Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Fear - Onségen Ensemble (Svart)

Ultime recensioni

The Answer Lies In The Black Void - ForlornThe Answer Lies In The Black Void
Forlorn
Green Lung - Black HarvestGreen Lung
Black Harvest
Poppy - FluxPoppy
Flux
Kowloon Walled City - PieceworkKowloon Walled City
Piecework
Slowshine - Living LightSlowshine
Living Light
Unto Others - StrenghtUnto Others
Strenght
Space Afrika - Honest LabourSpace Afrika
Honest Labour
Dead Sara - It AinDead Sara
It Ain't Tragic
Big Brave - & The Body - Leaving None But Small BirdsBig Brave
& The Body - Leaving None But Small Birds
XX'ed Out
We All Do Wrong
Damon Locks Black Monument Ensemble - NowDamon Locks Black Monument Ensemble
Now
Angel Bat Dawid - Hush Harbor Mixtape Vol. 1 DoxologyAngel Bat Dawid
Hush Harbor Mixtape Vol. 1 Doxology
Andrew W.K. - God Is PartyingAndrew W.K.
God Is Partying
Hildur Guðnadóttir - Battlefield 2042 SoundtrackHildur Guðnadóttir
Battlefield 2042 Soundtrack
Chubby And The Gang - The MuttChubby And The Gang
The Mutt's Nuts
Amyl And The Sniffers - Comfort To MeAmyl And The Sniffers
Comfort To Me
Low - Hey WhatLow
Hey What
Hooded Menace - The Tritonus BellHooded Menace
The Tritonus Bell
Tropical Fuck Storm - Deep StatesTropical Fuck Storm
Deep States
Halsey - If I Can’t Have Love, I Want PowerHalsey
If I Can’t Have Love, I Want Power

Onségen Ensemble - Fear
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Etichetta: Svart
Anno: 2020
Produzione: Jaime Gomez Arellano
Genere: metal / progressive / psych
Scheda autore: Onségen Ensemble



Sono molto particolari i finlandesi Onségen Ensemble, non a caso per il terzo disco si sono accasati presso la Svart Records, etichetta attenta a dare visibilità a formazioni decisamente variopinte.

Descrivere il suono di "Fear" è apparentemente semplice, il difficile è immaginarselo. Un po' di progressive, un po' di psichedelia, un po' di metal. Detto così vuol dire tutto e niente perchè sono tre macro-generi che hanno fatto dell'inafferabilità il proprio forte. Bhè, anche Onségen Ensemble sono inafferabili. Potreste sentirci un po' di Tool, un po' di Oranssi Pazuzu, un po' di Magma. Ok, detta così sembra la cosa più bella dell'universo. Non siamo a questi livelli, ovviamente. Ma non credo sia neanche l'intenzione dei finlandesi arrivarci. Però, ecco, se siete amanti di questi gruppi potreste trovare questo disco molto, molto interessante.

Cosa manca? Battiato direbbe "carisma e sintomatico mistero", ovvero un immaginario preciso e un po' di personalità. Ma il resto c'è. Eccome se c'è. Il prog si sposa perfettamente con gli intenti psichedelici come fossimo negli anni 70 ma con suoni "heavy" da concerto al Roadburn.

Bella sorpresa: se aggiusteranno un paio di cosine in futuro potrebbero confezionare un capolavoro.

[Dale P.]

Canzoni significative: Fear, Lament of Man.

Questa recensione é stata letta 204 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Coprofago - Unorthodox Creative CriteriaCoprofago
Unorthodox Creative Criteria
Blood Incantation - Hidden History Of Human RaceBlood Incantation
Hidden History Of Human Race
Death - Individual Thought PatternsDeath
Individual Thought Patterns
Ephel Duath - Pain Necessary To KnowEphel Duath
Pain Necessary To Know
Yakuza - Of Seismic ConsequenceYakuza
Of Seismic Consequence
Meshuggah - ObzenMeshuggah
Obzen
Sadist - SadistSadist
Sadist
Circle Of Sighs - NarciCircle Of Sighs
Narci
Ephel Duath - The Painters PaletteEphel Duath
The Painters Palette
Dysrhythmia - Terminal TresholdDysrhythmia
Terminal Treshold