Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock metal punk [ indie ] experimental pop elettronica

Splendore Terrore - Moltheni (La Tempesta)

Ultime recensioni

Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Stone Temple Pilots - PerdidaStone Temple Pilots
Perdida
Burzum - Thulean MysteriesBurzum
Thulean Mysteries
Slift - UmmonSlift
Ummon
Major Kong - Off the ScaleMajor Kong
Off the Scale
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore
Sightless Pit - Grave Of A DogSightless Pit
Grave Of A Dog
Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Mondo Generator - Fuck ItMondo Generator
Fuck It
Insect Ark - The VanishingInsect Ark
The Vanishing
Neil Young - ColoradoNeil Young
Colorado
Shitkid - Duo LimboShitkid
Duo Limbo
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Ovo - MiasmaOvo
Miasma
Greg Dulli - Random DesireGreg Dulli
Random Desire
Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson

Moltheni - Splendore Terrore
Voto:
Etichetta: La Tempesta
Anno: 2005
Produzione:
Genere: indie / pop /
Scheda autore: Moltheni



Ecco il tanto atteso terzo album di Moltheni. Atteso perchè ci faceva sapere che fine avesse fatto lo sfortunato cantautore. Dopo il tira e molla di etichette, "Splendore Terrore" se lo pubblica La Tempesta, etichetta curata dai Tre Allegri Ragazzi Morti.

Adesso mi accuserete di mancata professionalità (perchè poi? mi pagassero almeno) ma vi devo confessare di aver sentito solo il lato A del disco. "Ma questo è pazzo", sento già gli echi di utenti sconvolti da questa affermazione. "Ma come? Fai una recensione senza neanche aver ascoltato il disco per intero. E poi cos'è questa storia del lato A?? Non è mica su vinile!!!".

Avete ragione in entrambi i punti. Ma 1) se aspettassi di ascoltarlo tutto avreste la recensione fra due o tre mesi 2) i brani sono così belli che non riesco a smettere di ascoltare sempre gli stessi. E, così mi sono immaginato un'ipotetico lato A e lato B.

E' inutile, arrivo a "La Ragazza Dai Denti Strani" e mi devo riascoltare tutto. Non ce la faccio ad andare avanti: è troppo bello. Chissà quando riuscirò a trovare la forza di cambiare lato, ma intanto il disco rimane lì, e non c'è verso di staccarlo.

Moltheni ha costruito un album, non perfetto e neanche originale, pieno di errori e imprecisioni qua e là, i testi sono sempre piagnosi e lamentosi e sembra quasi che se la tiri un po' da outsider speciale. Però questi brani mettono insieme le note che non ti aspetti e, bhè, la musica è fatta di note e tutto suona così bene. Sia che pensiate che Moltheni è una palla, sia che pensiate che sia il futuro del rock italiano ascoltatevi questo disco e vedrete che ha qualcosa di speciale che vi farà innamorare.

[Dale P.]

Canzoni significative: Splendore Terrore, Nel Potere Del Legno.

Questa recensione é stata letta 3577 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Songs Ohia - Ghost TropicSongs Ohia
Ghost Tropic
Angel Olsen - All MirrorsAngel Olsen
All Mirrors
Tbh - Emanuele Dopo EPTbh
Emanuele Dopo EP
Ardecore - ArdecoreArdecore
Ardecore
Prague - / My Dear Killer - Split EPPrague
/ My Dear Killer - Split EP
AA.VV. - Lo Zecchino DAA.VV.
Lo Zecchino D'Oro Dell'Underground
Wilco - Yankee Hotel FoxtrotWilco
Yankee Hotel Foxtrot
Pecksniff - The Book Of Stanley CreepPecksniff
The Book Of Stanley Creep
Jason Collett - Motor Motel Love SongsJason Collett
Motor Motel Love Songs
Perturbazione - In CircoloPerturbazione
In Circolo