Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

4 - Rotor (Elektrohasch)

Ultime recensioni

Kowloon Walled City - PieceworkKowloon Walled City
Piecework
Slowshine - Living LightSlowshine
Living Light
Unto Others - StrenghtUnto Others
Strenght
Space Afrika - Honest LabourSpace Afrika
Honest Labour
Dead Sara - It AinDead Sara
It Ain't Tragic
Big Brave - & The Body - Leaving None But Small BirdsBig Brave
& The Body - Leaving None But Small Birds
XX'ed Out
We All Do Wrong
Damon Locks Black Monument Ensemble - NowDamon Locks Black Monument Ensemble
Now
Angel Bat Dawid - Hush Harbor Mixtape Vol. 1 DoxologyAngel Bat Dawid
Hush Harbor Mixtape Vol. 1 Doxology
Andrew W.K. - God Is PartyingAndrew W.K.
God Is Partying
Hildur Guðnadóttir - Battlefield 2042 SoundtrackHildur Guðnadóttir
Battlefield 2042 Soundtrack
Chubby And The Gang - The MuttChubby And The Gang
The Mutt's Nuts
Amyl And The Sniffers - Comfort To MeAmyl And The Sniffers
Comfort To Me
Low - Hey WhatLow
Hey What
Hooded Menace - The Tritonus BellHooded Menace
The Tritonus Bell
Tropical Fuck Storm - Deep StatesTropical Fuck Storm
Deep States
Halsey - If I Can’t Have Love, I Want PowerHalsey
If I Can’t Have Love, I Want Power
Comet Control - Inside The SunComet Control
Inside The Sun
Dana Dentata - PantychristDana Dentata
Pantychrist
Turnstile - Glow OnTurnstile
Glow On

Rotor - 4
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Etichetta: Elektrohasch
Anno: 2010
Produzione:
Genere: rock / stoner / psych
Scheda autore: Rotor

MP3: An3R4
Costa Verde
Gnade Dir Gott


Rotor arrivano dalla Germania e appartengono al quel nucleo di freakettoni che e' il giro Elektrohash (Causa Sui, Hypnos 69, Colour Haze, Sula Bassana). Scena che il Julian Cope del 2030 magari etichettera' come kraut-stoner e che purtroppo e' poco raccontata dai media, anche quelli specializzati.

Jam in liberta', marijuana in grandi quantita', capelli lunghi e barba. E jeans a zampa. I Rotor sono il versante piu' strutturato e grintoso, meno freakettone e di maggiore impatto. Parecchio divertenti, vari e, pur muovendosi in territori "stoner" si riconoscono riferimenti che vanno dal metal (certi stacchi), l'hard rock, ma soprattutto il progressive. Ma il vero punto forte della band e' il groove : riff vorticosi, dinamici e orecchiabili capaci di smuovere le teste anche nei momenti piu' tranquilli.

Rotor risultano quindi maggiormente dinamici rispetto ai Karma To Burn, ma allo stesso tempo meno cervellotici e sbilenchi dei Stinking Lizaveta ma soprattutto hanno la capacita' di entrare in testa e non abbandonarti per lungo tempo.

4 e' un disco che conquista per la sua carica, per il dinamismo e per la freschezza: la band si e' divertita parecchio a suonarlo e si sente.

Due i brani cantati: il primo da Andre Dietrich dei Dyse (ottimo duo tedesco) decisamente aggressivo, il secondo, in chiusura una cover di Neatz Brigade dei Obsessed.

Recuperatelo e godrete.

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte.


Questa recensione é stata letta 3004 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Queens Of The Stone Age - Rated RQueens Of The Stone Age
Rated R
Om - BBC Radio 1Om
BBC Radio 1
Ojm - VolcanoOjm
Volcano
Elder - The Gold & Silver SessionsElder
The Gold & Silver Sessions
Chè - Sounds Of LiberationChè
Sounds Of Liberation
Comet Control - Inside The SunComet Control
Inside The Sun
Fuzz - IIIFuzz
III
Gea - RuggineGea
Ruggine
Colt 38 - Colt ThirtyeightColt 38
Colt Thirtyeight
Motorpsycho - BarracudaMotorpsycho
Barracuda