Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

No Home Record - Kim Gordon (Matador)

Ultime recensioni

Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Stone Temple Pilots - PerdidaStone Temple Pilots
Perdida
Burzum - Thulean MysteriesBurzum
Thulean Mysteries
Slift - UmmonSlift
Ummon
Major Kong - Off the ScaleMajor Kong
Off the Scale
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore
Sightless Pit - Grave Of A DogSightless Pit
Grave Of A Dog
Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Mondo Generator - Fuck ItMondo Generator
Fuck It
Insect Ark - The VanishingInsect Ark
The Vanishing
Neil Young - ColoradoNeil Young
Colorado
Shitkid - Duo LimboShitkid
Duo Limbo
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Ovo - MiasmaOvo
Miasma
Greg Dulli - Random DesireGreg Dulli
Random Desire
Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson

Kim Gordon - No Home Record
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Etichetta: Matador
Anno: 2019
Produzione: Justin Raisen
Genere: rock / alternative / elettronica
Scheda autore: Kim Gordon


Compra Kim Gordon su Taxi Driver Store


Kim Gordon alla veneranda età di 66 anni pubblica il suo primo disco solista: è un record? Probabile, anche se non è la prima uscita al di fuori dei Sonic Youth: ricordiamo, per esempio l'ottimo progetto Body/Head con Bill Nace e i Glitterbust con Alex Knost. Nel 2015 fresca di divorzio con Thurston Moore pubblicò il criticabile libro "Girl In A Band", ricco di astio verso il suo ex. Ha inoltre recitato nella serie Animals e nei film Imponderable e Don't Worry, He Won't Get Far On Foot.

"No Home Record" è tutta farina del sacco di Kim, aiutata da Justin Raisen (produttore di Sky Ferreira e Charli XCX), qualche batterista (tra cui Stella Mozgawa delle Warpaint) e pochi altri. E suona come un mix di tutte le esperienze della Gordon virate sintetiche. Il brano più canonico è la furia stoogesiana di "Hungry Baby", tutti gli altri sono a metà tra elettronica e noise rock. "Sketch Artist" è un inizio che spiazza: bassoni quasi dub/trap su uno spoken word, "Air BnB" di contro è il pezzo più sonico del lotto. L'album prosegue con la gentile e ipnotica "Paprike Pony" viene seguita dal riff heavy e sexy di "Murdered Out" che puzza di nottate brave a New York, "Don't Play It" sono i Suicide versione girl band, "Cookie Butter" è elettronica scura che a metà prende la strada da gioventù sonica. Dopo la caotica "Hungry Baby" si torna su terreni quasi drone-ambient con "Earthquake", brano in grado di scuotere le casse dell'ascoltatore con i suoi bassi tellurici. "Get Yr Life Back" mette la parola fine al disco con uno spoken word notturno.

"No Home Record" è un disco che dovrebbero fare le varie Sky Ferreira e Charli XCX se avessero le palle e fossero vere artiste. Ma di Kim Gordon ce n'è una. Nel bene e nel male.

[Dale P.]

Canzoni significative: Air BnB, Murdered Out.


Questa recensione é stata letta 225 volte!
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

William Shatner - Has BeenWilliam Shatner
Has Been
AA.VV. - Judgment NightAA.VV.
Judgment Night
Nine Inch Nails - With TeethNine Inch Nails
With Teeth
Stone Gossard - BayleafStone Gossard
Bayleaf
Love In Elevator - Venoma EPLove In Elevator
Venoma EP
Mark Lanegan - BubblegumMark Lanegan
Bubblegum
Helms Alee - NoctilucaHelms Alee
Noctiluca
Meganoidi - And Then We Met Impero EPMeganoidi
And Then We Met Impero EP
Mudhoney - Since WeMudhoney
Since We've Become Translucent
Libertines, The - The LibertinesLibertines, The
The Libertines