Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Bleach - Nirvana (Sub Pop)

Ultime recensioni

En Minor - When The Cold Truth Has Worn Its Miserable WelcomeEn Minor
When The Cold Truth Has Worn Its Miserable Welcome
L.A.Witch - Play With FireL.A.Witch
Play With Fire
Couch Slut - Take A Chance On Rock Couch Slut
Take A Chance On Rock 'n' Roll
Kall - BrandKall
Brand
Boris - NOBoris
NO
Phoebe Bridgers - PunisherPhoebe Bridgers
Punisher
Ils - CurseIls
Curse
Motorpsycho - The All Is OneMotorpsycho
The All Is One
Bully - SugareggBully
Sugaregg
Lina Rodrigues Refree - Lina_Ral RefreeLina Rodrigues Refree
Lina_Ral Refree
King Krule - Man Alive!King Krule
Man Alive!
Thou - A Primer of Holy WordsThou
A Primer of Holy Words
Household God - Palace IntrigueHousehold God
Palace Intrigue
A.A. Williams - Forever BlueA.A. Williams
Forever Blue
Billy Nomates - Billy NomatesBilly Nomates
Billy Nomates
Fontaines D.C. - A HeroFontaines D.C.
A Hero's Death
Zombi - 2020Zombi
2020
Protomartyr - Ultimate Success TodayProtomartyr
Ultimate Success Today
The Beths - Jump Rope GazersThe Beths
Jump Rope Gazers
Hum - InletHum
Inlet

Nirvana - Bleach
Voto:
Etichetta: Sub Pop
Anno: 1989
Produzione:
Genere: rock / grunge / punk
Scheda autore: Nirvana



"Bleach" il terzo, quarto disco che generalmente un fan della band compra. Partendo da "Nevermind" i fan passano all'Unplugged, ad "In Utero" ed infine, forse, arrivano a "Bleach".

Purtroppo, per questo motivo, possibile che alla stragrande maggioranza delle persone questo disco si sia tramutato in una cocente delusione. Chitarroni pesanti, batteria in primo piano, produzione poverissima (la registrazione costata 600$), strutture semplici e testi di 3 righe 3 sorprendono gli ascoltatori abituati a dei Nirvana diversi.

Ma, aldil delle differenze con la discografia della band, questo disco una vera manna per tutti i grungers degni di questo nome.

Cobain (qua Kurdt Kobain) e soci (Novoselic al basso e Channing alla batteria), innegabile, mostrano i propri limiti pi del dovuto, ma suonano con l'anima e regalano ai posteri 13 brani di potente grunge di scuola Sub Pop.

Un influenza innegabile sono i Melvins (citati in "Paper Cuts") e il nuovo suono pesante che si stava affacciando a Seattle e non ancora sgrezzato da manie commerciale.

Ma, oltre agli amici Melvins (Dale Crover suona in 3 brani), i Nirvana prendono i suoni di Black Sabbath, Black Flag e Flipper per poi sventrarli con massiccie dosi melodiche di scuola Beatles / Husker Du. E' cos che partendo da "Blew" arrivando fino a "Downer" passando per "Floyd The Barber", "About A Girl", "Love Buzz", "Negative Creep" la band assesta 13 capolavori di fila.

Dispiace che nella rivalutazione post-mortem questo disco sia sempre stato relegato in secondo piano e la mia memoria ricorda solo Josh Homme ammettere l'influenza che ha avuto su di lui quest'album.

[Dale P.]

Canzoni significative: Downer, Negative Creep, Paper Cuts.

Questa recensione stata letta 6210 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Nirvana - From The Muddy Banks Of The WhishkahNirvana
From The Muddy Banks Of The Whishkah
Nirvana - Hormoaning EPNirvana
Hormoaning EP
Nirvana - In UteroNirvana
In Utero
Nirvana - IncesticideNirvana
Incesticide
Nirvana - NevermindNirvana
Nevermind
Nirvana - Unplugged In New YorkNirvana
Unplugged In New York

NEWS


29/08/2009 Live At Reading A Novembre
21/09/2005 Ulteriori Speculazioni In Arrivo!
10/04/2005 Il Tributo di Aberdeen
28/10/2004 Tracklist Box Set

tAXI dRIVER consiglia

Stabbing Westward - Stabbing WestwardStabbing Westward
Stabbing Westward
Default - The FalloutDefault
The Fallout
Mudhoney - MudhoneyMudhoney
Mudhoney
Hole - Live Through ThisHole
Live Through This
Alice In Chains - FaceliftAlice In Chains
Facelift
Soundgarden - TelephantasmSoundgarden
Telephantasm
Soundgarden - SuperunknownSoundgarden
Superunknown
Soundgarden - Screaming LifeSoundgarden
Screaming Life
AA.VV. - Singles SoundtrackAA.VV.
Singles Soundtrack
Lingua - The Smell Of A Life That Could Have BeenLingua
The Smell Of A Life That Could Have Been