Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Ilana The Creator - Mdou Moctar (Sahel Sounds)

Ultime recensioni

Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Stone Temple Pilots - PerdidaStone Temple Pilots
Perdida
Burzum - Thulean MysteriesBurzum
Thulean Mysteries
Slift - UmmonSlift
Ummon
Major Kong - Off the ScaleMajor Kong
Off the Scale
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore
Sightless Pit - Grave Of A DogSightless Pit
Grave Of A Dog
Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Mondo Generator - Fuck ItMondo Generator
Fuck It
Insect Ark - The VanishingInsect Ark
The Vanishing
Neil Young - ColoradoNeil Young
Colorado
Shitkid - Duo LimboShitkid
Duo Limbo
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Ovo - MiasmaOvo
Miasma
Greg Dulli - Random DesireGreg Dulli
Random Desire
Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson

Mdou Moctar - Ilana The Creator
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Etichetta: Sahel Sounds
Anno: 2019
Produzione: Christopher Kirkley
Genere: rock / psych / folk
Scheda autore: Mdou Moctar



Probabilmente vi ricorderete della compilation "Music from Saharan Cellphones", assemblata dalla label Sahel Sounds per testimoniare la nuova musica africana che veniva scambiata dalla popolazione Sahariana tramite cellulari in formato mp3. Se ne parlò molto nei salotti più chic e diede visibilità ad un nutrito numero di personaggi e band che altrimenti sarebbero rimasti confinati nel deserto. Tra questi Mdou Moctar, talentuosissimo chitarrista mancino, è quello che ha avuto più riconoscimenti all'estero finendo per registrare "Blue Stage Sessions" per la Third Man Records di Jack White. Personaggio bizzarro: talmente innamorato della chitarra da iniziare suonandone una autocostruita con i freni di una bicicletta. Quando il boss della Sahel Sounds gli mandò una chitarra mancina, rarissima in Africa, realizzò un remake di Purple Rain di Prince intitolato "Akounak Tedalat Taha Tazoughai".

"Ilana: The Creator" è un disco stupefacente che si ricollega al Jimi Hendrix della Band Of Gypsies ibridandone il discorso con suoni moderni e folkloristici. A dettare legge sono i ritmi indiavolati, la chitarra spaziale, le melodie sbilenche.

Prodotto con una vera e propria band a Detroit è suonato con versalità e competenza strabilianti. Se amate Tinariwen, Bombino ma anche Neil Young, Hendrix, Santana, Prince, ZZTop e la psichedelia, questo disco fa per voi. In un certo senso rappresenta il passato, il presente e il futuro del rock.

[Dale P.]

Canzoni significative: Tarhatazed, Asshet Akal.


Questa recensione é stata letta 124 volte!
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Comets On Fire - AvatarComets On Fire
Avatar
White Hills - HP-1White Hills
HP-1
Mdou Moctar - Ilana The CreatorMdou Moctar
Ilana The Creator
Oneida - Secret WarsOneida
Secret Wars
Barn Owl - Ancestral StarBarn Owl
Ancestral Star
Weeed - You Are The SkyWeeed
You Are The Sky
OM - Conference Of The BirdsOM
Conference Of The Birds
Sabbath Assembly - Restored To OneSabbath Assembly
Restored To One
Love - Forever ChangesLove
Forever Changes
Morkobot - MorkobotMorkobot
Morkobot