´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

The Piper At The Gates Of Dawn - Pink Floyd (Columbia)

Ultime recensioni

Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Stone Temple Pilots - PerdidaStone Temple Pilots
Perdida
Burzum - Thulean MysteriesBurzum
Thulean Mysteries
Slift - UmmonSlift
Ummon
Major Kong - Off the ScaleMajor Kong
Off the Scale
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore
Sightless Pit - Grave Of A DogSightless Pit
Grave Of A Dog
Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Mondo Generator - Fuck ItMondo Generator
Fuck It
Insect Ark - The VanishingInsect Ark
The Vanishing
Neil Young - ColoradoNeil Young
Colorado
Shitkid - Duo LimboShitkid
Duo Limbo
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Ovo - MiasmaOvo
Miasma
Greg Dulli - Random DesireGreg Dulli
Random Desire
Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson

Pink Floyd - The Piper At The Gates Of Dawn
Voto:
Anno: 1967
Produzione:
Genere: rock / psych /
Scheda autore: Pink Floyd



Molti si chiedono il reale valore di un disco come "The Piper At The Gates Of Dawn". C'Ŕ chi lo considera inferiore a dischi come "The Wall" o "Wish You Were Here", per altri Ŕ il disco fondamentale della musica rock. C'Ŕ anche da dire della divisione fra i fan "barrettiani" e i fan di Roger Waters. Pochi, a dire il vero, i fan dell'era Gilmoure. Si dice che fossero due gruppi diversi quelli prima e dopo "Atom Heart Mother". C'Ŕ molto di vero, ma anche un po' di falso. E' giusto dire che "Piper At The Gates Of Dawn" Ŕ pura genialitÓ barrettiana. Acido lisergico, visioni e pura follia. Viaggi interstellari e storie fiabesche. I solchi stentano a contenere una tale straripante quantitÓ di idee. All'interno si sente tutto l'odore della fantascienza anni '60, e si sentono anche tanti altri aromi. Un vero, incredibile viaggio, verso un qualcosa che nessuno ci vuole spiegare, ma che pochi ti dicono di non fare. Un'esperienza entusiasmante e irripetibile che Ŕ giusto vivere. E' giusto dire che i veri Pink Floyd sono questo? Come si possono ignorare opere come "The Dark Side Of The Moon", "Wish You Were Here" o "The Wall"? Con che coraggio limitare la discografia di un gruppo all'esordio, a "A Saurceful Of Secrets" e ad una facciata di "Ummagumma"?? E' negare il valore di una band che ha traghettato la musica verso lidi mai scontati, forse un po' pomposi, ma quasi mai fini a se stessi. I Pink Floyd dell'esordio rimarranno grandissimi per l'alone misterioso che circonda la figura di Sid Barret, genio bruciato troppo presto anche se mai morto (e quando morirÓ sarÓ realmente diverso?). E' giusto conoscere anche questi Pink Floyd, diversi dagli altri pi¨ noti e miliardari, e da qui ripercorrere tutta la loro splendida storia.

[Dale P.]

Canzoni significative: Interstellare Overdrive, The Gnome, Matilda Mother, Pow R. Toc H.

Questa recensione Ú stata letta 5487 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



NEWS


22/09/2014 I Dettagli di The Endless River
11/07/2006 Morto Syd Barrett
02/02/2006 Smentita la Reunion
23/01/2006 Di Nuovo Dal Vivo?
13/06/2005 Si Riuniscono per il Live 8

tAXI dRIVER consiglia

Pink Floyd - The Piper At The Gates Of DawnPink Floyd
The Piper At The Gates Of Dawn
White Hills - HP-1White Hills
HP-1
Morkobot - MortoMorkobot
Morto
Love - Forever ChangesLove
Forever Changes
Deafkids - MetaprogramašŃoDeafkids
MetaprogramašŃo
Mdou Moctar - Ilana The CreatorMdou Moctar
Ilana The Creator
 Soundtrack Of Our Lives
Behind The Music
Motorpsycho - + Jaga Jazzist HornsMotorpsycho
+ Jaga Jazzist Horns
Altin Gun - GeceAltin Gun
Gece
Comets On Fire - AvatarComets On Fire
Avatar