
Maggot Heart - Mercy MachineMaggot Heart
Mercy Machine
Gatecreeper - An Unexpected RealityGatecreeper
An Unexpected Reality
Viagra Boys - Welfare JazzViagra Boys
Welfare Jazz
OnsÚgen Ensemble - FearOnsÚgen Ensemble
Fear
Witchfucker - Afterhour In WalhallaWitchfucker
Afterhour In Walhalla
Dystopian Future Movies - InviolateDystopian Future Movies
Inviolate
The Necks - ThreeThe Necks
Three
Lingua Ignota - The Caligula DemosLingua Ignota
The Caligula Demos
Imperial Triumphant - AlphavilleImperial Triumphant
Alphaville
Crack Cloud - Pain OlympicsCrack Cloud
Pain Olympics
Illuminati Hotties - Free I.HIlluminati Hotties
Free I.H
Rosy Finch - ScarletRosy Finch
Scarlet
Kind - Mental NudgeKind
Mental Nudge
Atomic Bitchwax - ScorpioAtomic Bitchwax
Scorpio

Jucifer - L'Autrichienne
Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:

Etichetta: Relapse
Anno: 2008
Produzione: Andy Baker
Genere: metal / sludge / alternative
Scheda autore: Jucifer


Compra Jucifer su Taxi Driver Store


Mettete insieme un batterista con la mano pesante e una spogliarellista con una decina di casse (di ogni marca e tipo), una chitarra e una voce uscita dagli anni 90. Aggiungetevi una grande devozione verso i Melvins, un contratto con Relapse e questo doppio album (doppio nel senso che dura quanto due LP) che suona quasi come un bignami della musica alternativa degli ultimi 15 anni.

Aria di Nirvana, riff ribassati, Babes In Toyland, un po' di doom psichedelico e una sensazione di scazzo diffusa. Qualcosa vicino al capolavoro ma altrettanto vicina all'indigeribilitÓ, data la lunghezza e la sensazione di soffocante morbositÓ diffusa ovunque.

Per certi versi orecchiabile, per molti impreciso e indefinito Ŕ la solita via di mezzo fra estremo e orecchiabile che fa la gioia di pochi. Ma buoni.

I fan degli anni 90 sbaveranno. Gli indie-kids, ma anche solo i fan della Relapse se ne tengano alla larga.

Totalmente ininfluente, ma affascinante, il fatto che il disco sia un concept sulla rivoluzione francese.

[Dale P.]

Canzoni significative: Armada, Procession A La Guillotine.


Questa recensione Ú stata letta 2786 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Jucifer - If Thine Enemy HungerJucifer
If Thine Enemy Hunger

NEWS


08/09/2014 Video Delle Prove
14/07/2013 Annunciano Il Nuovo Album

tAXI dRIVER consiglia

Time To Burn - Starting PointTime To Burn
Starting Point
High On Fire - Snakes For The DivineHigh On Fire
Snakes For The Divine
Thou - A Primer of Holy WordsThou
A Primer of Holy Words
Kylesa - Static TensionKylesa
Static Tension
Overmars - Affliction, Endocrine...VertigoOvermars
Affliction, Endocrine...Vertigo
Kylesa - To Walk A Middle CourseKylesa
To Walk A Middle Course
Fight Amp - Hungry For NothingFight Amp
Hungry For Nothing
Baroness - Red AlbumBaroness
Red Album
Mastodon - Call Of The MastodonMastodon
Call Of The Mastodon
Rainbow Grave - No YouRainbow Grave
No You