Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Lights From Paradise - Quest For Fire (TeePee)

Ultime recensioni

Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Stone Temple Pilots - PerdidaStone Temple Pilots
Perdida
Burzum - Thulean MysteriesBurzum
Thulean Mysteries
Slift - UmmonSlift
Ummon
Major Kong - Off the ScaleMajor Kong
Off the Scale
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore
Sightless Pit - Grave Of A DogSightless Pit
Grave Of A Dog
Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Mondo Generator - Fuck ItMondo Generator
Fuck It
Insect Ark - The VanishingInsect Ark
The Vanishing
Neil Young - ColoradoNeil Young
Colorado
Shitkid - Duo LimboShitkid
Duo Limbo
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Ovo - MiasmaOvo
Miasma
Greg Dulli - Random DesireGreg Dulli
Random Desire
Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson

Quest For Fire - Lights From Paradise
Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:

Anno: 2010
Produzione: Donny Cooper
Genere: rock / psych / stoner
Scheda autore: Quest For Fire



Partiamo dal presupposto che vi consiglio di recuperare il primo album omonimo. E' uscito l'anno scorso per TeePee ed e' un ottimo disco di stoner rilassato.

I Quest For Fire sono canadesi e nascono dalle ceneri dei The Deadly Snakes, garage band che ha esordito nel 1999 su Sympathy For The Record Industry e ha pubblicato due dischi su In The Red per poi sciogliersi dopo il quarto disco.

Musica decisamente meno nervosa, anzi per niente. L'esordio e' un brillante dischetto conosciuto solo ai cultori della psichedelia virata stoner. Ovvero con qualche chitarrone piu' pesante qua e la' tra il magma di assoli e suoni.

Come dei Pink Floyd vagamente piu' sporchi, i Quest For Fire suonano anche come dei Dead Meadow meno robusti.

Piu' o meno stesso discorso puo' valere per questo secondo prodotto, intitolato "Lights From Paradise" e sempre pubblicato da TeePee Records.

L'andamento e' quello di un cannabinoide che a malapena riesce a raggiungere lo strumento. Ma rispetto al primo disco si e' perso quel senso di opprimenza come se dopo la "botta pensierosa" avessero raggiunto la "botta ridanciana". Suoni meno cupi e un attitudine maggiormente "rock". Parecchia melodia in piu' sia negli assoli che nelle parti vocali e nei riff, e maggiore apertura verso un pubblico leggermente piu' ampio. Lo stesso che, appunto, gradisce i Dead Meadow ma anche Black Mountains, White Hills, certo shoegaze e certo folk. E i Pink Floyd.

E se abitualmente suonano assieme a questa gente un motivo ci sara'.

E i cultori sappiano che all'interno troveranno il violino di Sophie Trudeau dei Godspeed You Black Emperor .

[Dale P.]

Canzoni significative: Confusion's Home, The Greatest Hits By God, Psychic Seasons.

Questa recensione Ú stata letta 2266 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



Live Reports

19/04/2011TorinoUnited Club

NEWS


10/08/2010 Ascolta Set Out Alone

tAXI dRIVER consiglia

White Hills - HP-1White Hills
HP-1
Motorpsycho - PhanerothymeMotorpsycho
Phanerothyme
Love - Forever ChangesLove
Forever Changes
Morkobot - MortoMorkobot
Morto
Oneida - Secret WarsOneida
Secret Wars
Ghost (Jap) - Hypnotic UnderworldGhost (Jap)
Hypnotic Underworld
Pink Floyd - The Piper At The Gates Of DawnPink Floyd
The Piper At The Gates Of Dawn
Mammatus - The Coast ExplodesMammatus
The Coast Explodes
Barn Owl - Ancestral StarBarn Owl
Ancestral Star
Quest For Fire - Lights From ParadiseQuest For Fire
Lights From Paradise