Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Triumphant Return To Obscurity - Keelhaul (Hydra Head)

Ultime recensioni

Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II
Fiona Apple - Fetch The Bolt CuttersFiona Apple
Fetch The Bolt Cutters
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The CarnageWrekmeister Harmonies
We Love To Look At The Carnage
Tricot - ???Tricot
???
Bada - BadaBada
Bada
Kidbug - KidbugKidbug
Kidbug
Louise Lemon - DevilLouise Lemon
Devil
Mrs Piss - Self-SurgeryMrs Piss
Self-Surgery
Vega Lee & John Nova - iSpace DramasVega Lee & John Nova
iSpace Dramas
Myrkur - FolkesangeMyrkur
Folkesange
BlackLab - AbyssBlackLab
Abyss
Witchcraft - Black MetalWitchcraft
Black Metal
Brant Bjork - Brant BjorkBrant Bjork
Brant Bjork
1000mods - Youth Of Dissent1000mods
Youth Of Dissent
Jazz Sabbath - Jazz SabbathJazz Sabbath
Jazz Sabbath
Oranssi Pazuzu - Mestarin KynsiOranssi Pazuzu
Mestarin Kynsi
Elder - OmensElder
Omens
Shaam Larein - SculptureShaam Larein
Sculpture
Shabaka And The Ancestors - We Are Sent Here By HistoryShabaka And The Ancestors
We Are Sent Here By History

Keelhaul - Triumphant Return To Obscurity
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Etichetta: Hydra Head
Anno: 2010
Produzione: Andrew Schneider
Genere: metal / sludge / mathrock
Scheda autore: Keelhaul



I Keelhaul appartengono a quella sfigatissima cerchia di band ignorate praticamente da tutti e neppure definibili di culto. Tre dischi uno più bello dell'altro che avranno venduto si e no 1000 copie nel mondo. Con ancora meno download dai vari Rapidshare, Megaupload ecc. Recentemente ristampati in vinile con donnine nude per attirare qualche dubbioso. Niente.

Si riformano dopo qualche anno di silenzio: un paio di evviva e ci mettiamo ad aspettare l'album. Che ovviamente è una mazzata nei denti: riff vorticosi tra l'hardcore nevrotico e tecnico e il post metal più arruffato. Ogni tanto spunta una voce a vomitare chissà cosa o qualche momento vagamente più meditativo. In realtà siamo sempre con la consueta formula Keelhaul che se non fosse in mano a quattro panzoni, un po' pelati, con la barba sfatta, uno addirittura di colore, e un altro con occhialini assolutamente fuori moda, sarebbero negli i-pod "giusti".

Ma dato che noi non siamo degli hipster e siamo un po' panzoni, con gli occhiali, con la barba e negri nell'animo godiamo nell'ascoltare questa sequenza apparentemente insensata di riff killer, storti, dissonanti, suonati chirurgicamente. Ma soprattutto divertenti nel loro ricercare il mal di testa a tutti i costi.

Cerchiamo di non farli indurre allo scioglimento. Supportateli e ascoltateli. Perchè questo è il quarto discone di fila che fanno senza che nessuno se ne accorga e magari per i prossimi risparmiano e se li tengono per le pareti della loro saletta...

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte.


Questa recensione é stata letta 2644 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Keelhaul - Subject to Change Without NoticeKeelhaul
Subject to Change Without Notice

Live Reports

12/05/2011MilanoMagnolia

NEWS


24/05/2009 Musica In Anteprima

tAXI dRIVER consiglia

Time To Burn - Starting PointTime To Burn
Starting Point
Firebreather - Under A Blood MoonFirebreather
Under A Blood Moon
Baroness - Blue RecordBaroness
Blue Record
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Kylesa - Static TensionKylesa
Static Tension
Superjoint Ritual - Use Once & DestroySuperjoint Ritual
Use Once & Destroy
Overmars - Affliction, Endocrine...VertigoOvermars
Affliction, Endocrine...Vertigo
Lair Of The Minotaur - War Metal Battle MasterLair Of The Minotaur
War Metal Battle Master
Kylesa - Spiral ShadowKylesa
Spiral Shadow
Ufomammut - Opus AlterUfomammut
Opus Alter