Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock metal punk indie experimental [ pop ] elettronica

How To Walk Away - Juliana Hatfield (Ye Olde)

Ultime recensioni

Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II
Fiona Apple - Fetch The Bolt CuttersFiona Apple
Fetch The Bolt Cutters
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The CarnageWrekmeister Harmonies
We Love To Look At The Carnage
Tricot - ???Tricot
???
Bada - BadaBada
Bada
Kidbug - KidbugKidbug
Kidbug
Louise Lemon - DevilLouise Lemon
Devil
Mrs Piss - Self-SurgeryMrs Piss
Self-Surgery
Vega Lee & John Nova - iSpace DramasVega Lee & John Nova
iSpace Dramas
Myrkur - FolkesangeMyrkur
Folkesange
BlackLab - AbyssBlackLab
Abyss
Witchcraft - Black MetalWitchcraft
Black Metal
Brant Bjork - Brant BjorkBrant Bjork
Brant Bjork
1000mods - Youth Of Dissent1000mods
Youth Of Dissent
Jazz Sabbath - Jazz SabbathJazz Sabbath
Jazz Sabbath
Oranssi Pazuzu - Mestarin KynsiOranssi Pazuzu
Mestarin Kynsi
Elder - OmensElder
Omens
Shaam Larein - SculptureShaam Larein
Sculpture
Shabaka And The Ancestors - We Are Sent Here By HistoryShabaka And The Ancestors
We Are Sent Here By History

Juliana Hatfield - How To Walk Away
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Anno: 2008
Produzione: Juliana Hatfield
Genere: pop / rock / indie
Scheda autore: Juliana Hatfield



Sono lontani gli anni del collage rock e del power pop. Generi che un ragazzo di adesso ha difficoltà ad inquadrare, figuriamoci se si tratta di ricordarsi di Juliana Hatfield. I più penseranno ai Metallica e ad una ipotetica figlia di James, piuttosto che ai Blake Babies. Che sono stati altrettanti "cool". Ai tempi: Juliana con i suoi tormenti da adolescente e la sua sessualità repressa ma curiosa, la sua volontà di diventare donna e indipendente, nei primi anni novanta ha fatto parlare parecchio di sè.

Quindi nel 2008 chi la ascolta è solo perchè ha vissuto quegli anni, e adesso ascolta Juliana per affetto e curiosità. Perchè non si sa mai se infila il capolavoro.

Almeno a me succede così. E non vedo cosa ci possa trovare chiunque altro ad ascoltare questo "How To Walk Away", classicissimo pop da fm che avrebbe successo in un mondo con le radio funzionanti e non conquistate da soliti tre nomi. Un po' Sheryl Crow senza lifting, un po' musica da spiaggia e falò, un po' copertina per il freddo. La voce da bambina c'è sempre... e, insomma, è Juliana quarantenne che canta. Cosa volete? I tormenti da adolescente? L'insicurezza da bambina? Qua c'è consapevolezza, voglia di scrivere canzoni pop e di essere semplicemente normale. Niente strutture sbilenche, nè rumorose, niente pose alternative. Almeno non gioca a fare AVril Lavigne come Liz Phair (chiiiiii?).

Un disco quindi poco appetibile, per questo anche folle nella sua stranezza.

[Dale P.]

Canzoni significative: Tick On, Toll Road, Astrological Straits.

Questa recensione é stata letta 2262 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Ascolta Il Disco




Altre Recensioni

Juliana Hatfield - Gold Star The CollectionJuliana Hatfield
Gold Star The Collection

tAXI dRIVER consiglia

Ben Harper - Live From MarsBen Harper
Live From Mars
Lara Martelli - Orchidea PorporaLara Martelli
Orchidea Porpora
R.E.M. - RevealR.E.M.
Reveal
Sharon Van Etten - Remind Me TomorrowSharon Van Etten
Remind Me Tomorrow
Neil Finn - One NilNeil Finn
One Nil
Nick Cave - GhosteenNick Cave
Ghosteen
Paolo Benvegnù - Piccoli Fragilissimi FilmPaolo Benvegnù
Piccoli Fragilissimi Film
Rustin Man - Drift CodeRustin Man
Drift Code
Neil Finn - & Friends - 7 Worlds CollideNeil Finn
& Friends - 7 Worlds Collide
24 Grana - Metaversus Deluxe24 Grana
Metaversus Deluxe