Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

The Great Cold Distance - Katatonia (Peaceville)

Ultime recensioni

Sons - Family DinnerSons
Family Dinner
Shock Narcotic - I Have Seen The Future And It DoesnShock Narcotic
I Have Seen The Future And It Doesn't Work
Eye Flys - ContextEye Flys
Context
Show Me The Body - Dog WhistleShow Me The Body
Dog Whistle
Algiers - There Is No YearAlgiers
There Is No Year
The Night Watch - An Embarrassment of RichesThe Night Watch
An Embarrassment of Riches
Low Dose - Low DoseLow Dose
Low Dose
Salvation - Year Of The FlySalvation
Year Of The Fly
Lungbutter - HoneyLungbutter
Honey
Matana Roberts - Coin Coin Chapter Four MemphisMatana Roberts
Coin Coin Chapter Four Memphis
Cloud Rat - PollinatorCloud Rat
Pollinator
Cryptae - VestigialCryptae
Vestigial
Hissing Tiles - BoychoirHissing Tiles
Boychoir
Vanishing Twin - The Age Of ImmunologyVanishing Twin
The Age Of Immunology
Buildings - Negative SoundBuildings
Negative Sound
Alpha Hopper - Aloha HopperAlpha Hopper
Aloha Hopper
Rustin Man - Drift CodeRustin Man
Drift Code
Poppy - I DisagreePoppy
I Disagree
Body Hound - No MoonBody Hound
No Moon
Girl Band - The TalkiesGirl Band
The Talkies

Katatonia - The Great Cold Distance
Voto:
Etichetta: Peaceville
Anno: 2006
Produzione:
Genere: metal / alternative /



Settimo album per una band icona del metal più depressivo e oscuro, quei Katatonia che seppero regarlci perle come Discouraged Ones ('97) e Tonight's decision ('99), grazie soprattutto ad uno stile chitarristico molto personale e tetro, che influenza ancora oggi molti musicisti non solo in campo heavy. Questo è un album che non si distanzia dal precedente 'Viva emptiness': stesse melodie, stesse ritmiche, forse qualche progressione in più, ma in sostanza nessun passo avanti per la band svedese. Negli ultimi lavori il sound si è via via ammorbidito e allontanato dallo stile molto diretto e scorrevole che contraddistingueva i capolavori suddetti, per intraprendere un approccio più dinamico e ritmato (il numetal imperversa), ma anche più solare e accomodante, e comunque non sempre convincente, almeno per chi, come il sottoscritto, ha goduto immensamente di quegli episodi nerissimi in cui i duequarti di Dan Swano scandivano una disperazione concreta e terribile, che più che a cimiteri e rose rosse per amori finiti male (vedi Paradise Lost, My dying bride, Tiamat e gli orrendi Theatre of tragedy) faceva pensare a ospedali, solitudini urbane e gravi sconfitte personali. Certo, non ci si può riciclare a vita, e i Katatonia qua e là sanno ancora ammaliare con ottime canzoni, come la progressiva ‘July’ (ancora una volta melodie da pelle d'oca), o nell'apridisco’Leaders’, rabbiosa e scoraggiata, ma personalmente non apprezzo quell' (ab)uso di stacchetti, palm-muting, assolini vecchissimi e drum loops a buon mercato che incontriamo spesso nel faticoso ascolto del disco. Il lavoro di batteria è sì ottimo, ma un tantino eccessivo e iperarrangiato (il basso dalla sua è rimasto ancora abbastanza lineare e semplice); trovo che Blackheim ascolti troppo crossover (e si sentono un po’ troppo i Tool!). La voce di Renske oggi è più sicura, precisa, ma anche meno spontanea ed evocativa, quasi come se le parti vocali fossero state scritte in studio dopo le parti strumentali, compromettendo una buona fusione complessiva. Tutto il territorio di ricerca della band si è spostato dal proprio asse, peraltro personalissimo, verso musiche più banali, inflazionate e moderne (Il singolo 'My twin', uno dei momenti meno riusciti, è un mieloso strofa\ritornello ultracommerciale e orecchiabile). Insomma un disco discreto, ma ‘sconsigliato ad un pubblico adulto’.

[Morgan]

Canzoni significative: Leaders, July, Soil’s Song.

Questa recensione é stata letta 3975 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Tool - AenimaTool
Aenima
A Perfect Circle - Mer De NomsA Perfect Circle
Mer De Noms
Mastodon - RemissionMastodon
Remission
Melvins - Nude With BootsMelvins
Nude With Boots
Klimt 1918 - DopoguerraKlimt 1918
Dopoguerra
Made Out Of Babies - TrophyMade Out Of Babies
Trophy
A Perfect Circle - Thirteen StepA Perfect Circle
Thirteen Step
Melvins - Hostile Ambient TakeoverMelvins
Hostile Ambient Takeover
AA.VV. - The Tribute to Syd Barrett - Like Black Hole In ThAA.VV.
The Tribute to Syd Barrett - Like Black Hole In Th
Made Out Of Babies - CowardMade Out Of Babies
Coward