Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Yn Ol I Annwn - Mammoth Weed Wizard Bastard (New Heavy Sounds)

Ultime recensioni

Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Stone Temple Pilots - PerdidaStone Temple Pilots
Perdida
Burzum - Thulean MysteriesBurzum
Thulean Mysteries
Slift - UmmonSlift
Ummon
Major Kong - Off the ScaleMajor Kong
Off the Scale
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore
Sightless Pit - Grave Of A DogSightless Pit
Grave Of A Dog
Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Mondo Generator - Fuck ItMondo Generator
Fuck It
Insect Ark - The VanishingInsect Ark
The Vanishing
Neil Young - ColoradoNeil Young
Colorado
Shitkid - Duo LimboShitkid
Duo Limbo
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Ovo - MiasmaOvo
Miasma
Greg Dulli - Random DesireGreg Dulli
Random Desire
Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson

Mammoth Weed Wizard Bastard - Yn Ol I Annwn
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Anno: 2019
Produzione: Chris Fielding
Genere: metal / doom / psych
Scheda autore: Mammoth Weed Wizard Bastard



Quarto disco per i gallesi Mammoth Weed Wizard Bastard, che negli anni si sono fatti notare non solo per il nome stravagante, che sembra creato con lo "stoner rock name generator", ma anche per una manciata di dischi di culto. La musica proposta è ben più seria del monicker: prendete i Windhand e aggiungete un bel po' di effettacci psichedelici e, se possibile, rendeteli ancora più cupi e doom. Il riffing dei Mammoth Weed Wizard Bastard è infatti quello di scuola Slomatics, Conan, Yob, ovvero "ribassatissimo" e pachidermico. Ovviamente anche la lunghezza dei brani è di quella scuola: a parte l'intro le canzoni sono tutte sopra i 10 minuti e i riff non sono più di due a pezzo. Ma quello che rende interessante la proposta (e di conseguenza anche questo nuovo disco) è la voce quasi dream-pop/shoegaze della cantante Jessica Ball e gli effetti psichedelici di synth di scuola Hawkwind.

"Yn Ol I Annwn" è un album consigliatissimo agli amanti del doom grasso, monolitico e in grado di mandare i neuroni fuori fase.

[Dale P.]

Canzoni significative: Katyusha, The Majestic Clockwork, Five Days In The Abyss.


Questa recensione é stata letta 90 volte!
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Obrero - Mortui Vivos DocentObrero
Mortui Vivos Docent
Domkraft - Slow FidelityDomkraft
Slow Fidelity
Salome - TerminalSalome
Terminal
Unearthly Trance - ElectrocutionUnearthly Trance
Electrocution
Cough - Ritual AbuseCough
Ritual Abuse
Ramesses - Take The CurseRamesses
Take The Curse
Konvent - Puritan MasochismKonvent
Puritan Masochism
Yob - AtmaYob
Atma
Bloody Panda - SummonBloody Panda
Summon
The DevilThe Devil's Blood
The Thousandfold Epicentre