Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

The Coast Explodes - Mammatus (Holy Mountain)

Ultime recensioni

Celebrity Sex Scandal - The FundamentalCelebrity Sex Scandal
The Fundamental
Thou - Emma Ruth Rundle - The Helm Of SorrowThou
Emma Ruth Rundle - The Helm Of Sorrow
Maggot Heart - Mercy MachineMaggot Heart
Mercy Machine
Gatecreeper - An Unexpected RealityGatecreeper
An Unexpected Reality
Viagra Boys - Welfare JazzViagra Boys
Welfare Jazz
Onségen Ensemble - FearOnségen Ensemble
Fear
Witchfucker - Afterhour In WalhallaWitchfucker
Afterhour In Walhalla
Dystopian Future Movies - InviolateDystopian Future Movies
Inviolate
The Necks - ThreeThe Necks
Three
Lingua Ignota - The Caligula DemosLingua Ignota
The Caligula Demos
Imperial Triumphant - AlphavilleImperial Triumphant
Alphaville
Crack Cloud - Pain OlympicsCrack Cloud
Pain Olympics
Illuminati Hotties - Free I.HIlluminati Hotties
Free I.H
Rosy Finch - ScarletRosy Finch
Scarlet
Kind - Mental NudgeKind
Mental Nudge
Atomic Bitchwax - ScorpioAtomic Bitchwax
Scorpio
Primitive Man - ImmersionPrimitive Man
Immersion
Neptunian Maximalism - EonsNeptunian Maximalism
Eons
Nova Twins - Who Are The Girls?Nova Twins
Who Are The Girls?
Siena Root - The Secret Of Our TimeSiena Root
The Secret Of Our Time

Mammatus - The Coast Explodes
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Anno: 2007
Produzione: mammatus
Genere: rock / psych / doom



Spesso i dischi migliori arrivano da dove non te lo aspetti. Però se una band che si chiama Mammatus e che incide per Holy Mountain forse dovevamo capire fin da subito che fosse garanzia di qualità. E' anche vero che se vi aspettate di ascoltare gli Sleep siete fuori strada, ma allo stesso tempo continuate a leggere perchè potrebbe interessarvi comunque.

I quattro Californiani in questione suonano un mirabolante mix fra psichedelia, progressive e doom. Ovvero ritmi mammuth con riffoni sabbathiani, flanger, delay e suonini stereo, brani lunghi come una jam session degli Hawkwind e la voglia irrefrenabile di vederli in sede live strafatto di qualsiasi sostanza psicotropa.

La bellezza della proposta è come Mammatus riescano a miscelare il loro stile con i grandi classici del genere: King Crimson, Hawkwind, Melvins, Black Sabbath, Oneida, Acid Mother Temple, Blue Cheer, Pink Floyd convivono naturalmente e rivivono in una nuova prospettiva più moderna ma altrettanto lisergica.

Un disco minore ma tra le migliori uscite dell'anno.

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte.


Questa recensione é stata letta 3559 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Motorpsycho - + Jaga Jazzist HornsMotorpsycho
+ Jaga Jazzist Horns
Morkobot - MorkobotMorkobot
Morkobot
Sabbath Assembly - Restored To OneSabbath Assembly
Restored To One
Comets On Fire - AvatarComets On Fire
Avatar
 Soundtrack Of Our Lives
Behind The Music
Deafkids - MetaprogramaçãoDeafkids
Metaprogramação
Mdou Moctar - Ilana The CreatorMdou Moctar
Ilana The Creator
Harvestman - / Minsk / U.S. Christmas - Hawkwind TriadHarvestman
/ Minsk / U.S. Christmas - Hawkwind Triad
Gary Lee Conner - Unicorn CurryGary Lee Conner
Unicorn Curry
Love - Forever ChangesLove
Forever Changes