Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Bleach - Nirvana (Sub Pop)

Ultime recensioni

Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II
Fiona Apple - Fetch The Bolt CuttersFiona Apple
Fetch The Bolt Cutters
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The CarnageWrekmeister Harmonies
We Love To Look At The Carnage
Tricot - ???Tricot
???
Bada - BadaBada
Bada
Kidbug - KidbugKidbug
Kidbug
Louise Lemon - DevilLouise Lemon
Devil
Mrs Piss - Self-SurgeryMrs Piss
Self-Surgery
Vega Lee & John Nova - iSpace DramasVega Lee & John Nova
iSpace Dramas
Myrkur - FolkesangeMyrkur
Folkesange
BlackLab - AbyssBlackLab
Abyss
Witchcraft - Black MetalWitchcraft
Black Metal
Brant Bjork - Brant BjorkBrant Bjork
Brant Bjork
1000mods - Youth Of Dissent1000mods
Youth Of Dissent
Jazz Sabbath - Jazz SabbathJazz Sabbath
Jazz Sabbath
Oranssi Pazuzu - Mestarin KynsiOranssi Pazuzu
Mestarin Kynsi
Elder - OmensElder
Omens
Shaam Larein - SculptureShaam Larein
Sculpture
Shabaka And The Ancestors - We Are Sent Here By HistoryShabaka And The Ancestors
We Are Sent Here By History

Nirvana - Bleach
Voto:
Etichetta: Sub Pop
Anno: 1989
Produzione:
Genere: rock / grunge / punk
Scheda autore: Nirvana



"Bleach" il terzo, quarto disco che generalmente un fan della band compra. Partendo da "Nevermind" i fan passano all'Unplugged, ad "In Utero" ed infine, forse, arrivano a "Bleach".

Purtroppo, per questo motivo, possibile che alla stragrande maggioranza delle persone questo disco si sia tramutato in una cocente delusione. Chitarroni pesanti, batteria in primo piano, produzione poverissima (la registrazione costata 600$), strutture semplici e testi di 3 righe 3 sorprendono gli ascoltatori abituati a dei Nirvana diversi.

Ma, aldil delle differenze con la discografia della band, questo disco una vera manna per tutti i grungers degni di questo nome.

Cobain (qua Kurdt Kobain) e soci (Novoselic al basso e Channing alla batteria), innegabile, mostrano i propri limiti pi del dovuto, ma suonano con l'anima e regalano ai posteri 13 brani di potente grunge di scuola Sub Pop.

Un influenza innegabile sono i Melvins (citati in "Paper Cuts") e il nuovo suono pesante che si stava affacciando a Seattle e non ancora sgrezzato da manie commerciale.

Ma, oltre agli amici Melvins (Dale Crover suona in 3 brani), i Nirvana prendono i suoni di Black Sabbath, Black Flag e Flipper per poi sventrarli con massiccie dosi melodiche di scuola Beatles / Husker Du. E' cos che partendo da "Blew" arrivando fino a "Downer" passando per "Floyd The Barber", "About A Girl", "Love Buzz", "Negative Creep" la band assesta 13 capolavori di fila.

Dispiace che nella rivalutazione post-mortem questo disco sia sempre stato relegato in secondo piano e la mia memoria ricorda solo Josh Homme ammettere l'influenza che ha avuto su di lui quest'album.

[Dale P.]

Canzoni significative: Downer, Negative Creep, Paper Cuts.

Questa recensione stata letta 6158 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Nirvana - From The Muddy Banks Of The WhishkahNirvana
From The Muddy Banks Of The Whishkah
Nirvana - Hormoaning EPNirvana
Hormoaning EP
Nirvana - In UteroNirvana
In Utero
Nirvana - IncesticideNirvana
Incesticide
Nirvana - NevermindNirvana
Nevermind
Nirvana - Unplugged In New YorkNirvana
Unplugged In New York

NEWS


29/08/2009 Live At Reading A Novembre
21/09/2005 Ulteriori Speculazioni In Arrivo!
10/04/2005 Il Tributo di Aberdeen
28/10/2004 Tracklist Box Set

tAXI dRIVER consiglia

Alice In Chains - LiveAlice In Chains
Live
Soundgarden - BadmotorfingerSoundgarden
Badmotorfinger
Cold - 13 Ways To Bleed On StageCold
13 Ways To Bleed On Stage
Nirvana - NevermindNirvana
Nevermind
Soundgarden - SuperunknownSoundgarden
Superunknown
Mudhoney - My Brother The CowMudhoney
My Brother The Cow
Mudhoney - MudhoneyMudhoney
Mudhoney
Alice In Chains - FaceliftAlice In Chains
Facelift
Default - The FalloutDefault
The Fallout
Green River - Come On DownGreen River
Come On Down