Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Chronicle I The Truthseeker - Mountain Caller (New Heavy Sounds)

Ultime recensioni

Dry Cleaning - New Long LegDry Cleaning
New Long Leg
A.A. Williams - Songs From IsolationA.A. Williams
Songs From Isolation
Concrete Ships - In ObservanceConcrete Ships
In Observance
Tomahawk - Tonic ImmobilityTomahawk
Tonic Immobility
Lucidvox - We AreLucidvox
We Are
Eyehategod - A History of Nomadic BehaviorEyehategod
A History of Nomadic Behavior
Really From - Really FromReally From
Really From
Shame - Drunk Tank PinkShame
Drunk Tank Pink
Worn - Human WorkWorn
Human Work
My Morning Jacket - Waterfall IIMy Morning Jacket
Waterfall II
Uada - DjinnUada
Djinn
John Carpenter - Lost Themes IIIJohn Carpenter
Lost Themes III
Constance Tomb - MCMLXXXVIIIConstance Tomb
MCMLXXXVIII
Black Country, New Road - For the First TimeBlack Country, New Road
For the First Time
Originalii - PendulumOriginalii
Pendulum
Divide And Dissolve - Gas LitDivide And Dissolve
Gas Lit
Portrayal Of Guilt - We Are Always AlonePortrayal Of Guilt
We Are Always Alone
Zola Mennanöh - Longing for BelongingZola Mennanöh
Longing for Belonging
Molassess - Through The HollowMolassess
Through The Hollow
Steve Von Till - No Wilderness Deep EnoughSteve Von Till
No Wilderness Deep Enough

Mountain Caller - Chronicle I The Truthseeker
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Etichetta: New Heavy Sounds
Anno: 2020
Produzione: Joe Clayton
Genere: metal / progressive / stoner



Ricordo come fosse ieri che in Gran Bretagna qualche anno fa davano per morta la chitarra (e il rock) e i giovani compravano esclusivamente piastre da dj per fare musica. A distanza di una decina di anni, come tutti i cicli e ricicli storici, i giovani hanno ripreso in mano le chitarre e hanno ricominciato a pubblicare dischi rock in gran quantità.

La New Heavy Sounds è specializzata nel cercare, come dice il nome stesso, nuove sonorità pesanti. E' londinese e ha nel roster ottime band come Vodun, Mammoth Weed Wizard, Black Moth, BlackLab. L'ultima scoperta è quella dei Mountain Caller giovanissimo trio di Londra dedito ad un interessantissimo heavy rock strumentale di ispirazione sci-fi.

Il disco, infatti, è visto come ipotetica colonna sonora di un racconto fantascientifico narrante il viaggio di una donna che si sveglia senza memoria in una città in rovina. Musicalmente il trio propone un gradevole mix di post-rock e progressive con divagazioni stoner e psichedeliche. Pensate ad una jam tra Elder, Melvins, Russian Circle, Mogwai, Voivod, Black Sabbath e non sarete troppo lontani dal risultato. Se, poi conoscete il sound degli olandesi Kong, avete già capito di cosa si tratta.

Uno dei pregi dei Mountain Caller è di non essere dei virtuosi dello strumento, nè particolarmenti attenti alla ricerca di suoni particolari: suonano come tre amici che si scervellano in sala prove per fare cose strane e divertirsi.

"Chronicle I: The Truthseeker" è un disco "minore" ma assolutamente piacevole, adatto a chi cerca qualcosa di più dal solito stoner-doom e non sopporta i "ravioli" di band troppo tecniche.

[Dale P.]

Canzoni significative: A Clamour Of Limbs, I Remember Everything.


Questa recensione é stata letta 78 volte!
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Sadist - Above The LightSadist
Above The Light
Meshuggah - None EPMeshuggah
None EP
Meshuggah - IMeshuggah
I
Ephel Duath - Pain Necessary To KnowEphel Duath
Pain Necessary To Know
Hull - Beyond The Lightless SkyHull
Beyond The Lightless Sky
Meshuggah - Catch 33Meshuggah
Catch 33
Martyr - Feeding The AbscessMartyr
Feeding The Abscess
Cynic - FocusCynic
Focus
Apiary - Lost In FocusApiary
Lost In Focus
Meshuggah - ChaosphereMeshuggah
Chaosphere