Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

The Great Cold Distance - Katatonia (Peaceville)

Ultime recensioni

Boris - & Merzbow - 2R0I2P0Boris
& Merzbow - 2R0I2P0
Dale Crover - Rat-A-Tat-Tat!Dale Crover
Rat-A-Tat-Tat!
Moon Destroys - Maiden VoyageMoon Destroys
Maiden Voyage
Celebrity Sex Scandal - The FundamentalCelebrity Sex Scandal
The Fundamental
Thou - Emma Ruth Rundle - The Helm Of SorrowThou
Emma Ruth Rundle - The Helm Of Sorrow
Maggot Heart - Mercy MachineMaggot Heart
Mercy Machine
Gatecreeper - An Unexpected RealityGatecreeper
An Unexpected Reality
Viagra Boys - Welfare JazzViagra Boys
Welfare Jazz
Onségen Ensemble - FearOnségen Ensemble
Fear
Witchfucker - Afterhour In WalhallaWitchfucker
Afterhour In Walhalla
Dystopian Future Movies - InviolateDystopian Future Movies
Inviolate
The Necks - ThreeThe Necks
Three
Lingua Ignota - The Caligula DemosLingua Ignota
The Caligula Demos
Imperial Triumphant - AlphavilleImperial Triumphant
Alphaville
Crack Cloud - Pain OlympicsCrack Cloud
Pain Olympics
Illuminati Hotties - Free I.HIlluminati Hotties
Free I.H
Rosy Finch - ScarletRosy Finch
Scarlet
Kind - Mental NudgeKind
Mental Nudge
Atomic Bitchwax - ScorpioAtomic Bitchwax
Scorpio
Primitive Man - ImmersionPrimitive Man
Immersion

Katatonia - The Great Cold Distance
Voto:
Etichetta: Peaceville
Anno: 2006
Produzione:
Genere: metal / alternative /



Settimo album per una band icona del metal più depressivo e oscuro, quei Katatonia che seppero regarlci perle come Discouraged Ones ('97) e Tonight's decision ('99), grazie soprattutto ad uno stile chitarristico molto personale e tetro, che influenza ancora oggi molti musicisti non solo in campo heavy. Questo è un album che non si distanzia dal precedente 'Viva emptiness': stesse melodie, stesse ritmiche, forse qualche progressione in più, ma in sostanza nessun passo avanti per la band svedese. Negli ultimi lavori il sound si è via via ammorbidito e allontanato dallo stile molto diretto e scorrevole che contraddistingueva i capolavori suddetti, per intraprendere un approccio più dinamico e ritmato (il numetal imperversa), ma anche più solare e accomodante, e comunque non sempre convincente, almeno per chi, come il sottoscritto, ha goduto immensamente di quegli episodi nerissimi in cui i duequarti di Dan Swano scandivano una disperazione concreta e terribile, che più che a cimiteri e rose rosse per amori finiti male (vedi Paradise Lost, My dying bride, Tiamat e gli orrendi Theatre of tragedy) faceva pensare a ospedali, solitudini urbane e gravi sconfitte personali. Certo, non ci si può riciclare a vita, e i Katatonia qua e là sanno ancora ammaliare con ottime canzoni, come la progressiva ‘July’ (ancora una volta melodie da pelle d'oca), o nell'apridisco’Leaders’, rabbiosa e scoraggiata, ma personalmente non apprezzo quell' (ab)uso di stacchetti, palm-muting, assolini vecchissimi e drum loops a buon mercato che incontriamo spesso nel faticoso ascolto del disco. Il lavoro di batteria è sì ottimo, ma un tantino eccessivo e iperarrangiato (il basso dalla sua è rimasto ancora abbastanza lineare e semplice); trovo che Blackheim ascolti troppo crossover (e si sentono un po’ troppo i Tool!). La voce di Renske oggi è più sicura, precisa, ma anche meno spontanea ed evocativa, quasi come se le parti vocali fossero state scritte in studio dopo le parti strumentali, compromettendo una buona fusione complessiva. Tutto il territorio di ricerca della band si è spostato dal proprio asse, peraltro personalissimo, verso musiche più banali, inflazionate e moderne (Il singolo 'My twin', uno dei momenti meno riusciti, è un mieloso strofa\ritornello ultracommerciale e orecchiabile). Insomma un disco discreto, ma ‘sconsigliato ad un pubblico adulto’.

[Morgan]

Canzoni significative: Leaders, July, Soil’s Song.

Questa recensione é stata letta 4055 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Maggot Heart - Mercy MachineMaggot Heart
Mercy Machine
Kind - Mental NudgeKind
Mental Nudge
Mastodon - Blood MountainMastodon
Blood Mountain
Klimt 1918 - DopoguerraKlimt 1918
Dopoguerra
Virus - The Agent That Shapes The DesertVirus
The Agent That Shapes The Desert
AA.VV. - The Tribute to Syd Barrett - Like Black Hole In ThAA.VV.
The Tribute to Syd Barrett - Like Black Hole In Th
Royal Thunder - CVIRoyal Thunder
CVI
KingKing's X
Ogre Tones
Dredg - LeitmotifDredg
Leitmotif
Made Out Of Babies - CowardMade Out Of Babies
Coward